giovedì 1 dicembre 2016

LA MONTAGNA FREDDA



Vanno introducendosi nel sistema della compagnia dei telefoni per intercettare le telefonate partite dai computer della concorrenza.
A volte si perdevano le tracce e i cellulari in vivavoce mandavano musica rock mentre ricevevano le immagini inviate dalle videocamere digitali.
Era una montagna dalla forma di una mano gelida protesa verso il cielo. Cinque punte stupende, come cinque dita.
Le forme, ghiacciate sulle cime, crescevano simili a unghie naturali, senza smalto, ciascuna con le sue lunette simmetriche e le più belle falangi che si potessero vedere ne un millimetro in più ne in meno della lunghezza ideale.
Sul dorso, i metacarpi modellati dalla neve liscia e morbida, come la luce fredda che illumina nelle prime ore dell'alba.
Nel basso, tra le radici infestate dai parassiti della Terra, i politici si stanno vendendo lo Stato.
Anche le Poste ora mostrano i risultati nefandi. Spariti gli uffici postali alla Sapienza, all'Istituto Superiore di Sanità e in altri punti nevralgici, le loro casse mostrano paurosi ammanchi che i governi ripianano secondo i programmi, di volta in volta, come con la Telecom.
Però la mano di ghiaccio che sembrava fatta di cera, cova al suo interno un vulcano che già straripa fuoco rovente e impetuoso.
Non occorrono lenti di ingrandimento, binocoli astronomici, supervideo accessoriati. Stanno mandando tutto in rovina.
Le stazioni di lavoro computerizzate, nel mezzo delle radici della montagna fredda, al centro della sala, mostravano i loro operatori che mormoravano ai microfoni esaminando i negativi fotografici.
Si stanno vendendo anche lo Stato, anzi se lo sono già venduto, per pochi spiccioli: i soldi veri sono finiti nelle loro tasche e in quelle degli amici e degli amici degli amici, segretamente, orchestrati dalla Banda del Buco, la Banda dell’aristocrazia del denaro.
Tra breve, si venderanno anche le mutande…E resteranno nudi, inermi, indifesi, sotto la montagna di ghiaccio dal cuore di fuoco pulsante.

(S.V.  “INESORABILE E ROVENTE – Racconti brevi – “ A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra.  Il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/ 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.     
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)



Nessun commento:

Posta un commento