venerdì 23 settembre 2016

LA TERRAZZA SUL LAGO – LAKEVIEW TERRACE

 
 

Thriller schizofrenico sui difficili rapporti di vicinato, sicuramente poco originale ma che merita di essere visto per l’onesta confezione da botteghino interraziale  e la presenza di un attore talentuoso come Samuel L. Jackson, grandioso nella parte del “cattivo” Abel Turner, un agente di polizia che disapprova  gli amori tra bianchi e neri come quello dei suoi vicini  e, simpatizzante dichiarato di Bush e della destra repubblicana, si propone quale difensore della morale del quartiere  e dei rapporti di coppia da riservare alle persone della stessa razza.
Il finale è pertanto ritrito e scontato, ma sui temi e le caratterizzazioni del film vi  sarebbe in ogni caso da puntualizzare che sebbene amareggiato per la sconfitta del candidato  repubblicano, il nero Abel Turner sarebbe stato costretto suo malgrado a gioire per la vittoria di Obama, non tanto perché nero, quanto perché esponente di una famiglia americana tradizionale, unita nella conservazione della purezza della propria razza e rigorosa nella pratica dell’appartenenza a un ordine di origini militaresche  che esiga ”la giusta collocazione di ogni cosa al proprio posto e la corrispondente giusta istituzione di ogni  posto per ciascuna cosa”, vale a dire quell’Ordine sociale di Disuguaglianza Economica relativa delle Nazioni, da essa  per dovere d’istituto rappresentato.
Peraltro, anche in questo film la drammaticità dell’invenzione curata dal regista David Loughrery, non potrà mai avvicinarsi minimamente  alla ferocia e alla crudezza sanguinosa di una realtà perfettamente incivile e cruenta, discendente dalla Criminalità consuetudinaria socialmente organizzata presso ciascuna Nazione nel peggiore Ordine Sociale possibile, vale a dire nell’Ordine Sociale di Disuguaglianza economica relativa,  che riunisce tutte le nazioni incostituzionali dello Stato di Usurpazione planetariamente capeggiate dagli Usa , di cui la vicenda di Erba, le precedenti e quelle a seguire non sono a se stanti,  ma non possono  che essere episodi sintomatici di chiara e  ordinaria evidenza, magari da utilizzare rispetto al pianeta Terra topograficamente come - rispetto al film - fa Lakeview Terrace,  nome del quartiere residenziale losangelino teatro della tragica vicenda cinematografica.  
Pertanto doveroso,  ci  è ricordare quanto segue…         
NESSUNO STATO HA DIRITTO DI ESISTERE, SE HA BISOGNO DI SOSTENERSI PER MEZZO DELL’INGIUSTIZIA!
L’insegnamento di Gesù di Nazareth, che con queste esatte parole definisce con la massima precisione e chiarezza  l’Organizzazione sociale di Disuguaglianza Economica relativa delle Nazioni (sia Totalitaria che Pluralista Sintomatica) “Stato dell’Indiritto, Stato Incostituzionale, Stato inesistente, Stato negativo invertito, Stato Obsoleto, Stato dell’Ingiustizia perché fondato sull’Ingiustizia contro la Giustizia, e dunque Stato incostituzionale di Usurpazione”, è ampiamente documentato e quindi perfettamente sufficiente a dimostrare, anche  in sede di applicazione di temi legislativi,  di filosofia e di politica del diritto e di studi superiori di ricerche giuridiche, l’estrema fondatezza di ogni dottrina e insegnamento  di Cultura dell’Universo e lo status di perfetta violazione, di usurpazione  e di criminalità rispetto alla Legge dell’Universo,  in cui versano gli abitanti della Terra e le loro Nazioni.
In particolare, l’ABBATTITORE DEL TEMPIO, mediante la Condanna del Perdono inflitta per incapacità di intendere e di volere  agli abitanti della Terra, comatosi profondi affetti da perfetta incoscienza,   evince  l’opera di  salvezza e di recupero affidata alla Cultura dell’Universo e al  Governo diretto creativo ed educativo esercitato dallo Stato costituzionale unitario delle Nazioni/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta – Società per azioni umane – Stato dell’Universo sulla Terra. 
Nel Mondo delle Copie conformi e del Ricalco, in cui al posto dell’INTELLIGENZA, cioè del CAPIRE, vige incontrastata la FEDE, ovvero la MENZOGNA,  da manipolare relativamente secondo i propri interessi (nei settori dello scibile negativo invertito diversi dal codice meramente confessionale e religioso, l’opinione, la simulazione, la credenza irragionevole in qualcosa priva di fondamento, di concretezza, di obiettività, di prove e di certezza), dove l’idiota grida idiota all’idiota, il ladro al ladro, l’assassino all’assassino, il brigante al brigante; laddove ciascuno è l’ombra di se stesso,  la copia di se stesso, e dunque l’ombra e la copia di ogni altro, “Non resta”, dice Gesù: “che amarsi l’un l’altro, perché ciascuno è il suo prossimo e il suo vicino”. 
Ora, il corteo funesto delle persone fisiche simulate umane prosegue, irreversibile e doloroso, verso il proprio traguardo: l’Inferno temporale e la Cancellazione definitiva, che la Disinfestazione Generale potrà per alcuni impedire,  se persone umane realizzate,  liberandole da ogni zavorra e residuo negativo invertito. 
Tanto, per bocca della Madre Celeste.
“Ecco, Egli vi guiderà in tutta la verità, perchè non parlerà del suo, ma vi dirà tutto ciò che avrà udito”, annuncia infatti l’Abbattitore del Tempio. 
 
                                                                      
(S.V. “IL CINEMA SECONDO LA CULTURA DELL’UNIVERSO – Recensioni cinematografiche – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni - Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta/Società per azioni umane - Stato dell’Universo sulla Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/ 
Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo.
Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it 
N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)



Nessun commento:

Posta un commento