lunedì 14 marzo 2016

LE SONIAMO STE CAMPANE?



 
 Siamo ancora sempre qui.
Io, appena discesosi ignudo
con la pezza sui coglioni
e  adesso
adesso voi, voi tutti,
primati, voi tutte scimmie,
bertucce, scimpanzé e gorilla…
riuniti, aggregati insieme
in gruppi, come  a voi piace…
tutti
tutti sulla Croce…
scimpanzé bertucce e gorilla.
Tutti, tutti Crocefissi!!
Dove sono le campane?
Non le sentiamo suonare
a vita
come io, Gesù Bambino appena risorto
- c’ho appena un anno
perche’ ho dovuto aspettare
di saper camminare e parlare
per scendere giù con la vostra
pezza  - come io…
come io vi ho solennemente ordinato
di liberare e lasciarle suonare
al massimo volume
nell’acuto del solista, del tenore
che guida l’Orchestra armoniosa
della Vita
su tutta la Terra
fino a rompere i timpani
alle scimmie…
a ste stronze de scimmie
che tanto sorde sono già adesso
e da sempre
sorde mute e ceche
lo sapete scimmiette
cosa siete?
Lo sanno anche i sassi
sulla Terra
che tra poco anzi adesso subito
non rivedrete più
e per sempre,
perchè io sono appena sorto
o risorto se preferite
e una volta sorto o risorto
questo voi non lo sapete
perché
riuscite a vedere soltanto il dito
che ve lo stà indicando,
ma il Sole che sorge  libero e fecondo
nella canzonetta buffa
del gorilla froscio
dal petto in fuori che a pugni chiusi
si percuote 
- il vostro falso maestro
con il teschio e la camicia nera
della tenebrosa morte! –
il Sole non tramonta mai…
Mai! Il Sole non può tramontare
mai!
il Sole è perennemente
giovane sano e immortale
e perennemente giovane
sano e immortale
risplende da lassù
su di voi
su di voi morti
primati scimmie idiote
senza mai tramontare.
Siete voi bertucce
siete voi scimpanzé
siete voi gorilla
che tramontate
volgendogli le spalle
- ve lo insegnano in prima
elementare o ancora prima, all’asilo! –
e il mio adesso so cazzi vostra…
adesso che state tutte scappando
scimmie impaurite
impericonate a culo aperto
v’appare chiaro come il cazzo dritto
del Cristo morente sulla Croce…
cazzo premonitore
nascosto per decenza
dalle scimmie idiote ipocrite
e scandalizzanti
che non avrebbero potuto
investire poi
il mondo de merda della terra
con un Crocefisso arrapato
dal cazzo dritto premonitore
del fatto
che adesso ora tra poco subito
ve lo stà mettendo in culo
a tutte, scimmie,  a tutti i primati frosci
per il loro ultimo godimento
l’estasi dell’ultima inculata
dell’addio
che adesso non ricordo,
mi sfugge
come voi la chiamate
qui, tra voi scimmie,
sulla Terra,
la rimpatriata?
L’addio dell’ultima inculata
a ricordo,
questa volta a ricordo
per l’eternità
che per l’eternità resta in culo
a tutti gli scimpanzé
e ai gorilla frosci
amanti dell’aggregazione
tra maschi…
i quali dopo le tante violenze compiute
sulle povere indifese  donne
e sui  bambini inermi
finalmente
finalmente lo prenderanno in culo
dall’etero dal virile dal vero maschio
l’Uomo e Figlio dell’Uomo!
per il loro estremo godimento…
l’estasi della eterna morte!
Io sono Dio, cazzo!
Dio sulla Terra…
E se come vi ho spiegato ieri
io so tutto di tutto
a dimostrazione del tempo
della Grande Conoscenza,
e se io, Dio
in Terra,
sono la Grande Conoscenza
che conosce tutto di tutto
io,  Dio sulla Terra,
sulla Terra posso fare tutto
tutto di tutto
senza confini senza limiti…
illimitatamente
infinitamente!
Io  creo e sposto gli universi
