mercoledì 3 agosto 2016

NATALE IN SUDAFRICA



Finalmente una boiata, scritta, fatta, recitata, diretta, prodotta e confessata pubblicamente, che mette di buon’umore gli spettatori non per la comicità, che fa piangere, ma per la sincerità.
Il film è del solito primo solista della sfasciata coppia De Sica-Boldi, nel quale recitano – ci correggiamo compaiono – le bellone del momento, accompagnate dai soliti galoppini e dagli sgorbi sempre di moda. Che altro dire? Che la solfa dell’opera culturale di interesse nazionale, sarebbe risultata molto ma molto più appropriata e veritiera per questo film, trattandosi di  panettone di Natale che fa tradizione nel mondo maschilista dei froci, delle copie conformi e del ricalco? 
Oppure che il consiglio di cambiare mestiere, che poteva andare benissimo per il film precedente, qui non ci sta, perché per scrivere, recitare, dirigere e produrre certe schifezze  – e ovviamente anche e soprattutto guardarle –   occorre un tale bagagliaio di analoghe esperienze che ci vorrebbero secoli o forse millenni per acquisirle tutte; ragion  per cui soltanto nell’accozzaglia orripilante del contesto negativo invertito del mondo alla rovescia, è possibile scriverle, recitarle, dirigerle, produrle e guardarle?
 
 
(S.V. “IL CINEMA SECONDO LA CULTURA DELL’UNIVERSO – Recensioni cinematografiche  – “A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo. Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)




Nessun commento:

Posta un commento