lunedì 14 maggio 2018

DE ROMA CE N’E’ UNA. TUTTE L’ALTRE SO’ NESSUNO



Roma–Juventus zero a zero. La partita perfetta.
Con il pareggio a reti inviolate si è concluso il campionato casalingo nella massima divisione italiana, per la squadra di calcio della Città dell’Universo sulla Terra.
“Con l’espulsione di Radja Nainggolan,  la Magica era rimasta in dieci, per cui il pareggio ci và benissimo!”, commenta Gesù Bambino.
L’Ex Burattino Pinocchio è d’accordo: “Altrochè.  La Magica aveva avuto due o tre occasionissime per portarsi in vantaggio, ma non lo ha fatto, s’è divorata puntualmente i goal,  e la squadra di Calciopoli con un solo tiro in porta aveva segnato, ma per fortuna Dybala era in fuorigioco e l’arbitro Tagliavento non ha potuto convalidare la rete.
E adesso il Gatto e la Volpe, lazialisti compulsivi infiltrati tra i tifosi giallorossi come  tifosi cerebrolesi in copia conforme idiota compulsiva una copia vale l’altra  di professione, tifosi contro idioti compulsivi di professione  compari nelle vendite via etere quali conduttori delle radio tivù cittadine lazialiste, lazialiste confesse, dichiarate,  laziali e/o lazialiste inconfesse, simulate romaniste, chiuso, terminato  il campionato non faranno altro che parlare e parlare e parlare e sparlare straparlando,   baubaubaublablablablaterando  – lanciando sondaggi a destra e a manca e al centro nel contesto delle copie conformi cerebrolese infette affette… – di questo o quel giocatore giallorosso che dal prossimo campionato andrà o dovrebbe de andà a giocà da un’altra parte”.
Gesù Bambino: “A dire il vero il Gatto e la Volpe  hanno già iniziato a farlo da tempo e da tempo c’hanno già ampiamente rotto i cosìddetti, i cosìddetti primati”.
L’Ex Burattino Pinocchio: “Già, detto e ridetto”.
Gesù Bambino: “  Ma ti sei  dimenticato il chi lo avrebbe mai detto?”      
l’Ex Burattino Pinocchio: “Cosa?”.
Gesù Bambino: “Quando si era bambini ai primi approcci al tifo romanista, e già stufi in famiglia del tifo contro romanista degli adulti, che stavano sempre a giudicà,  a criticà, a lamentasse, a votà e  a datte un voto basso senza che gli andasse mai bene niente, si replicava: “A papà, a mà, a zio, a zia, a Caio, Sempronio, Pincopallino o Vattelapescachi, bastaaaa. Non te va mai bene niente, stai sempre a criticà! La Roma non si discute, si ama!”. Replica ripresa e copiata poi dalle scimmie complesse cerebrolese in copia conforme cerebrolesa infetta affetta eccetera eccetera eccetera –  una copia conforme cerebrolesa, infetta affetta eccetera eccetera eccetera, vale l’altra –  replica  diventata poi un detto e ridetto famoso. Ma chi lo avrebbe mai detto e ridetto?”.
L’Ex Burattino Pinocchio: “Insisto. Detto e ridetto cosa?”.
“Detto e ridetto,  con il risultato che il tifo contro, nato in famiglia, si è trasformato in  business, in lavoro sporco, dando modo alle radio tivù cittadine delle scimmie complesse cerebrolese in copia conforme cerebrolesa infetta affetta eccetera eccetera eccetera una copia vale l’altra, de magnà e magnà e magnà a quattro ganasce sfruttando er tifo contro discendente dalla sindrome de Remo, stando sempre a criticà, a giudicà, a sparà opinioni a vanvera, a destra, a manca e al centro del contesto delle copie conformi e del ricalco,  in copia conforme cerebrolesa infetta affetta eccetera eccetera eccetera, copia conforme delle scimmie complesse idiote compulsive pregresse convulsive demenziali deliranti e via dicendo e dicendo e dicendo e ridicendo…”.
L’Ex Burattino Pinocchio”: “In città come del resto in tutto il Paese campione degli Aborti di vita e rifiuti umani affetti dal morbo della scimmia,  scimmie complesse cerebrolese infette affette e via dicendo in copia conforme cerebrolesa una copia vale l’altra eccetera eccetera eccetera, gli abitatori con sembianze umane sono tutti affetti dalla Sindrome di Remo, che dovrebbe risultare una diramazione morbosa del Cristianesimo negativo invertito e comunque dell’Anticristianesimo confesso e/o inconfesso planetario, ma diramazione inversa, complicatissima, sia storicamente che scientificamente da fornire al momento con  i nostri attuali mezzi di comunicazione: fatto sta che nel mondo del calcio non proviene come nell’Anticristianesimo planetario sia confesso che inconfesso direttamente dal Delitto antropologico della Croce, il rifiuto e la crocefissione dell’Uomo operata dalle scimmie ma, anzi, esattamente dal suo contrario !”.

