venerdì 7 ottobre 2016

ANTEPRIMA - FA DAVVERO FREDDO – MA POI LE STELLE SCOMPARVERO NEL CHIARO CIELO – AMMAZZA CHE BRUTTI! – L’ALLEGRA BANDA DEL BUCO – LA SPLENDIDA POVERTA’ – SIAMO APPENA TORNATI – DISCINESIA - SHAKESPEARE SI SBAGLIAVA - I PROFESSIONISTI DEL VUOTO E DEL NULLA - ANDATE A RACCONTARLO A EVA.




ANTEPRIMA
I racconti brevi di Sergio Valli che danno corpo alla Raccolta “INESORABILE E ROVENTE”, fanno parte della Collezione delle Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa, e sono tratti dalla Rubrica d’Informazione avanzata intitolata: “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI” – La Cultura dell’Universo sul Web – condotta dall’Autore in diretta su  www.radioland.it

FA DAVVERO FREDDO
Quando, sulla Terra, vedi la notte con le mani in tasca e un orecchino d'oro. Ed è ancora più freddo quando tutto diviene notte; e non c'è altro tranne le stelle siderali.
Le mani, le tasche e l'orecchino d'oro sono diventati respiro e sottili tracce di ghiaccio nei polmoni. Il buio ha ancora un orecchino d'oro in un orecchio, che si è fatto invisibile ed è oscurità profonda.
Ma ora la notte è respiro e spirito, un crepuscolo nero, un precipizio oscillante che si contrae e si dilata ruotando, un incubo pauroso di pura solitudine. Ma poi…

MA POI LE STELLE SCOMPARVERO NEL CHIARO CIELO
E fu l'alba. E fu il mattino…

AMMAZZA CHE BRUTTI !
Perché ci stropicciamo gli occhi, ogni qualvolta sullo schermo dei televisori appaiono con il titolo di bello o bellissimo, i personaggi più reclamizzati?
Che sia un effetto ottico dello spernacchiamento, sia dell'estetica che della pubblicità, se vediamo mostri o mostriciattoli al loro posto paurosamente esposti?
L'ALLEGRA BANDA DEL BUCO
Si è oggi trasformata nella triste banda dell'aristocrazia del denaro, della quale parte integrante è quella, propriamente detta, che si sveglia, spettrale, a mezzanotte.
LA SPLENDIDA POVERTA'
Mentre dal terzo mondo si accresce sempre più tangibile la prova, fornita dalla morte per stenti delle popolazioni infantili, da Washington arriva la conferma scientifica che i filosofi e i poeti avrebbero ragione: "La felicità è un fiore bianco dentro di noi profumato di splendida povertà".
In merito, sarebbe interessante conoscere l'ammontare del conto in banca posseduto dalla conferma scientifica e dai filosofi e dai poeti estasiati da quella povertà per loro così splendidamente intellettiva.
               
                     LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI
                    A PARI CONDIZIONI ECONOMICHE

SIAMO APPENA TORNATI
Dal pagare il superbollo. Si tratta in pratica di circa 30 euro di aumento. Poiché non siamo ladri, saltimbanchi, profittatori e parassiti, quelli che da Montecitorio al Monte del Teschio usurpano la Terra, ma semplici cittadini derubati, non siamo in grado di acquistare un’auto nuova.
Per cui, ecco l’ennesima tassa sull’agio dello sfruttamento e della miseria, perpetrato dagli usurpatori ai danni e sul sangue dei legittimi proprietari. Durante una passeggiata lungo gli argini del ruscello, dietro la chiesa, i cittadini sono gli unici testimoni a carico oltre che vittime del crimine di stato…dello stato di usurpazione.
L’assassinio dell’essere dotato d’intelligenza, conferisce la titolarità della condanna del perdono per incapacità di intendere e di volere agli aborti e ai rifiuti umani.
C’è un processo in corso, un processo di appello, un esame di riparazione. Tutto intorno, un baluginio di lampi investe il Delitto.
Gocce di pioggia picchiettavano sul parabrezza, e gli autisti in attesa ai semafori si dicevano stronzo ancora più spesso di quanto ci si dica buona giornata congedandosi da un incontro, una visita, un pagamento con bolletta o una compra vendita. Stronzo qua e stronzo la, ciao stronzo, fanculo stronzo, guarda avanti stronzo, In questo mondo escrementizio, la parola stronzo esce di getto, come una diarrea incontenibile, da bocche spalancate, da labbra incolori o colorate ma pur sempre oscure come buchi dell’ano. I motori tossivano e ansimavano quando le ventole giravano vibrando silenziosamente nelle aule dei tribunali, mentre giudici e giurati sonnecchiano e gli avvocati e le avvocate in qualche modo si fottono l’un l’altro secondo i rispettivi canoni etero, omo, bisex, sadomaso, scambista, feticistico-necrofilo e pedofilo.
Siamo appena tornati da dibattimenti nei quali la giustizia più che la riparazione di un tradimento, più che una vendetta, è una competizione di analfabetismo intellettuale, una gara oratoria tra sordi, nella quale l’ignoranza più crassa regna e poi vince.
Siamo appena tornati, ad occhi chiusi, sforzandoci di ricordare i testi e ascoltando le orazioni, quando i lampi muti si stagliavano all’orizzonte e i cani da fiuto annusando individuavano le loro scie odorose nonostante il disturbo della pioggia.
Siamo appena tornati dalla vasta distesa della città cementata da edifici grigi e paralleli, dotati di balconi e finestre che si fondevano in colori assortiti.
Ma c’era stato un alternarsi di nuvole e di sole, da lassù, dalla montagna rocciosa alla vallata e poi giù, a precipizio, fino alla spiaggia sabbiosa e al mare, da dove siamo appena tornati ed eravamo soli.
DISCINESIA
Che ne facciamo? Eccoli tutti qui, elettori ed eletti, discepoli e maestri, sintomi e sintomi campione.
Con smorfie grottesche contraggono la bocca, per effetto dell’adrenalina scolastica, politica e oratoria e degli psicofarmaci, come se parlassero mentre i loro baubaubaublablabla vanno di parete in parete, di aula in aula, di scuola in scuola, tribunale, strada, piazza, parlamento, casa, televisione, radio, libro, giornale, chiesa, caserma, mercato…
E se ne restano immobili, incapaci della più elementare delle mobilità, impettiti e oscillanti a destra o a manca come birilli. In attesa della GRANDE DISINFESTAZIONE, che ne facciamo? Bè…c’è ben poco da scegliere. Sono birilli. Possiamo soltanto giocarci a bowling.
 
