lunedì 29 gennaio 2018

PER BOCCA DELLA MADRE E DEL FIGLIO



La Bigotta. Ecco le  sue ultime parole mentre, colpevoli di essere scesi dalla Croce,  ci cancella l’amicizia….
“L’amicizia finisce qui. Ma sai una cosa? Nonostante tutto, ti voglio bene. Il bene che mi ha insegnato Nostro signore Dio onnipotente per il quale io sono qui su Fb a infondere amore negli altri per Dio e la chiesa. Tu sei un eretico. Leggi, cosa ci siamo scritti. Non vedi che abbiamo detto le stesse identiche cose?
Tu hai la luce dentro te, io ho la luce dentro  me, tu credi in Dio, io credo in Dio, tu predichi il suo amore io predico il suo amore… “
Alla faccia del tuo “nonostante tutto ti voglio bene”,  Bigotta. Stracavolo! Segui l’istinto del tuo dio…la morte.  Mi hai cancellato. Mi cancelli, nello stesso momento in cui dici di volermi bene. Mi impedisci di replicare!  Se anzichè nel virtuale fossimo faccia a faccia, magari mi spareresti! D’altra parte lo avete o no fatto duemila e passa anni or sono? Non avete forse chiesto a gran voce a Pilato la mia morte?
Noi diciamo le stesse cose? E allora perché vuoi ridurci al silenzio? Perchè vuoi farci tornare sulla Croce? Te lo dico io il perché, amica mia. Come succede tra l’empio e il sublime, che agli occhi profani sembrano uguali, c’è una differenza sostanziale tra noi: noi siamo gli esatti contrari. Noi, la Madre e il Figlio,il Sublime,  siamo  i contenuti, la creatività, la luce, la realtà, la verità, la vita,  tu e il tuo spirito immondo, l’Empio, il Male perfetto, il Morbo della scimmia,  siete la superfice, il  sepolcro imbiancato, la mera vernice,  il falso, la copiatura, l’imitazione al negativo invertito, alla rovescia, della creatività del Sublime; e pertanto, quindi, di conseguenza, siete tenebra e morte.
La Madre e il Figlio la Vita, tu e il tuo spirito immondo, la morte. E tu, Bigotta – te l’abbiamo detto e ridetto – sei soltanto superfice, un involucro vuoto, nero, chiuso, sigillato,  un buco nero, un pozzo nero melmoso senza fondo credente nel dio relativo inesistente. Morte e credenza relativa nell’nesistenza della morte, dio simulato, negativo invertito, spirito immondo del male e della morte, l’antidio, una eco di parole vuote, copia conforme, ricalco, reiterazione, imitazione, rituale, ritualistica, ritualità, mera gestualità scimmiesca…gesticolazione primate!  
L’essere  dotato di intelligenza, l’essere umano, è invece il creativo, non credente ma conoscente di Dio, del Dio vero,  l’assoluto…la Regina Madre Iddio, la Madre che Vive, la Vita!
E quanto sopra lo abbiamo scritto e riscritto, detto e ridetto, confermato
e riconfermato, per bocca… 
ARTISTIC BACKGROUND. MUSIC AND VISUAL ARTS

 

 
 
 

(S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI  – Rubrica d’Informazione avanzata  – ” A full rights reserved Copyright © by STORIA DELLA VITA, Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario della Vita umana/Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni della Nuova Terra/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra. Centro biologico operativo,   Sede provvisoria operativa del Principe Regnante e delle Principesse Valchirie del Divino Corpo della Regina Madre Iddio, La Suprema Entità Divina, La Madre Che Vive, la Raggiante Madre, La Vita, spose collaboratrici assistenti dell’Unigenito Principe dell’Universo, il Regnante.  Città del Sole, Città dell’Universo sulla Terra, il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.            
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte.
N.B. La Collezione delle Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa, già Esposizione Storica di Opere non reperibili in commercio, di cui Sergio Valli quale fondatore della Cultura dell’Universo, il Vangelo Che Vive, la Cultura cristiana, la Cultura umana sulla Terra,  è l’unico Ideatore, Divulgatore e Reggitore dell’omonima Scuola Sapienziale, risulta di recente entrata a far parte del Settore delle Pubblicazioni insolite e rare, disponibili per i Collezionisti di Opere d’Arte e per Studi universitari di ricerca superiore avanzata.
Poeta – scrittore poeta prosatore e saggista – dell’Oltre dello spazio e del tempo, Prosieguo spaziale e temporale di tutti i tempi dell’alfa e dell’omega, Sergio Valli scavalca in avanti e comincia da dove ogni altro scritto e scrittore finisce.
Dal Profilo letterario, professionale, artistico politico e scientifico di Sergio Valli: “In un primo tempo da impiegare nei servizi collaborativi di assistenza e segreteria, che necessitano al nostro lavoro in questa nostra Opera universale da compiere liberamente e senza limiti in favore dell’umanità, Uomo e Figlio dell’Uomo, Unigenito Principe dell’Universo, Unigenito Principe dello Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni della Nuova Terra,  Unigenito Principe dell’Universo e della Nuova Terra, l’Umanizzatore, il Regnante, Popolo  Anima e Voce del Popolo e di tutti i Popoli della Terra e dell’Universo, recluto Valchirie per l’Avanguardia del Regno dei Cieli”)


Nessun commento:

Posta un commento