mercoledì 11 maggio 2016

ILLIBERATA

















Organizzazione sociale
di disuguaglianza economica relativa,
burbanza del sistema sociale,
burgravio e metropolita
della metastasi dell'arbitrio,
esposizione in erme campagne, abbandonati lidi,
superbe rupi, profonde grotte
e ossa insepolte:
piovra e buridda nel mare, meticcio
e metaplasma ecologico della metrologia in terra;
e ovunque subingresso dell'usurpazione di massa,
ovunque substrato, subnormale, subconscio,
suddito, successo, successione e sudario.
Ovunque sotterrata morte.
Ovunque infima ignoranza.
Ovunque laida insapienza.
E ovunque indiritto, presunzione, tracotanza,
inscienza, demenza, totale incoscienza.
Oh tu, Roma, incatenata, Città dell'Universo
sulla Terra, emblema e reperto
dell'organizzazione incivile, te gemma della geenna,
il tuo giorno è ripetizione di ripetizioni
reiterate al buio di una nera giornata
che qui arriva a mezzanotte in punto,
come un fantasma.
E' notte fonda, ogni mattina.
(S.V. “Il Pianeta Domani” -  A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo. Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)






Nessun commento:

Posta un commento