Gesù Bambino: “Hai detto bene. La sindrome di Remo è esattamente una proiezione complicatissima, inversa, dell’Anticristianesimo planetario rientrante negli istinti naturali di difesa per la sopravvivenza del Morbo della Bestia e pertanto  della Bestia stessa…lo Spirito immondo, la Morte del cervello, la morte intellettuale, la morte dell’anima! Espressione dell’antiumanità delle scimmie, nel mondo del calcio antiromanità avverso la Caput mundi, la Tre Volte Capitale, l’Urbe, la Città umana, la Città eterna, Città dell’Universo sulla Terra. Il fatto che anzichè soccombere sulla  Croce come il Cristo, Romolo abbia invece fondato con il suo nome l’unica  Città umana esistente sulla  sperimentale Terra –  Città dell’Universo,  Caput Mundi sia della Terra sperimentale che della Nuova Terra seppure come del resto la Terra stessa,  città non ancora disinfestata,  liberata, purificata dall’infestazione primate del Male perfetto, lo Spirito immondo, il Flagello del Terzo  Millennio, l’Analfabetismo intellettuale,  il Morbo della Scimmia   – storicamente tramandato come il gemello vincitore,  il mistero di Romolo insieme alla Sindrome di Remo resta per il momento l’ultimo  mistero che sarà il nostro Alterego adulto, il Principe, a sciogliere, spiegandolo, allorché (previe le pacifiche   dimissioni dei vertici immondi dello status quo infestatore che consentiranno la concessione del perdono ad personam  da parte della Suprema Entità Divina), al suono festoso, a vita, delle campane delle donne di Cristo, Egli si presenterà presso i locali dell’estinto stato vaticano per prendere debito possesso della propria Sede operativa, Sede operativa dello Sato costituzionale unitario delle Nazioni della Nuova Terra”.   L’Ex Burattino Pinocchio: “E allora, in conclusione, ricordandola alle scimmie delle radio tivù cittadine che ce stanno tutto il giorno a rompe i cosiddetti (primati) con la squadra di Calciopoli, da cui secondo il Gatto e la Volpe prendere esempio, nonché con  pseudo notizie di cui non frega niente a nessuno sulle altre squadre, perché de Roma ce n’è una e tutte l’altre sò nessuno, non ci resta che concludere per l’appunto con la  famosa  strofa storica della  nostra canzoncina calcistica ufficiale sulla Magica: “…de Roma ce n’è una, e tutte l’altre sò nessuno!!!”
ARTISTIC BACKGROUND. MUSIC AND VISUAL ARTS https://youtu.be/wxtQ-VYG6a4
(S.V.”COLOR PERVINCA – Racconti di Primavera – “A full rights reserved Copyright © by STORIA DELLA VITA, Collezione Opere di Cultura dell’Universo, Cultura Umana, Cultura della Scienza assoluta dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze  e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario della Vita umana/Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni della Nuova Terra/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra. Centro biologico operativo,   Sede provvisoria operativa del Principe Regnante e delle Virgo fidelis Principesse Valchirie del Divino Corpo della Regina Madre Iddio, La Suprema Entità Divina, La Madre Che Vive, la Raggiante Madre, La Vita, Virgo fidelis Principesse valchirie dell’Avanguardia del Regno dei Cieli spose collaboratrici assistenti dell’Unigenito Principe dell’Universo e della Nuova Terra, il Regnante.  Città del Sole, Città dell’Universo sulla Terra, il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it
E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte.
N.B. La Collezione delle Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa, già Esposizione Storica di Opere non reperibili in commercio, di cui Sergio Valli quale fondatore della Cultura dell’Universo, la Cultura della Scienza assoluta dell’Universo, il Vangelo Che Vive, la Cultura cristiana, la Cultura umana sulla Terra,  è l’unico Ideatore, Divulgatore e Reggitore dell’omonima Scuola Sapienziale, risulta di recente entrata a far parte del Settore delle Pubblicazioni insolite e rare, disponibili per i Collezionisti di Opere d’Arte e per Studi universitari di ricerca superiore avanzata.
Poeta – scrittore poeta prosatore e saggista – dell’Oltre dello spazio e del tempo, Prosieguo spaziale e temporale di tutti i tempi dell’alfa e dell’omega, Sergio Valli scavalca in avanti e comincia da dove ogni altro scritto e scrittore finisce.
Dal Profilo letterario, professionale, artistico politico e scientifico di Sergio Valli: “In un primo tempo da impiegare nei servizi collaborativi di assistenza e segreteria che necessitano al nostro lavoro in questa nostra Opera universale da compiere liberamente e senza limiti in favore dell’umanità, Uomo e Figlio dell’Uomo, l’Etero, il Virile, Incarnazione dello Scibile umano e dell’umanità, Incarnazione della Scienza assoluta dell’Universo, Unigenito Principe dell’Universo, Unigenito Principe dello Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni della Nuova Terra,  Unigenito Principe dell’Universo e della Nuova Terra, Incarnazione della Scienza assoluta dell’Universo e della Nuova Terra,  il Salvatore, l’Umanizzatore, il Regnante, Popolo  Anima e Voce del Popolo e di tutti i Popoli della Terra e dell’Universo, Principe della Rivoluzione della Vita, Principe del Firmamento, recluto Valchirie per l’Avanguardia del Regno dei Cieli”)

  

Nessun commento:

Posta un commento