martedì 5 aprile 2016

LA POESIA QUALE LETTERATURA E SCRITTURA TOTALE. RIFLESSIONI POETICHE.



 
La Scienza della Poesia costituisce la massima espressione dell’arte e della libertà e racchiude in se, esprimendola, la somma di ogni forma artistica, dalla musica, dalla pittura, dalla scultura della parola e dall’estasi del verbo quale movimento dello spazio e del tempo, fino alle più impensate forme poetiche, tra le quali per la scientificità assoluta della poesia, svettano -  forse a sorpresa per i profani -  la legislatura, la matematica, la filosofia  e la politica poetica, in quanto la poesia è la vita e il respiro e la rivoluzione permanente della vita: l’anima immortale della creazione, l’amore, l’intelletto e l’intelligenza sublime…mente, cuore e pensiero; il cui connubio evince il principio inviolabile della libertà che unanimemente le viene riconosciuto quale libertà poetica, unica disciplina dello scibile umano (ossia universale, di Alta Cultura, di Cultura dell’Universo) ad esserne in  possesso e nel cui riconoscimento esplicito risulta altresì la pronuncia di Disciplina guida e compiutamente, nella massima espressione della libertà, Scibile essa stessa che neppure le continue volgarizzazioni e le storture culturali di carattere negativo invertito delle quali resta vittima, possono minimamente scalfire nell’iter morboso delle intrigaglie e delle scelleratezze della Cultura Bassa.
(S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI – Rubrica d’Informazione avanzata  – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)







Nessun commento:

Posta un commento