giovedì 16 giugno 2016

GESU’ BAMBINO E LA BELLA FIGA DELLA PORTA ACCANTO



E’ successo che ieri sera,
ieri sera sul tardi…
non per essere pignoli
ma eravamo già in piena notte
e a dire il vero era quasi mezzanotte…
viaggiando nel tempo
come sono solito fare
- sono o non sono er verbo
incarnato? –
bè, a un certo punto,
a un certo punto me sò ritrovato in cucina
dove er principe,
il me stesso adulto
ovviamente,
io sò il principino,
s’era dimenticata accesa la televisione,
e la nostra vicina
protestando
perché lei
lei la bella figa della porta accanto
protesta sempre
perché c’ha la camera da letto proprio li,
proprio li attaccata alla nostra cucina;
ebbene in quel momento
rabbiosamente colpendola
n’altro po’ me butta giù la parete.
E allora io che te faccio?
Te faccio che colgo la palla al balzo
che altro?
Me metto perciò a dare colpi pur’io
su quella cazzo de parete
e a voce alta la chiamo: Sara…
Sara Sara Sara,
è così che lei se chiama, lei…
lei la bella figa della porta accanto,
e la invito…
perché perché non te dai una calmata
e vieni qui
qui da me, in cucina,
che ce prendiamo un bel caffè insieme
- bè magari io che sò un bambino un caffelatte -
e se c’hai appena un po’ de pazienza
pe aspettà…oh no
non che me cresca,
ce vorrebbe troppo tempo,
ma aspettamme che te viaggio nel tempo
e  te torno qui da principe
già bello che adulto
e te dò na ripassata de sesso azzurro
che tu manco te immagini
perché tu
tu bella figa della porta accanto
ne hai proprio un gran bisogno…

DIRETTA LIVE (S.V. “PENSIERINI DEL TARDO MERIGGIO DEL TEMPO – Poesie della Sera – “A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo. Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)

Nessun commento:

Posta un commento