SHAKESPEARE SI SBAGLIAVA
Sostengono gli esperti, constatando l'inattualità di un teatro incapace di riprodurre oggi la realtà, similmente ad ogni altro settore dello spettacolo trasformatosi, dopo il pionierismo, in nepotismo sistematico di stampo paramafioso, in cui per incapacità professionale gli attori drammatici o seriosi fanno ridere e i comici piangere.
Come in ogni altra realtà sociale, del resto. Reality, confermandolo.
E come avrebbe potuto prevederlo Shakespeare, imprigionato com'era nel circuito oscillatorio e rotatorio del "be or not to be?

I PROFESSIONISTI DEL VUOTO E DEL NULLA
Il tizio di professione analfabeta intellettuale opinionista, se ne stava li, stravaccato sulla poltrona dello studio televisivo, quando all'improvviso: "Ma che mestiere fa lei? Di che lavoro si occupa? Con che cosa si guadagna il pane per vivere? "
Con queste parole, veniva ingenuamente interpellato da uno spettatore, seduto tra il pubblico, particolarmente disinformato dato che il tizio era una celebrità. Per cui, indignata, la celebrità scattava in piedi come una furia. "Con questa! Con questa!", andava gridando, agitando una mano con la quale si picchiettava furiosamente la fronte: "Lo chieda al mio editore, cristosanto!"
Poiché, dietro gli occhi infuriati della celebrità di professione analfabeta intellettuale opinionista, improvvisamente, per un curioso gioco di luci e di ombre si scorgeva soltanto il buio e nient'altro (tanto da farlo sembrare privo di testa), l'intero pubblico si alzò in piedi, girandosi da una parte all'altra della sala come se si aspettasse di veder apparire da un momento all'altro, e nella parte più vuota della stessa, l'altrettanto invisibile editore con in mano, orribile a vedersi, sia la propria che la testa mancante dell'opinionista.

ANDATE A RACCONTARLO A EVA
Il succo di mela è in grado di incrementare la memoria e l'effetto risulterebbe dovuto a una maggiore produzione del neurotrasmettitore acetilcolina. Lo dice la University of Massachusetts Lowell. In un modello animale, è in grado di stimolare la produzione del predetto neurotrasmettitore, essenziale - tra altri - nei meccanismi mnestici.
E' il risultato di ricerche che riguardano la malattia di Alzheimer e, più in generale, il declino delle facoltà intellettive. In futuro si potrà raccomandare di inserire, accanto ad altri farmaci contro il decadimento intellettuale, il succo di mela o di altri prodotti a base di questo frutto.
Per cui, la mela non solo non è più un frutto proibito, ma viene resa obbligatoria nella dieta dei politici, dei giudici, dei governanti e di tutti gli altri Sintomi Campione Analfabeti Intellettuali di professione, in primis – qualora ce ne fossimo dimenticato qualcuno -  i  parlamentari e tutti gli altri incapaci di intendere e di volere nell’esercizio delle proprie funzioni.
(S.V “INESORABILE  E  ROVENTE – Racconti Brevi – “ A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni - Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane-Stato dell’Universo sulla Terra.  Il Mondo della Nuova Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/ 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)
      




Nessun commento:

Posta un commento