mercoledì 17 maggio 2017

DOMANI E POI DOMANI E POI DOMANI...




Ieri il sole è entrato
nella mia stanza.
I miei occhi ti cercavano,
non sapevano guardare altrove.

Volevo prenderti tra le mie braccia,
baciarti come non sei stata mai baciata,
asciugare le tue lacrime,
spegnere la tua tristezza
e accendere sulle tue labbra
la gioia ritrovata.

Volevo accarezzarti
come non sei mai stata accarezzata,
percorrere con la mia bocca
ogni sentiero del tuo corpo
come nessuno ha mai fatto,
stringerti a me e dirti sei mia
come nessuno ti ha mai detto.

Ti ho amata senza mostrarlo,
senza respirare ho respirato
il tuo respiro,
ti ho guardata senza guardarti;
ma tu eri in me
ed io in te,
e intorno era il buio
di un palcoscenico oscurato.

Sorridimi dalla tua gioia,
schiudi le tue labbra di ciliegia
ai miei baci,
offri la curva morbida del tuo corpo
al mio desiderio.
Sei mia! Ti ho catturata, ti ho ritrovata,
ti ho imprigionata nel mio cuore.

Ma non temere i miei sguardi.
Lascia che io accenda i colori,
lasciami leggere nei tuoi occhi.
La tua purezza è la mia,
il tuo candore è il mio,
la tua sincerità
è la mia sincerità.
Non venire a me con diffidenza,
non difenderti da me:
sono io la tua difesa.
Lascia che io riposi il mio corpo
nel letto delle tue veglie
e dei sogni.

Ma non rendimi colpevole
delle tue insonnie.
Verrò in te, nella tua stanza,
nel tuo letto bambino,
accarezzerò il tuo corpo nudo
con il mio corpo nudo.
Respirerò ancora la tua bocca,
la sigillerò con le mie labbra,
chiuderò le tue palpebre
con baci di camomilla.

Dormi, ti cullerò nel sonno,
ti canterò le melodie del piccolo popolo,
le fiabe dei folletti, il luccichio delle acque
d'argento,
i voli fatati delle farfalle di aprile.

Dormi, cullerò il tuo sonno bambino,
dormi serena.
Veglierò su di te
perchè al risveglio tu accenda nei miei occhi
le perle del tuo sorriso
e sulla bocca fiorisca l'alito
del nuovo giorno.

Ama queste parole, ama il mio cuore fanciullo,
il mio corpo rinato, questi miei occhi antichi
che ti inviano sguardi d'amore.

Ora il giorno penetra
scivolando sui nostri corpi allacciati,
li accarezza spianando le pieghe
della notte conclusa.

Dormi tra le mie braccia,
sii serena al risveglio.
Lo prometto, lo giuro, lo annuncio, lo grido nei venti:
non ti assillerò con profferte
d'amore.
Ti assillerò con i miei baci,
succhierò l'alito della tua bocca,
modellerò le forme del tuo corpo
e le catturerò affinchè sia mio
ogni centimetro della tua vita,
ogni frazione, ogni fessura di giovane pelle,
ogni anfratto o segreto della tua carne.

Questo è l'assillo
che io ti darò.
Respira dunque il mio respiro,
trattienilo nella tua bocca,
fanne ossigeno per il tuo cuore.
E poggia le tue mani sul mio volto,
cancella la mia stanchezza,
spegni il mio desiderio, acquieta la mia ansia,
lenisci il mio dolore, musica con la tua voce armonia
il fluttuare del mio sangue,
e ancora respirami.
I tuoi baci sono petali di rosa,
i tuoi occhi sono gemme preziose,
il tuo corpo è rugiada.

