giovedì 30 marzo 2017

LA LUCE SUGLI OCEANI



 
 
 
Prima Guerra Mondiale.  Tom Sherbourne è un soldato tornato vivo dalla  guerra, il quale per contrastare i suoi dolorosi ricordi, accetta un impiego in qualità di guardiano del faro a Janus Rock, un'isola australiana. Qui s’innamora di una ragazza del posto, Isabel Graysmark, si sposa e va a vivere con Isabel sull'isola.
Dopo due aborti spontanei, Isabel si convince di non poter mai diventare madre finchè un giorno in una piccola barca a remi alla deriva sull'isola, rinvengono il corpo di un uomo morto e una neonata ancora viva e vegeta.
Ora sarebbe logico e naturale che Tom  segnali alle autorità competenti l'accaduto, potendo in tal modo se orfana ottenere forse anche l’affidamento della neonata, ma ovviamente il film deve avere il suo seguito, così che Isabel lo dissuade e i due nascondono l’accaduto e tengono con loro la bambina, per crescerla come se fosse loro figlia  dandole il nome di Lucy.
Quando si recano sulla terraferma per il battesimo di Lucy, Tom vede una donna, Hannah Roenfeldt, piangere davanti a una lapide che commemora la scomparsa in mare di suo marito Frank e della loro figlia Grace Ellen.
E’ la madre di Lucy e Tom le scrive una lettera anonima nella quale la rassicura che sua figlia è viva sta bene e vive in una famiglia che si prende amorevolmente cura di lei come figlia.
Tom, Isabel e Lucy vivono felicemente sull'isola per tre anni, ma tornati un giorno in città per una cerimonia incontrano nuovamente Hannah e, tormentato dai sensi di colpa, Tom invia ad Hannah un sonaglio che era stato trovato sulla barca su cui era arrivata Lucy.
Il ricco padre della donna, offre una ricompensa a chi possa dare informazioni sull'oggetto, e un collega di Tom lo riconosce e lo denuncia alla polizia.
Per salvare Isabel, Tom si prende la piena responsabilità di quanto accaduto, dichiarando di aver costretto sua moglie a tenere la bambina.
La donna, dal canto suo, è devastata perché a causa del  pentimento del marito, Lucy le viene tolta e restituita alla sua vera madre Hannah, e pertanto decide di non rivolgere mai più la parola al marito.
Lucy inizialmente rifiuta la sua vera famiglia, non vuole essere chiamata Grace e chiede continuamente di essere riportata dall'unica madre che abbia mai conosciuto, fino a scappare di casa per tornare al faro, venendo salvata in extremis dalla polizia. “Hannah prende allora la seguente decisione: se Isabel testimonierà contro Tom, nel frattempo accusato dell'omicidio del marito, le restituirà Lucy perché viva felice con la madre putativa”.
Ma Isabel legge una lettera scrittale da Tom appena entrato in prigione, nella quale la ringrazia per tutta la felicità che gli aveva regalato e accetta di essere processato, incarcerato e probabilmente ammazzato purchè lei possa vivere libera e felice con la loro bambina “e lui possa espiare quanto ha commesso in guerra.”
Prima che Tom venga imbarcato per Albany dove dovrà subire il processo per l’ipotetico omicidio inventato dalle autorità primate, proscimmie, del posto,  rivela  la verità su quanto accadde all'arrivo della bambina: per cui,  caduta l’accusa di omicidio, Tom e la moglie vengono processati per gli altri reati minori; e  Hannah, colpita dalla vicenda, si presenta al processo e parla a loro favore allo scopo di far ridurre la loro pena.
“Intanto la bambina inizia ad affezionarsi alla sua vera famiglia e accetta di essere chiamata col doppio nome Lucy-Grace.
Scontata la loro pena, Isabel e Tom, senza che tra le altre cose da primate, proscimmie, si capisca la ragione (in quanto non c’è nessuna ragione da capire perché cose prive di ragione), si ritirano a vivere in solitudine lontani dalla bambina che hanno amorevolmente cresciuto, “e nel 1950 Isabel muore ancora dilaniata dalla sua coscienza”.
“E pochi giorni dopo, l'ormai adulta Lucy-Grace riesce a rintracciare la casa dove Tom e Isabel vivevano , per presentare a Tom il suo bambino appena nato: Christopher. Tom le consegna una lettera scrittale da Isabel prima di morire, e la ragazza lo ringrazia per essere stato l'unico padre che lei abbia mai conosciuto e per l'infanzia felice che i due le hanno donato”.
“Tom e Lucy-Grace si promettono di rimanere in contatto; e mentre lei si allontana in auto, l'uomo la guarda finalmente sereno e libero dai fantasmi del suo passato.”
Tra virgolette la trama tenebrosamente prosegue -  e tale e quale trascritta  dalle tenebrose recensioni dei Tolomeo della cultura proscimmie -  ovviamente priva di senso umano e di umana ragione per dare il colpo di grazia agli oceani con una luce più nera e tenebrosa degli stessi oceani.
Luce di scimmie ammaestrate per dirla in parole “povere”, che è tutto dire in quanto non trattasi, come è ormai risaluto sul pianeta sperimentale Terra, di semplici primati, ma di primati complessi predisposti umani involuti degenerati e regressi aborti e rifiuti umani affetti dalle più gravi forme di Analfabetismo intellettuale: Idiozia compulsiva per effetto del progresso tecnologico indotto pregressa Demenziale delirante;  e quindi buio, buio, buio, buio  fitto e nero, come il presente  film il quale, per un minimo di chiarezza dopo tanta oscurità – tralasciando, dopo che Lucy Grace  va a trovare Tom con il braccio il nuovo arrivato, il suo bambino, l’ovvio e il  fatidico: “La madre degli idioti è sempre incinta” -  avrebbe meritato il titolo di “Luce (o Cose) di Scimmie sugli Oceani”.

