mercoledì 24 agosto 2016

ATTI STORICI. IL SENSO E LA RAGIONE…DELLA GIUSTIZIA, DELL’EQUITA’, DELLA SANITA’, DELLA FRATELLANZA, DELL’AMORE, DELLA VITA…



Più tardi sarà domani. I ricordi riaffiorano con il passare dei giorni. Gli anni e i secoli riempiono la culla di una storia gloriosa.
La Caput Mundi, la Tre Volte Capitale, si distingue  da tutte le altre grandi città della Terra per il suo passo misurato e luminoso acquistato nello scorrere raggiante di una storia inimitabile.  Centro geometrico della Terra, con la sua  forma di stella è  una metropoli moderna e simultaneamente la più antica, fonte e origine  del mondo. 
Madre dell’Occidente, il Medio e l’Estremo Oriente conservano la sua impronta indelebile.  Il Colosseo, l’antica arena cristiana, le Catacombe, il Vaticano, le Terme di Caracalla, via Veneto, le affollate vie di Trastevere, piazza Navona, via Condotti, via della Croce, via delle Carrozze, piazza Venezia, il Pincio, il Tritone...  
A piazza di Spagna, il mondo getta la sua monetina nella fontana di Trevi, esprimendo desideri segreti come se fossero preghiere recitate sommessamente a Lourdes  o in un altri luoghi sacri del pianeta. Dietro ciascuna monetina,  c’è una storia che, come la richiesta di un miracolo, si sente tradita quando il desiderio non si avvera, dimenticando che quella magia garantisce ed esaudisce un solo desiderio, unico al mondo: ritornare un giorno in quella piazza, in quella fontana, in questa città magica, misteriosa, meravigliosa, irripetibile.              
Eppure anche qui siamo troppo indietro per avanzare. Continuiamo a retrocedere. Siamo gamberi? 
Queste New che ti arrivano addosso come pietre taglienti lanciateci contro  dai telegiornali, dai notiziari, dai peggiori programmi di propaganda nazionalfascistica dello Status Usurpatio, sono novità come lo sono le vecchie dittature, decrepite, traballanti e vampire, che qui si sono succedute e ti inseguono antiche e moderne nei peggiori incubi notturni
“Cazzo, ricazzo e stracazzo!”, inveisce contro di loro la nostra Adele: “Non se ne può più, e non se ne può più di essere costretti a dire “Non se ne può più”, di queste dittature chiuse, allargate, ristrette, all’ingrasso, a dieta, magre, grasse,  zompanti, traballanti, striscianti, che si restringono e si dilatano, oscillano e ruotano su se stesse, sul proprio asse, all’infinito relativo del Pozzo senza Fondo, spacciandosi per democrazia!”.             
Eloquente, e forse di grande importanza contenutistica a sostegno  di un  ennesimo Appello,  potrebbe essere perciò la seguente corrispondenza ripresa e trascritta da mail transitanti nell’etere digitale della nostra casella di posta elettronica, proprio qui, al centro della Terra.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
“Ho letto un po' i tuoi notiziari. Non mi aspettavo che dopo la poesia struggente per Ornella fossi tanto arrabbiato con  i politici e la politica in genere!
Ma come al solito sei tanto addentro a tutti gli argomenti che devo dirti ogni giorno di più: “Mi meraviglio di quanto sei in gamba!”  Beato te che ti ritrovi questo cervello!  Ai posteri la sentenza ...come sempre in vita non capiscono niente. Tra cento anni riconosceranno tutto il tuo merito! Quindi, come al solito dobbiamo accontentarci, ma indiscutibilmente sei un grande!”
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------   
“Ti rispondo soltanto adesso, appena rientrato dall'escursione al centro di una Roma affollatissima, dove c'è in giro tanta bellezza (femminile)  ma anche tantissimo racchiume  perchè i mostriciattoli dentro, gli storti dentro, sono spesso mostriciattoli e storti anche fuori.  
Non so che notiziari tu abbia letto, perchè Radioland non ha ancora inserito il Notiziario n. 2 del 2012.  Ma che vuoi? Il mondo non cambia e il discorso è sempre quello. Ad  ogni modo, se tu rimani in superficie cogliendo una "arrabbiatura" da definire in un altro modo e in profondità, rischi di andare fuori strada, rischi di restare  in superficie e di ritrovarti come quel tizio al quale gli additavano il sole e guardava il dito credendo che il dito fosse il sole.
La rubrica d'informazione avanzata non fornisce le solite, comuni, conformiste e corali notizie mediatiche, ma tratta le notizie già diffuse dai media  approfondendole, comprendendole,  correggendole e spiegandone il come, il quando e  il perché, formando pertanto un vasto panorama informativo unico al mondo fornendo vere New, vale a dire autentiche notizie nuove…cioè’ autentiche notizie .