i mondi
a mio piacimento…
lo avete sentito ieri
con i Suoi ringraziamenti
dire dalla Regina Madre Iddio!
Io posso fà tutto  di tutto
e metterlo in culo a voi
a tutte voi scimmiette  idiote
baubaubaublablablateranti
eternamente e per l’eternità
in culo! Per sempre…
A tutti li primati frosci
che per me
per me è come se scacciassi na mosca
fastidiosa che mi svolazza sur naso.
Poco fa
sono andato in un parco
rionale che stà qui vicino…
vicino a dove abito adesso
adesso qui, a Roma,
in attesa delle campane;
un parco dove un tempo giocavano
ridenti  i bambini
oggi semideserto
con vecchi scimpanzè
e vecchie bertucce baldracche
claudicanti contornati dai ciechi
e gli infermi
in carrozzella che un tempo
al tempo della mia Grande Apparenza
sanavo con un gesto,
un calcio in culo,
uno sputo in faccia.
E poco fa avrei potuto fare lo stesso
e avreste avuto lo scoop degli scoop
di tutti tempi.
Un’esplosione di “ma l’hai saputo?”
o “ma lo sai?” che sulla Terra
sulla Terra è tornato er Cristo!
Tutti i primati mi avrebbero
riconosciuto.
Avrebbero riconosciuto il dito
della Grande Apparenza!
Ma ora, siamo alla Grande Conoscenza
e il gioco che incombe
oltre a fa vedè alle vostre vedette ceche
che stanno sulle torri
ad aspettà de prendeselo en der culo
e me chiamano Geova…
occorre che voi, Primati
primati del cazzo,
vediate il Sole
e non più il dito.
Per questo, per questo siamo qui.
Per questa reciproca conoscenza?
O no, affatto, io…scimmie, vi conosco
benissimo.
E’ per il contenuto!
Questo è il tempo della mia
Rivisitazione
e la vostra unica salvezza
è che voi, bertucce,
scimpanzé e gorilla,  
mi vediate, finalmente,
e mi riconosciate come il Sole
che io, per voi da sempre sono!
Sole che abbandonandovi alla perdizione eterna
beffardamente vi dirà… te saluto scimmia,
te saluto e sono!
Perché tutto, tutto è perdonato
tutto, meno di questa irriconoscenza,
tutto meno questa imperdonabile
irriconoscenza
che vi manda in perdizione…
affanculo, definitivamente,
eternamente
insieme ai vostri cari ex defunti
che, resuscitati, voi trascinerete ora
nella morte eterna perché
- e vi ho avvertiti  spiegandovi anche questo:
se le colpe dei padri ricadono sui figli,
le colpe dei figli
ricadranno sui padri
fino ai padri dei padri - 
senza una neppur minima memoria
niente, niente di niente,
come se no ci foste mai stati,
cancellati dalla faccia della Terra
per sempre.
Datevi dunque una mossa 
affinchè le campane suonino
a festa
senza aspettare la mossa
del vostro statico vicino
che è statico perchè morto defunto,
perduto, per sempre.
Il Trapassato prossimo e/o remoto
non c’è più, e quindi la chiudiamo qui.
I Primati della Chiesa
ve l’ho detto ridetto e spiegato
non sono in grado di decidere
un cazzo di un cazzo
di niente!
E amleticamente
con il teschio in mano
se ne stanno imbambolati …
è lui; non è lui; bò, forse chissà, ai posteri
eccetera eccetera eccetera
mentre la Morte eterna
con i suoi tenebrosi tentacoli
è su di voi
e sui vostri cari
che voi condannerete
per l’eternità
alla eterna perdizione.
E dagli altri primati autorevoli
che cazzo v’aspettate?
Le scimmie della politica?
Che v’aspettate? Ancora peggio,
neppure ce  vedono
sono cecate peggio delle vedette
di Geova!
Le scimmie della politica
oltre l’osso la poltrona o lo sgabello,
so’ ceche, totali.   
Solo se t’avvertono in pericolo
