domenica 17 dicembre 2017

IL NATALE DI GESU’ BAMBINO. DICIASSETTESIMO GIORNO. DOMENICA, 17 DICEMBRE.



E rieccomi qui oggi
in poesia
rieccomi qui oggi
inesorabile e rovente
in braccio alla Madre 
Che Vive,
la Suprema Entità Divina,
la Regina Madre Iddio,
la Vita…       
e voi scimmiescamente 
vi chiedete:
“Chi è…
chi è costei che sorge
come l’aurora,
bella come la luna,
splendente
come il Sole?"
Ma per voi, scimmiette cerebrolese,
l'Arte della vostra poesia
idiota compulsiva
pregressa demenziale delirante
eccetera eccetera eccetera,
è semplicemente muta
e sorda, sordomuta, e pure ceca.
D’altra parte voi,
scimmiette cerebrolese
morte nell’anima
cerebralmente defunte,
siete ceche mute e sorde
e chi è sordo non può sentire la musica.
Ne può sentire la radio. Dunque potrebbe dire, non avendo mai sentito, che tali cose non esistono.
Eccovi il tema riepilogativo del tutto della Terra…
la Morte, 
la vostra Morte e la spiegazione riassuntiva…
ancora e sempre e unicamente relativamente…la Morte.
Il Cerchio chiuso sigillato dell’Alfa
e dell’Omega…
lo spazio finito!
Il Nostro tema unico…uno unico e indivisibile,
lo sapete, è invece… la Vita!
Fin qui il linguaggio delle scimmie
il cameratismo della morte,
l’aggregazione, l’andare  sempre  in gruppi,
mai sole e solitarie come l’aquila e l’Uomo e il Figlio dell’Uomo.
Che bello! Che bella l’aggregazione dei primati
che s’enculano tra loro: il cameratismo,
la fraternità, l’amore libero, l’ammucchiata,
la morte, il suicidio collettivo!
M’è toccato de scende dalla croce
pe salvavve
dal penultimo errore.
L’ammucchiata degli invertebrati striscianti.
Ma ora c’è in agguato
per voi
l’ultimo errore, il definitivo!
La campana è adesso in un solo gruppo unitario
che me deve da sonà.
E non da sola. E non a morto.
A vita!
Tutte insieme, a festa,
tutte le campane der monno.
Io sono qui che v’aspetto.
Altrimenti legateve pure 
na macina al collo,
bertucce scimpanzé e gorilla,
e con tutti i vostri cari buttatevi pure a mare
che pe voi è molto meglio.
Ma se ve volete da suicidà
adulti del cazzo
salvate almeno i vostri bambini
che sò innocenti
e sò anime pure,
vite nascenti.
Io sono qui pe salvavve tutti,
pe salvavve tutti
dalla Regina Madre Iddio
la quale
imperiosamente
maestosamente
magistralmente
implacabilmente
ha assunto le vesti inesorabili
della Giustizia spietata
e  aspetta il vostro errore ultimo…
il definitivo!
l’Irreparabile irriconoscenza.
L’ultima notizia è che soltanto in Italia,
il Paese preso per campione
di tutte le Nazioni del pianeta,
centomila italiani
muoiono ogni anno
accompagnati al cimitero
dalla cura delle malattie
e dalla condivisione dell’inquinamento
a causa della malasanità
e del maleambientalismo
nascostisi di recente sotto la falsa identità
della salute: salute mala
ovviamente
vigendo  nel Mondo del Male Perfetto.
Ma scaturisce dalle vostre statistiche
manipolate che quando c’è da falle cresce
crescono e diminuiscono
quando è meio per l’idiozia compulsiva pregressa demenziale delirante italiana socialmente e politicamente organizzata
in Repubblica idiota compulsiva pregressa demenziale delirante  d’Italia,
ossia quando è meglio che diminuiscano
per il Male Perfetto, lo Spirito immondo,
il Maligno!
Ste centomila morti all’anno
sò false, sò state fatte diminuì
settanta sette volte sette.
Le  vogliamo invece
moltiplicà per se stesse
settantasette volte sette?
E’ un bollettino de guerra!
Ve rendete conto
in quali mani assassine
de deficienti
incapaci di intendere e di volere
nell’esercizio delle proprie funzioni
siete finiti?!
Cosa scegliete, cosa aspettate,
de favve ammazzà tutti
compresi i bambini innocenti,
compresi i vostri bambini?
Io sono l’unica vostra
salvezza…
Io sono il Vostro Salvatore…
mi conoscono tutti
qui
sulla sperimentale Terra.
Chi…
chi non conosce Gesù Cristo Risorto
Verbo incarnato nella Madre Chiesa
Apostolica Romana
infestata dalle scimmie
baubaubaublablablablateranti
con vaste infiltrazioni
invertebrate striscianti?
Ed eccomi qua
tra voi  
a Natale
che scelleratamente
festeggiate il fatto 
de avemme ammazzato,
e ce lo sapete benissimo d’avemme ammazzato
tant’è che quando viene ammazzato qualcuno
per voi, scimmie, significa
che qualcun altro gli ha fatto la festa,
giusto?
E se voi, scimmie,
scimmiescamente festeggiate
il fatto de avemme fatto 
la festa
e festeggiate infatti
la mia festa di compleanno,
e quindi pertanto di conseguenza
non sono per voi 
uno sconosciuto,
un alieno,
ma mi conoscete benissimo,
sono uno di voi!
come cavolo
come stracavolo fate
a non riconoscermi?
Andate dunque al massimo,
scimmiette complesse cerebrolese
infette affette da idiozia compulsiva
pregressa demenziale delirante
socialmente organizzata,
andate al massimo e impegnatevi,
impegnatevi, mettetecela tutta,
raggiungete quel vostro massimo sapere
di non sapere un cazzo di niente,
e raggiungete quel vostro massimo capire
di non capire
uno stracazzo di niente;
ed io, adulti assassini
idioti incoscienti dementi,
nel mio nome,
Gesù Bambino,
e a nome
di tutti i bambini della Terra,
io…
Gesù Bambino,
vi ho vastamente
chiaramente
dettagliatamente
spiegato il perché.
E dunque che aspettate?
Le volete sonà
sto cazzo de campane?

