mercoledì 9 marzo 2016

SINDROME DI REMO. LAZIALISMO COMPULSIVO: REAL MADRID 2 ROMA 0



Reiterazione ,
come all’andata.
Perché, chiedono i bambini tifosi puri
della Magica?
Perché è stato commesso un errore
nella prima partita,
subito dopo reiterato con l’aggravante.
E a Madrid è il terzo errore.
L’inammissibile.
L’Errore umano, commesso ed ammesso,
è soltanto il primo.
Può succedere.
La prima volta punto
Non la seconda aripunto
Perché l’errore si ripresenta
vedendo il capitano, l’anima
del calcio de Roma,
messo  fuori squadra e non v’individuate
la causa dell’errore
e anziché cacciarlo indietro
l’errore ve lo portate dietro, con voi,
dentro di voi,
nell’anima nera
de li mortacci vostra,
nel pozzo senza fondo
del male, delle malattie,
che il sistema d’allarme
ancora attivo
aveva individuato
mettendosi a squillà!
Cazzo! E stata na sirena
che se sente ancora da urlà
qui, nell’Urbe,
in città!
Però, io sò Gesù Bambino
e se fate del male
ai bambini
che Noi, io e La Madre,
abbiamo separati 
dai morti,
adulti di merda,
pe voi che siete i morti,
le scimmiette idote
addomesticate
der circo Massimo,
gli stronzi figli della morte…
so cazzi vostra
e dell’anima de li mortacci vostra!
Ve l’ho detto e non lo reitero,
io non reitero mai…
è contro la Nostra natura.
Io
io so’  er Creatore
perciò lo confermo,
quindi lo ribadisco.
Attenzione!
La quarta volta ve mando tutti
a fanculo e di voi
di voi non resterà traccia sulla Terra
se non la vostra impronta de merda!
Eppure, a Roma lo avete sentito
tutti  lo squillo acuto
del sistema d’allarme.
Avete la leggenda in vita,
l’amore puro dei bambini,
e lo relegate in panchina,
a reiterà l’errore…
ammesso il primo
diabolicum il secondo
ossia patologico: il capitano
che per i tifosi veri
è la Roma, addirittura
licenziato, messo fuori squadra!
Madornale. Secondo allarme che squilla,
secondo sintomo,
secondo errore figlio del primo
che ve siete portati dietro
a Madrid;
ed ecco che il ma indove annate
senza ombrello
salta agli occhi del pensiero puro, vivo
squillante come l’allarme,
dei bambini
qli svegli
-voi dormite
soporificamente
e scimmiescamente
ronfate disturbando
la pace e la serenità
e la quiete dei piccoli - 
il sesto senso…
l’intelligenza
l’anima umana
se ne aveste mai avuta una.
Ma senz’anima
siete senza difesa.
Avete  commesso il terzo errore…
l’inammissibile,
e il “Mo so cazzi vostra”
ce stà a pennello. Tuttavia,
tuttavia la lezione è servita.
Attenzione!
Il terzo errore è inammissibile,
perché? 
Perché…vi chiedono i vostri bambini
i quali vi hanno sentiti dire
all’incontrario
che l’errare est umanum
negativizzando
e rovesciando l’avvertimento
dei latini?
Ma perché avete disattivato il sistema
d’allarme, grancoglioni.
Siete senza difese come nelle malattie
che ve arrivono a pioggia fitta
pendente
e che i vostri dottori magnaccia,
anzichè guarivve, ve curano
pe favvece convive’  
e magnacce sopra
con la farmaceutica del cazzo,
e se non correte subito ai ripari
ricercando e individuando l’intruso
infiltratosi nella casa della Magica,
la sanità…
fondamento primo della Vita,
ve l’abbiamo annunciato,
er secondo è la govinezza perenne,
terzo l’immortalità.
Errore madornale
che ora, fattosi patologico,  
libera la malattia
e ve restate malati per sempre,
ossia fino alla morte.
Siamo al terzo errore
e la causa di questo terzo errore
inammissibile
raddrizzando e correggendo la risposta
è nel perché …