Trattienimi in te,non fuggire l'aurora.
L'uomo del mare ti aspetterà domani
e poi ancora domani, nella nostra spiaggia.
Guardarti comparire sarà come un miracolo.
Riprenderemo dall'interruzione del tramonto.
Domani e poi domani e poi domani...
E’ il nostro nuovo giorno.
TOMORROW AND TOMORROW AND TOMORROW...
Yesterday the Sun came
in my room.
My eyes they were looking for,
they didn't know to look elsewhere.

I wanted to pick you up in my arms,
kiss you like you weren't ever kissed,
dry your tears,
turn your sadness
and turn on your lips
the newfound joy.

I wanted to caress you
like you've never been caressed,
along with my mouth
every path of your body
as no one has ever done,
shake me and say you're mine
like no one ever told you.

I loved you without showing it,
without breath I breathed
your breathing,
I watched it without looking;
but you were in me
and I am in you,
and around it was the dark
a darkened stage.

Smile for me from your joy,
Open your lips like cherries
My kisses,
offer the gentle curve of your body
to my desire.

You are mine! I captured, I found,
I stuck in my heart.

But fear not my looks.
Let me turn off colors,
Let me read in your eyes.
Your purity is mine,
your candor is mine,
your sincerity
is my sincerity.
Don't come to me with distrust,
don't defend yourself from me:
I am your defense.
Let me rest my body
in the bed of your watches
and dreams.

But don't make me guilty
of your insomnia.
I will come to you in your room,
in your toddler bed,
I will caress your naked body
with my naked body.
I will breathe again your lips,
the I'm sealing my lips,
I will close your eyelids
with kisses of Chamomile.

Go to sleep, you will bathe in sleep,
I will sing the melodies of the little people,
stories from the goblins, the sparkle of the water
Silver,
Butterfly fairies flights by April.

Go to sleep, I will bathe your sleeping babe,
dormi serena.
I will watch over you
because you wake up light in my eyes
the pearls of your smile
and mouth flower alito
of the new day.

Love these words, my heart loves the child,
my body my eyes, these ancient reborn
I send you loving glances.

Now the day penetrates
slipping on our bodies connected,
fondling them paving the folds
the night ended.

Sleep in my arms,
be serene when you wake up.
I promise, I swear, I ad, the cry in the winds:
do not assillerò with overtures
of love.
I assillerò with my kisses,
I will suck the breath of your mouth,
I'll model the forms of your body
and capture it for it to be my every centimeter of your life,
every village, every crevice of a young skin,
every nook and cranny or secret of your meat.

This is the worry
that I will give you.
Breathe so my breath,
hold it in your mouth,
take oxygen to your heart.
Resting your hands on my face,
delete my fatigue,
turn off my desire, quells my anxiety
soothe my pain, music with your voice harmony
the flow of my blood,
and still breathing.
Your kisses are rose petals,
your eyes are precious gems,
your body is dew.

Hold me back wouldn't escape the aurora.
The man of the sea will wait for tomorrow
and then again tomorrow in our beach.
Watching you will appear as a miracle.
We will resume after sundown.
Tomorrow and tomorrow and tomorrow ...
Is our new day.


(S.V. “IL PIANETA DOMANI –” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario della Vita umana/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra. Centro biologico operativo,   Sede provvisoria operativa del Principe Regnante e del Corpo delle Principesse Valchirie della Regina Madre Iddio, La Suprema Entità Divina, La Madre Che Vive, spose del Principe dell’Universo, il Regnante.  Città del Sole, Città dell’Universo sulla Terra, il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.            
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte.
N.B. La Collezione delle Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa, già Esposizione Storica di Opere non reperibili in commercio, di cui Sergio Valli quale fondatore della Cultura dell’Universo, la Cultura umana sulla Terra, è l’unico Ideatore, Divulgatore e Reggitore dell’omonima Scuola Sapienziale, risulta di recente entrata a far parte del Settore delle Pubblicazioni insolite e rare, disponibili esclusivamente per i Collezionisti di Opere d’Arte e per Studi universitari di ricerca superiore avanzata).


Nessun commento:

Posta un commento