sabato 5 marzo 2016

PARLA GESU’ BAMBINO. ERRORE!



 Tocca sempre a me

er piccoletto,

c ‘ho appena un anno,

stà all’erta pe non commette errori.

Perché un errore è ammesso

ma uno

uno solo

categorico

er seconno è un sintomo

alt fermi tutti…

c’abbisogna de cercà e trovà la causa

perché er terzo è inammissibile,

è della Scimmia  che ripete, reitera,
dato che Errare disumanum est.

Perciò, eccomi qua,

io sò er più sveglio

er più vispo come sò tutti i bambini

 e guardo osservo: state attenti 
noi bambini guardamo sempre

tenemo l’occhi sempre aperti,

siamo curiosi, avidi de vedè sapè e scoprì

dove cazzo siamo finiti,

e non ce sfugge niente!

Ve faccio un esempio: i bambini

spiano attraverso le porte,

così che a loro non poteva sfuggì

l’emancipazione…

l’emencipazione sessuale delle donne,

ossia l’emancipazione de mamma

che rispetto a papà è sempre quella più sveglia

e più forte e lavora tutto er santo giorno

come na schiava

ma non se stanca mai,

stanco è papà che non fa un cazzo,

dice che và a lavorà

ma è lui che lo dice, ma  secondo il bambino

che me l’ha raccontato, anche al lavoro

come a casa non fà un cazzo,

fa finta de lavorà

lui me pare nato stanco.

L’emancipazione ve stavo dicenno.

Siccome papà è sempre stanco

prima sbirciando attraverso la porta

della camera da letto

de mammà e papà

i bambini scoprivano er sesso

spiando papà e mamma che scopano,

papà sopra e mamma sotto.   

Ma da un po’ de tempo a questa parte

papà è sempre più stanco

se deve riposà anche scopando

così che tocca a mamma mettese de sopra

e papà alla fine se riposa

e non fa un cazzo

manco col cazzo.

E’ perfino a mamma che le tocca pigliallo in mano

o in bocca pe faielo radrizzà

e se lo mette lei stessa, da sola,

sotto la pancia, proprio lì,

mò non me ricordo come se chiama

quella parte der corpo

figa vagina quarcosa del genere.

E poi c’è la variante,

alla fine mamma se rompe

e dice hao’ ! ma  fai quarcosa

anche te, me tocca de fà tutto da sola.

E allora che te fa?

Se mette come li cani

a quattro zampe

e se lo fa mette in quel posto

perché almeno così papà

s’alza in piedi

risorge dal letto come un resuscitato

invece de restà sempre inattivo sdraiato

come er nonno morto nel letto,

che è stato vegliato pe tutta na notte

prima che lo portassero ar camposanto.

E c’è un’altra cosa, molto strana…

pare che i bambini hanno notato

che quando mamma se mette a quatto zampe

a papà non serve che mamma

lo prenda in mano o in bocca,

perché come s’alza dal letto

pè mettegliolo a mamma in quel posto…

bè, glie s’alza anche il cazzo!E da solo!!!

Tanto, che anche mamma a volte se stupisce

e dice che è stato un miracolo

e a lei iè toccato da lavorà

de mano e de bocca

un po’de  meno.

Ma adesso, scusate,

scusate adulti,

adulti del cazzo naturalmente

perché pare che tutto dipende da lì…

Scusate, ma a proposito de bocca,

er Principe de l’Universo,

il Verbo incarnato,

cioè io quanno sarò

un po’ più grande,

nei requisiti delle Principesse Valchirie

che lui dice che non ce l’ha nessuna

nemmeno una delle monachelle

der Verbo Incarnato,

cioè monachelle sue de er Principe

che s’è dimenticato della bocca

perché, e qui me tocca da ripete

come un pappagallo,

a quanto me ricordo i requisiti sò due punti

alta snella soda formosa al posto giusto,

con du zinne bellissime, na bocca dolcissima,

un culo da favola e pè occhi…pe occhi du stelle.

Cazzo! Avete visto adulti?

Ce tocca sempre a noi bambini correggeve,

non ve se po’ lascià soli un momento.

Me sapete dì come cazzo fà adesso er Principe

a bacià e a fasse fà un pompino

senza quella bocca dolcissima?

Avete visto? Oggi è venuta anche la Madre, che a dire il vero è sempre quà, e ovunque; solo che non se fà vedè. E poi, dove io sono è Lei. Noi siamo tre in Uno! 

(S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI – Rubrica d’Informazione avanzata  – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook

It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)





     





  

  

  

Nessun commento:

Posta un commento