ERRARE DISUMANUM EST!
Che se lo reiterate ancora
e succede eccome succede,
mandate tutto
a catafascio.
Quindi, di conseguenza…
Alt. Fermi tutti.
Perché l’intruso siete voi
I TIFOSI CONTRO
cominciando dai conduttori delle radio tv
cittadine che li orchestrano,
dai giornalisti
e dal resto d’Italia
affetto dalla Sindrome de Remo
il Lazialismo compulsivo…
terribile malattia inconscia
che deriva dal senso di colpa,
dal rimorso
tramandatosi
di generazione in generazione
attraverso i secoli
fino ai giorni d’oggi
pe la morte de Remo
ucciso dalla mano fratricida di Romolo,
il fondatore di Roma, la Caput Mundi!
Questa è la diagnosi
delle scienze assolute
ma, tornando terra terra,
ve conviene de andavvene,
magari a nascondeve come er Papa,
tanto, tra poco, in tutte le radio tv
del mondo,
forse sentirete e vedrete
soltanto le Valchirie
del Regno dei Cieli,
le Principesse del Verbo incarnato!
Ve siete sgamati da soli.
Ve siete belli che contati
uno per uno.
Voi siete quelli che
anziché amarla, con la Magica
ce magnate
e a quattro ganasce,
ma che ai bambini non li fregate!
A zio a zia a nonno
a papà a Vattelapescachi
la volete smette de criticà!
Ve state sempre a lamentà
non siete mai contenti…
La Roma non si discute
si ama.
I veri tifosi, i puri,
sono quelli che
senza a stà guardà
se e da quale parte
tira er vento e il carro da morto
e pertanto dove se magna de più
 - tanto a loro tocca sempre
da pagà e pure da stà zitti
in quanto tifosi veri –
se so’ schierati subito
de primo acchito
per amore
senza tentennamenti
per la Roma e dunque col capitano;
e tutti l’artri
schierati o astenuti
agnostici, sò invece
l’infiltrati,  gli intrusi, 
pericolosissimi,
bertucce, scimpanzè e gorilla…
scimmie idiote
del TIFO CONTRO
sedicenti
grandi tifosi giallorossi,
in realtà grandi stronzi
portatori della Sindrome
che con la Roma ce magnano!
I tifosi contro so’ infatti orchestrati
dai Magna magna
lazialisti compulsivi
delle radio tv cittadine,
dei notiziari e dei giornali sportivi
calciopolisti che è sempre lì che vanno a finì:
a dì de prende esempio dai ladri
e che  propagandeno i ladri de Calciopoli
e se travesteno da tifosi
pe magnà e pe magnasse
l’anima dei bambini…
So’ mammolette e frosci con la s,
scimpazè culattoni che s’aggregano 
tra maschi
pe inculasse tra loro …
adesso ve li potete pure contà!
Ve li abbiamo serviti su un piatto
d’argento.
Non se scappa. Chi non s’è schierato
apertamente col capitano,
e quindi con la Roma,
anche se è rimasto lì
a fa’ l’agnostico, er titubante,
pe aspettà dove tira er vento
col carro da morto,
è uno di loro, un tifoso contro,
responsabile 
con la sua maldicenza lazialista
compulsiva, e da sempre,
delle sconfitte e delle crisi di gioco
della Magica, che pe colpa loro
non te vince manco
la coppa der nonno…
ma responsabile soprattutto della delusione
dei bambini, le creature viventi.
Stop. Basta. So’ stufo de dovevve
confermà e ribadì pe li
stronzi che siete!
E per oggi, scusate la rima,
ma  dato che so’ stanco
de crea’ e me vado  
a corcà, ve mando…
ve manno…lo sapete
dove. E’ diventato un classico.
E invece no,
cambio e pe mantenè la rima
ve manno tutti a cagà!
Alla prossima…
(S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI . Rubrica d’Informazione avanzata  – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo. Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)




Nessun commento:

Posta un commento