martedì 15 novembre 2016

DANZA DANZA PER ME AMORE



Ora, Beatiful,  
rispondo davvero alla tua lettera.
Danza danza danza per me, amore.
Ti piace ballare? E allora balla balla balla
per me
balla e vola
vola vola vola, farfalla leggiadra,
danza danza per me, amore…
Hai trovato in me qualcosa
che non avresti mai mai mai
immaginato
mai immaginato di trovare: il tuo Principe,
il Principe dell’Universo.
Il Principe dell’azzurro,
dell’amore,
della bellezza, della tenerezza,
della poesia e della ribellione,
della rivoluzione…
Eccolo eccomi…io sono il ribelle
il Poeta azzurro,
il Poeta a cielo aperto, girovago, itinerante,
errante
sotto la luna e le stelle, 
il Portatore di Luce
il Portatore di stelle;
e se tu
se tu verrai qui, qui da me,
nella mia città, nella Città dell’Universo
sulla Terra
infestata e usurpata
dai primati,
conoscerai il vero amore,
l’amore azzurro, l’amore umano,
l’amore azzurro, umano,
e il sesso azzurro
il sesso umano
il sesso dell’infinito cielo.
Il mio Regno
è il Regno dei Cieli
e quando tu
quando tu vivrai
per tutto il tempo che vorrai
qui, nella mia casa,
nella nostra casa,
le nostre  
ROMANTIC ROMAN HOLIDAY IN LOVE
al Centro dell’Esp,
al centro dell’Epicentro Strategico Planetario
dell’Universo sulla Terra,
al centro dell’usurpata Terra,
dovrai girare per casa
e starmi intorno
sempre in perizoma o in tanga,
seminuda,
bella bellissima,
eccitante, elegante,
affascinante, sensuale…Divina!
Tu sei e sarai il mio Viagra ed io
io ti farò conoscere il mio sesso azzurro.
Sei stufa della posizione del missionario?
Ma chi cazzo è sto missionario? Io non lo conosco!
Dovrai essere perciò inventiva,
butta via i tuoi giocattoli
e il kamasutra  
e lascia libera la tua fantasia bella…  
conoscerai il mio cazzo
il mio cazzo azzurro.
Il cazzo dell’Uomo e del Figlio dell’Uomo
sul quale la Scimmia pose
la santissima pezza!
Te lo strofinerò addosso
sulla tua carne 
sulla tua pelle dolce
tenera vellutata
davanti e didietro,
sul volto,
sugli occhi, in bocca, sulla tua figa bella,
sui tuoi seni sul tuo culo  
sul tuo culo bello tondo rotondo,
e dove vorrai tu,
ogni volta che mi sfiorerai
passandomi vicina;
e non importa
non importa in quale parte delle casa
ci troviamo.
Il letto serve alle scimmie per dormire
e riposare
ma il mio amore azzurro,
umano,
è sempre sveglio arrapato
e arrapante  
vicino e accanto a te,
dove tu sei
e dove tu sarai.
Perciò bacialo baciamelo, ora, Beatiful,
te lo stò strofinando sulla tue labbra vellutate,
morbide carnose incantevoli,  
bacialo baciamelo, ora, Beatiful,
te lo stò strofinando sulle labbra.
Leccamelo
con la tua piccola lingua
di farfalla leggiadra
che dovrai lasciare libera
libera di volare
sul mio corpo
nella magia
di questo mio e ora nostro
Giardino incantato
dell’Eden: la tua lingua,
farfalla leggiadra,
che vola vola vola,
vola su questo mio cielo stellato,
stellato di te mia stella del giorno,
io sono il Sole, il tuo Sole!
Prendimi, prendimi in bocca,
prendi in bocca
il mio azzurro,
il mio cazzo folgorante d’azzurro,
il mio cazzo umano
folgore dell’Universo. E accarezzami
accarezzami accarezzami accarezzami,
e leccami
leccami leccami e succhiami
succhiami succhiami
fino a farmi venire; ed io vengo in te,
in te dentro di te,
azzurro e splendente d’azzurro.
La mia azzurra poesia schizza
sulla tua faccia
sui tuoi bellissimi occhi
sulle tue gote
sulle tue labbra, il tuo dolce collo, i tuoi seni,
ne sei tutta riempita, ne sei tutta piena,