THE LIGHT ON THE OCEANS
The First World War.  Tom Sherbourne is a soldier returned alive from the war, which to counter his painful memories, accepts a job as keeper to Janus Rock, an Australian island. Here he falls in love with a local girl, Isabel Graysmark, gets married and goes to live with Isabel on the island.
After two miscarriages, Isabel becomes convinced he could not ever become a mother until one day in a small rowboat to drift on the island, found the body of a dead man and a baby girl still alive and well.
Now it would be logical and natural that Tom signals to the competent authorities the incident, so that if an orphan get perhaps even custody of the newborn, but obviously the film has to have its sequel, so Isabel discourages and the two hide what happened and take with them the little girl, to raise her as if it was their daughter by giving her the name of Lucy.
When they go on land for the baptism of Lucy, Tom sees a woman, Hannah Roenfeldt, cry in front of a plaque commemorating the disappearance at sea of her husband Frank and their daughter Grace Ellen.
She's the mother of Lucy and Tom writes an anonymous letter in which reassures her that her daughter is alive and lives in a household that takes loving care of her as a daughter.
Tom, Isabel and Lucy live happily on the island for three years, but returned one day in town for a ceremony meet again Hannah, racked by guilt, Tom email to Hannah a rattle that was found on the boat on which Lucy had arrived. The wealthy father of the woman, is offering a reward to anyone who can give information about the object, and a colleague of Tom recognizes it and report it to the police.
To save Isabel, Tom takes full responsibility for what happened, claiming to have forced his wife to keep the baby.
The woman, meanwhile, is devastated because due to the repentance of the husband, Lucy is removed and returned to his mother Hannah, and therefore decides to never face again with her husband.
Lucy initially rejects his real family, doesn't want to be called Grace and keeps asking to be brought back from the only mother she has ever known, to run away from home to return to beacon, but was saved in extremis by police. "Hannah then takes the following decision: If Isabel will testify against Tom, meanwhile, charged with the murder of her husband, will return to live with his mother Lucy putative happy."
But Isabel she reads a letter from Tom just entered prison, where would like to thank you for all the happiness you had given him and agrees to be tried, imprisoned and possibly killed as long as you can live free and happy with their little girl "and he can atone for what he has committed in war."
Before Tom embarked to Albany where he must undergo the process for the hypothetical murder invented by authorities primate, prosimians, del posto, reveals the truth about what happened at the arrival of the child: why, dropping the murder, Tom and his wife are processed for other minor offences; and Hannah, affected by each other, looks at the process and speak on their behalf in order to reduce their sentences. Meanwhile, the baby starts to become attached to his real family and agrees to be named twice named Lucy-Grace.
Granted their sentences, Isabel and Tom, without which among other things to primate, prosimians, you understand the reason (because there is no reason to understand why things without reason), retire to live in solitude away from the little girl who lovingly grown, "and in 1950 Isabel dies still torn by his conscience."
"And a few days later, the now grown-up Lucy-Grace manages to track down the House where Tom and Isabel lived, to present to Tom her newborn baby: Christopher. She gives Tom a letter from Isabel before he died, and the girl thanks him for being the only father she has ever known and for the happy childhood that the two have donated ".
"Tom and Lucy-Grace you promise to stay in touch; and while she walks away in the car, the man looks at her serene and finally free from the ghosts of its past. "
Unquote the plot as it continues-and darkly transcribed from grim reviews from Ptolemy of culture human and obviously meaningless prosimians-human reason to give the coup de grace to the oceans with a black light and darkness of those oceans. Light of monkeys make disciples to put it "poor", which is saying something because it does not question, as is now experimental risaluto on the planet Earth, of simple human primates, but convoluted and complex primates crafted degenerated human waste with more abortions and severe setbacks forms of Illiteracy due to technological progress: idiocy intellectual compulsive previous induced delusional Insane;  and then dark, dark, dark, dark and black, like this film which, for a minimum of clarity after so much darkness – leaving aside, after Lucy Grace goes to see Tom with arm the newcomer, her child, the obvious and the fateful: "the mother of idiots is always pregnant"-deserved the title of "light (or things) to monkeys in the Oceans".

(S.V. “IL CINEMA SECONDO LA CULTURA DELL’UNIVERSO – Recensioni cinematografiche –“ A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario della Vita umana/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra. Centro biologico operativo,   Sede provvisoria operativa del Principe Regnante e del Corpo delle Principesse Valchirie della Regina Madre Iddio, La Suprema Entità Divina, La Madre Che Vive, spose del Principe dell’Universo, il Regnante.  Città del Sole, Città dell’Universo sulla Terra, il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli https://vallisergio.blogspot.com 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.            
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte.
N.B.La Collezione delle Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa, già Esposizione Storica di Opere non reperibili in commercio, di cui Sergio Valli quale fondatore della Cultura dell’Universo, la Cultura umana sulla Terra, è l’unico Ideatore, Divulgatore e Reggitore dell’omonima Scuola Sapienziale, risulta di recente entrata a far parte del Settore delle Pubblicazioni insolite e rare, disponibili esclusivamente per i Collezionisti di Opere d’Arte e per Studi universitari di ricerca superiore avanzata).
                                             

Nessun commento:

Posta un commento