ARTISTIC BACKGROUND. MUSIC AND VISUAL ARTS
 
 

(S.V. “IL NATALE DI GESU’ BAMBINO  – Rubrica natalizia giornaliera dal Pianeta sperimentale simulato umano Terra, pianeta delle scimmie complesse cerebrolese, infette affette… ospite d’onore l’ex Burattino Pinocchio – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario della Vita umana/Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni della Nuova Terra/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra. Centro biologico operativo,   Sede provvisoria operativa del Principe Regnante e delle Principesse Valchirie del Divino Corpo della Regina Madre Iddio, La Suprema Entità Divina, La Madre Che Vive, la Raggiante Madre, La Vita, spose collaboratrici assistenti dell’Unigenito  Principe dell’Universo, il Regnante.  Città del Sole, Città dell’Universo sulla Terra, il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.            
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte.
N.B. La Collezione delle Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa, già Esposizione Storica di Opere non reperibili in commercio, di cui Sergio Valli quale fondatore della Cultura dell’Universo, il Vangelo Che Vive, la Cultura cristiana, la Cultura umana sulla Terra,  è l’unico Ideatore, Divulgatore e Reggitore dell’omonima Scuola Sapienziale, risulta di recente entrata a far parte del Settore delle Pubblicazioni insolite e rare, disponibili per i Collezionisti di Opere d’Arte e per Studi universitari di ricerca superiore avanzata.
Poeta – scrittore poeta prosatore e saggista – dell’Oltre dello spazio e del tempo, Prosieguo spaziale e temporale di tutti i tempi dell’alfa e dell’omega, Sergio Valli scavalca in avanti e comincia da dove ogni altro scritto e scrittore finisce.
Dal Profilo esistenziale, professionale, letterario artistico e scientifico di Sergio Valli: “In un primo tempo da impiegare nei servizi collaborativi di assistenza e segreteria che necessitano al nostro lavoro in questa nostra Opera universale  da compiere liberamente e senza limiti in favore dell’umanità, Unigenito Principe dell’Universo, Umanizzatore, nel mio nome –  Popolo e Anima del Popolo – nel mio nome che è il nome di tutti i Popoli della Terra e dell’Universo…Io, l’Unigenito Principe dell’Universo, il Regnante, recluto Valchirie per l’Avanguardia del Regno dei Cieli”).






Nessun commento:

Posta un commento