bagnata umida
luccicante brillante, lucente d’azzurro.
E bevi bevi bevila
bevila dunque,
è nettare azzurro
puro vivo umano
è il nettare degli Dei!
Bevila dunque,
bevi lo sperma di questa mia splendida
splendente e fertile Poesia,
e poi
e poi voltati girati
dammi le spalle
il tuo fondoschiena
mostrami il tuo didietro,
il tuo bel culo tondo rotondo
arrapante,  e danza,  
danza danza danza
e chinati, spingilo verso di me
e offrimelo
offrimelo offrimelo,
ed io
io ci strofinerò, accarezzandolo,  
il mio cazzo umano d’azzurro
splendente
e tu tu muovilo muovilo
ondeggialo
ondeggialo ondeggialo…
Muovi e ondeggia il tuo gran culo bello;
ondeggialo al tempo, al ritmo  della tua musica  
di femmina bella,
e danza danza danza per me  
la danza della bellezza.
Ondeggialo ondeggialo ondeggialo…
Ondeggia il tuo gran culo bello e
danza danza danza per me
libellulula
quel tuo bel culo tondo rotondo
formoso carnoso,
danza danza per me, amore.
Io ci strofinerò dolcemente teneramente
lentamente lungamente
il mio cazzo azzurro
e poi,
e poi all’improvviso, zacchete!  
La Folgore!
Te l’ho infilato dentro,
ti ho penetrata,
sono dentro di te, nel tuo profondo,
nei tuoi misteriosi e segreti fondali     
di donna divina
e ti scopo ti scopo ti scopo
azzurro e splendido e splendente
ti scopo la figa bella e il culo…   
scopo scopo il tuo culo e t’inculo
Bellezza
t’inculo di azzurra raggiante bellezza
della raggiante bellezza del sole
d’azzurro splendente…
ti scopo d’azzurra poesia
e ti scopo infine, d’amore,
d’amore infinito, la tua anima,
la tua anima bella,
la tua anima viva, la tua anima mia.
Danza danza danza per me, amore.
Come vedi Beatiful
io sono il Folle
Gesù Cristo
il Divino
e ad un anno ero il Folletto
Gesù Bambino.
Ma siccome Verbo incarnato
viaggiatore dello spazio e del tempo
quando io ero io sono
e dunque io sono il Folletto
Gesù Bambino.
Ma quel che è sicuro
è che non sono Amleto
il mio opposto
ossia il Falso,
il falso principe ,
il Primate, l’Usurpatore dell’uomo,
la Scimmia,
l’idiota che recitava l’essere o il non essere
col teschio in mano
trascurando e facendo impazzire
quel gran pezzo de figa di Ophelia
invece di darle una bella e sana scopata
come Dio, la Madre, attraverso me
comanda…  
Come vedi, Beatiful,
io in quanto Folgore dell’Universo
l’Unigenito il Virile l’Etero
il divino Principe,
ho questa strana capacità
umana,
strana per i primati, per le scimmiette,
ovviamente,
di scrivere in diretta live,
senza bisogno di minute
brutte copie
o di prendere appunti.
Io sono incapace di ripetere
è contro la mia natura
la mia memoria e’ poca ed io
io non me ricordo un cazzo
perché…  .
perché Io sono il Creatore
e la mia memoria
che tutto misura calcola prevede e realizza
è la memoria universale
della Madre!  
Diretta live.  
Poesia viva pulsante
vibrante vivente
direttamente sul Pc
o nei tuoi occhi
sulla tua bocca
sulla tua figa stupenda,
sul tuo fondoschiena
tondo rotondo carnoso
formoso arrapante…o dove vuoi tu,
donna, dove vuoi tu, amore, bellezza, Tu
tu sei mia ed io…io sono tuo
per sempre!
Danza danza per me amore.

(S.V. “VIENE LA SERA – Pensieri e Parole  –“ A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane/Stato dell’Universo sulla Terra.  Il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/ 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.     
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)


Nessun commento:

Posta un commento