l’osso er trono la poltrona lo sgabello   
ce vedono.
Se siamo umani, manco ce vedono.
Sono scimmie, gorilla,  bertucce, scimpanzè,
idiote e ormai deliranti punto
La rivoluzione parte dalle donne
è LA RIVOLUZIONE DELL’AMORE
ed ha da esse pacifica
è la Rivoluzione della Bellezza
della purezza della poesia
di quelle parole d’amore
con le quali Penelope riconosce
il suo sposo, Odisseo;
ed io, Dio in Terra,
Io le ho sussurrate sulla bocca
in sogno e nel pensiero
di tutte le mie spose.
Avvisatele se ancora non lo avete fatto
appena metto piede nell’ex Stato Vaticano,
al centro della Terra,
dove mi aspetta il Regno…
è fatta!
La terra è Nostra! 
Tutta la Terra!.
Salvate almeno i bambini
i vostri figli!
Contattate, informate  le Suore,
le mie spose,  
se potete farlo…
e informate i vostri bambini,
che Gesù bambino è tra loro
per salvarli,
altrimenti tra poco è Pasqua
la Pasqua di Resurrezione
e avrete da  me in regalo
l’Uovo immancabile
con all’interno
come il cavallo di Troia
la grande inaspettata sorpresa
dell’Uovo
dell’Uovo di Pasqua…
non il bellissimo luminoso Gesù Cristo
Risorto
Verbo incarnato nella Madre Chiesa
cattolica apostolica romana,
contornato dalle bellissime Valchirie
del Regno dei Cieli,
ma…sorpresa delle sorprese,
l’implacabile Gesù Cristo Risorto
Verbo incarnato nella Chiesa Cattolica Apostolica Romana nelle Sue vesti di terrorizzante
implacabile Diavolo vendicatore…
il Fiammeggiante Dio,
contornato dalle sue fiammeggianti
implacabili Diavolesse.
Scegliete voi e…
come si dice? Che Dio ve la mandi buona?
Ma, dato che nel nostro o meglio
nel vostro caso,
Io sono Dio, per cui il vostro Dio
è il Diavolo, eccomi qui,
conoscete il mio primo nome,
potete immaginare già cosa vi aspetta.
Auguri…
In fondo Noi, La Madre e il Figlio,
abbiamo tutto il tempo che ci occorre
per un nuovo futuro tentativo.
Noi, siamo Infiniti, Immortali.
E se non ci riusciamo adesso con voi
scimmiette idiote, a fa’ sto miracolo del cazzo,
vorrà dire che ci riusciremo in seguito,
domani, dopodomani,  più tardi, 
prima o poi, 
prima che poi visti i nostri illimitati
mezzi creativi. Ricreiamo  una colonia de scimmie, bertucce scimpanzé e  gorilla come questi, come voi, 
da trasformare in esseri intelligenti e ci riproviamo. Prima o poi, anzi prima che poi…
Che ne dite?  Ci riproviamo?
Ci riproviamo a fa stò miracolo
stò miracolo del…sempre li,
non se scappa. Sempre li andiamo a finì…
State pe prendevelo tutte
in quel posto;
c’avete tutte bertucce e tutti scimpanzè
e gorilla il culo…
er culo rotto!
Ma non perchè ce l’avete fortunato
oh no, assolutamente,
anzi la sfiga ve se perseguita
maledettamente,
ce l’avete rotto semplicemente
semplicemente perché il culo
er culo voi,
bertucce scimpanzé e gorilla,
ce l’avete al centro della fronte,
al posto dell’anima
e al posto de l’anima
dell’anima de li mortacci vostra
che mo pure quelli so’ vivi
e voi siete morti,
nel cuore e nella mente e nell’anima
c’avete…
c’avete già…eccola la sorpresa!
C’avete già che ve stanno aspettà
col ghigno
col ghigno orrido sghignazzante
della morte…
il vuoto e il nulla
per sempre.
Le soniamo o no
ste campane?   

(S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI – Rubrica d’Informazione avanzata  – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)


Nessun commento:

Posta un commento