giovedì 6 aprile 2017

CONDIZIONALE PRESENTE



Vorrei che la pioggia d’autunno
resti sospesa
poco al di sopra delle cime degli alberi
e che i primi venti freddi la trattengano lassù,
tra le nuvole.
Vorrei impugnare la furia
che  regna dentro di me
sopita,
e accendere con essa una stella,
una didascalia luminosa e intermittente
che ammicchi dagli angoli più remoti dei cieli
e accenda radiosa
la parola amore.
Vorrei vedere i piccoli riquadri dell’ombra
svanire, a poco a poco,
e la luce farsi alta e imponente.
Vorrei che gli aborti di vita,  i rifiuti umani,
sintomi e sintomi campione
del più basso livello,
vengano spazzati via con  i loro quadri informatici
e i ruoli e le classi e gli archivi, le graduatorie, gli epitaffi necrofili
dei vip,
e che al loro posto vengano innalzate
le essenze umane viventi.
Vorrei che le scimmie sperimentali
complesse
predisposte
ma involute degenerate e regresse
aborti e rifiuti umani
affetti da idiozia compulsiva
pregressa demenziale delirante
corressero corressero corressero
corressero per salvarsi
a suonare per l’arrivo del Principe
le campane
le campane dell’amore…
Vorrei che il Sole sorgesse impavido ad ogni tramonto,
che la vita si sostituisse ad ogni morte,
che le voci e i suoni dell’Omega e dell’Alfa
si attenuino
e che la musica dell’Oltre
esploda di note radiose.
Vorrei che lo Spirito-Massa, decomposto, in degrado,
si frantumi alla fine al contatto del Sole
e svanisca, nel nulla.
Nel pieno dell’inverno
vorrei disseppellire la mia vita
affinché soffi impetuosa fuoco e ardente respiro
nei vuoti dei deserti innevati
sciogliendoli in limpida acqua sorgiva.
Vorrei così amarti,
per sempre, mia vita. 

PRESENTE CONDITIONAL
I wish the rain of autumn
remains suspended
just above the treetops
and that the first cold winds the hold up there,
in the clouds.
I would challenge the fury
that reigns inside me died down,
and go on with it a star,
a light and intermittent caption
who winks from the remotest corners of heaven
and turn on radiant
the word love.
I would like to see the small shadow boxes
fade little by little
and the light get high and mighty.
I wish the life abortion, human waste,
sample symptoms and symptoms
the lowest level, are swept away with their computer paintings
and the roles and classes and archives, the classifications, the epitaphs necrophiliacs
VIPs, and in their place are raised
human living essences.
I wish the complex experimental monkeys
prepared but involute degenerated and regresse
abortions and human waste
suffering from compulsive previous delusional insane idiocy
corrected corrected corrected
they ran for their lives
playing for the arrival of Prince
the bells
the bells of love ...
I wish the Sun was fearless at every sunset,
that life is replaced with each death,
that the voices and sounds of Omega and alpha
it diminishes and the music of Over radiant notes explodes.
I wish the spirit-Massa, decomposed, degradation,
It shattered at the end to touch the Sun and fade away, into thin air.
At the height of winter
I would dig up my life
impetuous fire and fiery breath for puffs
in the snow-covered desert voids
winding up in clear spring water.
I would so love you forever, my life.

(S.V. “DIE PRO DIE – Poesie dello spazio e del tempo   – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario della Vita umana/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra. Centro biologico operativo,   Sede provvisoria operativa del Principe Regnante e del Corpo delle Principesse Valchirie della Regina Madre Iddio, La Suprema Entità Divina, La Madre Che Vive, spose del Principe dell’Universo, il Regnante.  Città del Sole, Città dell’Universo sulla Terra, il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.           
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte.
N.B.La Collezione delle Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa, già Esposizione Storica di Opere non reperibili in commercio, di cui Sergio Valli quale fondatore della Cultura dell’Universo, la Cultura umana sulla Terra, è l’unico Ideatore, Divulgatore e Reggitore dell’omonima Scuola Sapienziale, risulta di recente entrata a far parte del Settore delle Pubblicazioni insolite e rare, disponibili esclusivamente per i Collezionisti di Opere d’Arte e per Studi universitari di ricerca superiore avanzata).
                                             

Nessun commento:

Posta un commento