giovedì 8 giugno 2017

LA PARABOLA DELLA DONNA WATER



C’era una volta una donna, una donna bella, ma davvero bella, bellissima: una magia, un prodigio , un miracolo della bellezza di donna divina.
Ma poi, un bel giorno, anzi un gran brutto giorno per quella donna la quale, bisognosa di amore, più che amare voleva essere amata, voleva sentirsi amata e, sedotta dalla scimmia, finì tra le braccia della Bestia e buttò via la sua divina bellezza.
Gradualmente, dalle stelle alle stalle, si trasformò in donna vacca da monta e, a forza di prenderlo in quel posto, smerdata, melmosa, merdosa, scimmiadipendente si ritrovò, pregressa troia di porcile, nel pozzo senza fondo della dipendenza.
Si stabilizzò water, cesso, dove la scimmia maschio andava a pisciare, a cagare e a svuotarsi il pene dalla propria sborra.  
Si sposò. Divenne anche madre. In una estate caldissima  lei, il marito e i figli andarono in vacanza in una zona fresca di montagna. E li comiciarono i dolori. La donna water si era ostruita e,  accompagnata dal  marito, andò dal ginecogolo, il dottore delle donne water, lo stura cessi, un dottore dei cessi molto abile il quale riuscì a individuare subito la causa dell’ostruzione del cesso e a liberare la donna water dal corpo estraneo che l’otturava.
Poi chiamò il marito della donna water e lo rimproverò severamente: “Incosciente! Si era otturato il water della sua signora.Che razza di marito è lei! Se lo era dimenticato dentro il water.  Guardi cosa c’era  che l’ostruiva!”.
E gli sventolò sulla faccia un bel preservativo colorato.
“Mai usato preservativi”, disse il marito della donna water, al che  lo stura cessi fece subito marcia indietro: “Come non detto.”
“Come non detto un cazzo!”, strillò , inviperito, scoprendosi cornuto ma non volendo ammetterlo, il  marito della donna water: “Come è potuto succedere?”.
“Come succedono certe cose”, disse lo stura cessi con grande tatto, sapienza  e professionalità:”Sarà stata un’altra scimmia”.
(Musica di sottofondo.
"Marcia nuziale"...)

THE PARABLE OF THE WOMAN WATER
There was once a woman, a beautiful woman, but really beauty of divine woman.
But then, a beautiful day, indeed a great bad day for that woman, who, in need of love, more than love wanted to be loved, wanted to feel loved and, seduced by the ape, ended up in the arms of the beast and threw away his divine beauty.
Gradually, from the stars to the sheds, it turned into a woman cow to mount and, by virtue of taking it in that place, smerdata, muddy, shitty, Scimmiadipendente found himself, pasty slutty of sty, in the bottomless pit of dependence.
It stabilized water, the toilet, where the male monkey went to pee, to crap and to empty his penis from his own cum.  He married. He also became a mother. In a summer hot her, her husband and children went on vacation in a cool mountain area. and began the pain. The water woman had obstructed herself and, accompanied by her husband, she went to the Ginecogolo, the Doctor of the Women water, the Stura ceases, a doctor of the very skilled ceases who managed to identify immediately the cause of the obstruction of the toilet and to liberate the woman water from the foreign body that was filling it.
Then he called the woman's husband water and scolded him sternly: "Unconscious!" She had clogged her lady's toilet. What kind of husband is she! If he had forgotten it inside the toilet.  Look what was blocking it! "
And waved on the face a nice, colorful condom.
"Never used condoms," said the woman's husband water, at which the Stura ceded he immediately marched back: "as not said."
"How not to say a cock!" he screamed, enraged, discovering himself horned but not wanting to admit, the husband of the woman water: "How could it happen?".
"As Certain things happen," said the Stura with great tact, wisdom and professionalism: "It will be another ape."
(S.V “VIENE LA SERA – Pensieri e Parole –”  A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario della Vita umana/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra. Centro biologico operativo,   Sede provvisoria operativa del Principe Regnante e del Corpo delle Principesse Valchirie della Regina Madre Iddio, La Suprema Entità Divina, La Madre Che Vive, spose del Principe dell’Universo, il Regnante.  Città del Sole, Città dell’Universo sulla Terra, il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.            
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte.
N.B. La Collezione delle Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa, già Esposizione Storica di Opere non reperibili in commercio, di cui Sergio Valli quale fondatore della Cultura dell’Universo, la Cultura umana sulla Terra, è l’unico Ideatore, Divulgatore e Reggitore dell’omonima Scuola Sapienziale, risulta di recente entrata a far parte del Settore delle Pubblicazioni insolite e rare, disponibili esclusivamente per i Collezionisti di Opere d’Arte e per Studi universitari di ricerca superiore avanzata)


 

                                                                           

Nessun commento:

Posta un commento