lunedì 14 maggio 2018

LOLITA ALLA FERMATA DEL 558


E si, ragazze, sono due giorni che non riesco a chiudere un occhio, non riesco più a dormire.
C’ho sempre davanti agli occhi la bellezza, la giovinezza, la purezza, la delizia, l’armonia e il sapore della vita.
Lei, Ella, Elle, Lolita.
Quei calzoncini cortissimi. Quel golfino color rosa. Quelle gambe nude, soffici, morbide, meravigliose, carnose, giovani, deliziose.
Lei, Ella, Elle, Lolita.
E la purezza, lo splendore, l’incontaminata luminosità delle stelle del giorno. Il giorno. Quel giorno. Il giorno che l’ho incontrata sulla Tuscolana, alla fermata del 558.
Io c’ho gli occhi chiari. Gli occhi del colore del mare e del cielo profondo, e si sà, è risaputo: gli occhi chiari sono gemelli e si attraggono come lo specchio di anime gemelle.  Quando cammino per strada, incontro continuamente gli occhi chiari di stelle del giorno che cercano e incontrano i miei occhi.
Ed è  così che ho incontrato gli occhi celesti di Lolita.    “Ciao. Come ti chiami?”
La sua voce era musica, il suo sorriso armonia, la sua bellezza la bellezza aspra, dolce, selvaggia, della vita giovane.
La sua bocca poesia.
Lei, Ella, Elle, Lolita, era la poesia, la poesia giovane, la poesia bella pura selvaggia delle stelle del giorno. 
Dopo il tramonto, dalla sera tarda, la Poesia a cielo aperto, girovaga, itinerante, errante sotto la luna e le stelle.
Sicuramente, rischiavo di essere scambiato per un pedofilo che stava adescando una ragazzina e, per fortuna, è arrivato il 558.
“Vai via?” La tristezza nella sua vocina dolce.
“E si, devo andare”.
“Ciao, Sergio”.
“Ciao, Lolita”.
Un ultimo sguardo, celeste, azzurro, d’azzurro profondo. L’ultimo sorriso. Lei Ella Elle, Lolita, la bellezza, mi sorride a lungo, lungamente, divina.

ARTISTIC BACKGROUND. MUSIC AND VISUAL ARTS https://youtu.be/wxtQ-VYG6a4


(S.V.”COLOR PERVINCA – Racconti di Primavera – “A full rights reserved Copyright © by STORIA DELLA VITA, Collezione Opere di Cultura dell’Universo, Cultura Umana, Cultura della Scienza assoluta dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze  e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario della Vita umana/Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni della Nuova Terra/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra. Centro biologico operativo,   Sede provvisoria operativa del Principe Regnante e delle Virgo fidelis Principesse Valchirie del Divino Corpo della Regina Madre Iddio, La Suprema Entità Divina, La Madre Che Vive, la Raggiante Madre, La Vita, Virgo fidelis Principesse valchirie dell’Avanguardia del Regno dei Cieli spose collaboratrici assistenti dell’Unigenito Principe dell’Universo e della Nuova Terra, il Regnante.  Città del Sole, Città dell’Universo sulla Terra, il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it
E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte.
N.B. La Collezione delle Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa, già Esposizione Storica di Opere non reperibili in commercio, di cui Sergio Valli quale fondatore della Cultura dell’Universo, la Cultura della Scienza assoluta dell’Universo, il Vangelo Che Vive, la Cultura cristiana, la Cultura umana sulla Terra,  è l’unico Ideatore, Divulgatore e Reggitore dell’omonima Scuola Sapienziale, risulta di recente entrata a far parte del Settore delle Pubblicazioni insolite e rare, disponibili per i Collezionisti di Opere d’Arte e per Studi universitari di ricerca superiore avanzata.
Poeta – scrittore poeta prosatore e saggista – dell’Oltre dello spazio e del tempo, Prosieguo spaziale e temporale di tutti i tempi dell’alfa e dell’omega, Sergio Valli scavalca in avanti e comincia da dove ogni altro scritto e scrittore finisce.
Dal Profilo letterario, professionale, artistico politico e scientifico di Sergio Valli: “In un primo tempo da impiegare nei servizi collaborativi di assistenza e segreteria che necessitano al nostro lavoro in questa nostra Opera universale da compiere liberamente e senza limiti in favore dell’umanità, Uomo e Figlio dell’Uomo, l’Etero, il Virile, Incarnazione dello Scibile umano e dell’umanità, Incarnazione della Scienza assoluta dell’Universo, Unigenito Principe dell’Universo, Unigenito Principe dello Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni della Nuova Terra,  Unigenito Principe dell’Universo e della Nuova Terra, Incarnazione della Scienza assoluta dell’Universo e della Nuova Terra,  il Salvatore, l’Umanizzatore, il Regnante, Popolo  Anima e Voce del Popolo e di tutti i Popoli della Terra e dell’Universo, Principe della Rivoluzione della Vita, Principe del Firmamento, recluto Valchirie per l’Avanguardia del Regno dei Cieli”)


Nessun commento:

Posta un commento