Ora io sono il conduttore della Rubrica, ma ho al mio fianco Adele, che è la componente adolescenziale e ribelle – da conservare e coltivare perché indispensabile per addivenire alla Piena Giovinezza -  e Ornella, la moderatrice,  la quale impersona appunto  la moderazione e la sapienza che le derivano dalla compiutezza della sua esperienza sulla Terra, le quali equilibrano la mia conduzione. 
Tutto qui. Ma ci vorrebbero ore per spiegartelo, e non abbiamo tempo.  Quindi soprassediamo. Ma nel frattempo lasciamo stare i posteri e i cento anni. Chi è morto da vivo, figurati da”morto”!.  Le colpe dei padri ricadono sui figli e le colpe dei figli ricadranno sui padri fino ai padri dei padri! I posteri dici? Quali posteri? Come puoi immaginarti,  sono già al cimitero prima ancora di nascere”.    
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
“Ho letto un Notiziario recente; dico recente perché parli del nuovo governo Monti… Però io di politica non ci capisco niente! Sono contro chi si veste di politica soltanto per rubare al popolo ignaro (finora) che improvvisamente si è accorto di che pasta sono fatti tutti…predicano il bene bla bla bla e rubano con quel che segue…”  
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
“Il problema non è che tu non capisca niente di politica, ma che a non capirci niente siano proprio i politici e soprattutto gli italiani che vanno alle urne a eleggerli, investendo in crisi, recessioni, assassinii, violenza, inflazione e ruberie varie, per i risultati disastrosi che  sono sotto gli occhi di tutti e non piovono dal cielo, e poi si piangono addosso.  
Comunque, lasciamo stare il popolo che non è presente perché  è stato cacciato via dallo Status Usurpatio tanto tempo fa.
A proposito, lo Status Usurpatio è lo Stato dell’Usurpazione stabilito dalla Criminalità Consuetudinaria Socialmente Organizzata che, per fartelo comprendere meglio, paragoniamo a una malattia gravissima, mortale, diciamo la peggiore forma del cancro, un bel   tumore di natura maligna filtrante che s’impossessa dell’organismo socioeconomico e si diffonde, inarrestabile”.   
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo ennesimo appello di Cultura dell’Universo, è allora rivolto ai detentori di uno dei tanti,  incalcolabili progetti intesi a quel NUOVO, imperseguibile qualora autentico senza la dotazione dell’intelligenza che sta alla base dell’essenza umana reale: impegno civile, sociale, culturale, scientifico, artistico, politico, ambientalistico, animalistico, religioso, assistenzialistico, di volontariato, ecc., altrimenti produttore del mucchietto di cenere che vi resta e mostrate tra le mani quale risultato di un vecchiume in disfacimento irreversibile.
La Cultura dell’Universo non vi suggerisce di interrompere le vostre iniziative e pensare ad altro. Niente affatto. La Cultura dell’Universo vi suggerisce, affettuosamente, di posporre alle vostre iniziative - che accogliendo il suggerimento si rivelerebbero corrette, concrete e lodevoli - la promozione,  il perseguimento, tramite la sua semplice indicazione, della Società per Azioni Umane, dello STATUS LEGITIMUS in luogo dello STATUS USURPATIO la cui disattivazione renderebbe sensato e ragionevole il vostro obiettivo e ogni vostra azione esercitata per raggiungerlo.
Volete continuare a controllare quotidianamente la vostra casella postale elettronica per trovarvi l’immancabile “NESSUN MESSAGGIO NUOVO” , oppure toccare con mano il traguardo?              
Posporre, significa nel nostro caso porre avanti, premettere, e per quanto vi riguarda andando nel concreto, farvi semplicemente un piccolo accenno, un richiamo doveroso, indicando lo STATUS LEGITIMUS per conferire la ragione e il senso altrimenti mancanti alla vostra iniziativa che non di rado considerate una vera e propria missione e potrebbe diventarlo realmente.
 
 
(S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI – Rubrica d’Informazione avanzata –ATTI STORICI - “ A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Regno dei Cieli. Stato Costituzionale Unitario delle Nazioni/Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta – Società per azioni umane - Stato dell’Universo sulla Terra.  G.U e Vetrina: Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/
Centro biologico operativo. Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/  Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo. Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)




Nessun commento:

Posta un commento