martedì 12 luglio 2016

INNOCENTI BUGIE


Kansas. Aeroporto di Wichita.
L’intrigante e intrigato Roy Miller, mentre è in attesa di prendere un aereo per Boston, incappa in uno scontro-incontro con la protagonista femminile del film, June Havens,  altrettanto intrigante ma fascinosa, e da quel momento le si incolla  addosso come una mignatta e non la lascia più in pace.  
Il viaggio si trasforma ben presto in una  caotica sarabanda in giro per il mondo e, siccome la coppia Tom Crouise-Cameron Diaz testé formatasi, non possiede l’eleganza, la raffinatezza e – diciamocelo pure – la classe delle icone hollywoodiane dei decenni scorsi, il regista James Mangold punta tutto sull’azione e sugli effetti speciali, rifilandoci un polpettone comunque ben assortito grazie soprattutto a una Cameron Diaz strepitosa per bravura e per fascino, in cui la clamorosa inverosimiglianza delle immagini e della narrazione cinematografica, ne accentua la parodia delle roboanti sequenze d’azione, le quali – senza un attimo di tregua – flagellano gli spettatori che si ritrovano nel momento dell’happy and conclusivo, affannati e senza respiro come se avessero partecipato personalmente ai voli pindarici e alle corse vertiginose dei due protagonisti.
Considerato il contesto, stradominato dalla mediocrità e dall’incapacità creativa  degli aborti di vita e dei rifiuti umani dello Stato di usurpazione del pianeta, detentori di immagini e somiglianze sempre più lontane da quelle umane,  Film nel complesso sorprendente e di straordinaria fattura.
L’ilarità non manca e la stupidità commovente registica, si trasferisce piacevolmente sulle scene, ma senza scalfire di un centimetro la bellezza folgorante per rapidità interpretativa e dinamismo espressivo di Cameron Diaz, che gli effetti speciali a grande fatica forse solo qua e la riescono, confusamente, a seguire.
Tom Cruise, pur essendo sempre presente, per colpa della bellissima Cameron non lo abbiamo visto.      
(S.V. “IL CINEMA SECONDO LA CULTURA DELL’UNIVERSO – Recensioni cinematografiche
– ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Arte, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo. Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)

Nessun commento:

Posta un commento