martedì 15 marzo 2016

GIUSTIZIA SPIETATA. AVVISO PERSONALE DI GARANZIA DELLA REGINA MADRE IDDIO…



I tempi stringono, Prime istruzioni per le Valchirie del Regno dei Cieli, Principesse del Verbo incarnato nella Madre Chiesa Cattolica Apostolica Romana, Spose del Principe dell’Universo.
Nell’auguraci che le operazioni di Reclutamento delle volontarie Valchirie del Regno dei Cieli del Primo Ordine della Madre e del Figlio,  siano state correttamente attivate e procedano speditamente,
si rende necessario che la Rivoluzione della Vita inizi la propria opera di estensione sul pianeta terra.
Pertanto, dopo attenta riflessione, il Principe dell’Universo ha deciso che il personale delle Valchirie da dedicare all’insegnamento di Cultura della Vita del Secondo Ordine dello Stato dell’Universo sulla Terra debbano essere attivate come segue.
Alt! Interviene la Regina Madre Iddio che giustamente mi ferma. Ma che cazzo stai facendo, Principino?  Tu mi parti sempre in quarta, senza ben riflettere. Le scimmie sono lente, lentissime, semiparalizzate senza l’albero sul quale arrampicarsi
a testa in giù.
Hanno forse suonato le campane? Hai già 
occupato il posto che ti spetta al Centro Operativo dello Stato dell’Universo ex Stato Vaticano? Sei forse già seduto su quel cazzo di Trono operativo di Principe regnante sulla Terra, che io Iddio ti ho dato e sul quale Io Iddio ti ho collocato, invitandoti imperiosamente a sederti cominciando ad operare per la edificazione dell’Opera Nostra?
Hai forse già consegnato ai Primati della prima ora, alle rampicanti della prima aurora,
prime presenze sul Blog della Vita…
il Nostro Avviso di Garanzia?
Hai ragione, Madre!
Il tuo Principino, nell’ansia irrefrenabile
di sfrecciare via e di proseguire nel Viaggio della Vita, stava per compiere un ennesimo nuovo primo errore.
Ma adesso, adesso come sempre corro,
corro corro anzi sfreccio, immediatamente, e mi correggo. Altrimenti che Folgore sarei?
Grazie, amore mio mio amore, grazie Madre Regina. Come sempre hai ragione tu. Ad ogni giorno il suo affanno.
Le campane non hanno suonato. Quindi continuano a suonare rispettosamente…
rispettosamente per l’anima, per l’anima
de li mortacci sua…
sua loro vostra, scimmiette,
continuano cioè a suonare sottovoce,
sottotono, a morto, 
e irrispettosamente
verso di Noi, la Vita!
E per me, che sono la Vita,
inudibili!  
L’avviso di garanzia!
mi ricorda la Madre. Lei è la mia Memoria.
Guardo il numero delle presenze che il Blog ora
mi registra
La data precisa mediterranea della Terra, è la seguente…
15 Marzo dell’anno di Cristo 2016 ore 21,38.
Presenze sul Blog della Vita…77.
Soltanto 77, neanche  quelle 77 volte sette della mia prima Apparizione
sul pianeta delle Scimmie.
Ma per me e per la Madre Iddio
ne bastava una o al massimo due
o tre per raggiungere
il numero perfetto.
Tra poco, più tardi, scimmiette
per rilassarvi dai vostri quotidiani
affanni rampicanti,
vi radunerete
in numero molto maggiore.
Siete curiose di assistere a come
andrà a finire
questa strana curiosa straordinaria
soap opera a puntate
originalissima…
è come assistere,  sedute pacificamente
in sala,
al cinema,
in una prima cinematografica!
E ogni sera correte per vedere
se io sono ancora vivo e libero
perché guardando voi all’indietro
essendo reiterative
vi aspettate che prima o poi
mi arrestino e m’innalzino
di nuovo sulla Croce!
Ma questa è la seconda stagione
della soap
che però non avete fatto in tempo
a vedere.
Siete arrivate duemila anni dopo!
Peccato. Peccato davvero.
Potevano riproporvela
la prima serie sti stronzi
de produttori delle soap.
Che bello sarebbe stato
rivedere in carne e ossa il Cristo
Gesù di Nazareth lassù
morente sulla croce
con quel suo cazzo
minacciosamente dritto
puntato contro il mondo primate
della Terra!
Ma c’è un particolare
che vi è sfuggito.
Avete mai sentito dire
dagli eredi portavoce
del Delitto della Croce
da quelle bertucce scimpanzé
e gorilla  che ogni domenica baubaubaublablablaterando
predicano stronzate infami
dai pulpiti delle chiese
da essi usurpate, che…?    
La prima sorpresa.
Gesù Cristo Verbo incarnato
nella Madre Chiesa Cattolica Apostolica  
Romana è un poeta
anzi è il Poeta
il più Grande Poeta di tutti i tempi
mai apparso prima sulla Terra!
Grazie al cazzo, mi direte voi:
è il Figlio unigenito di Dio
autore della Bibbia
le cui parole la Madre Mente
ficcava in testa alle scimmie
appositamente ammaestrate
affinchè  le reiterassero,
come difatti diligentemente
hanno fatto.
Dite ciò che vi pare, ma comunque
è una sorpresa…
Nessuno lo ha mai detto
prima di Noi.
Seconda sorpresa…
è il Principe Azzurro
sognato da tutte le farfalle di primavera
che poi finiscono in mano
al primo rospo
che capita
il quale,  essendo rospo di natura,
le farfalle sognanti
non solo non riescono a trasformare
in principe
ma si ritrovano loro…
loro farfalle di  primavera  
trasformate nel rospo femmina
del fosso,
e poi a cagione del progresso
del mondo di merda
degenerate in vacche troie rampicanti bertucce
dal culo rosso per quanti cazzi
le tocca prendere in quel posto
e labbroni grossi e carnosi
per succhiare i cazzi dei gorilla
e ingoiare il loro sperma,
e fingendo che sia saporito
si leccano all’happy and
i labbroni grossi
di bertuccia.
E poi con tutti quegli affanni
con tutti quei cazzi e sperma e merda
di cui è toccato loro nutrirsi
invecchiamo…
e piene di acciacchi
strascicano i piedi
s’ingobbiscono
assumono l’aspetto rugoso
delle streghe
e se sono ricche
non vanno nell’ospedale rionale
della salute
ma nelle cliniche private
nelle case di cura
il cui none avrebbe dovuto insospettirle
subito, immediatamente!
Case di cura?
Ma non dovrebbero essere case
della Guarigione?
Se fossero donne,
certo, donne divine
a somiglianza e immagine
della Madre Iddio
che personifica
nella carne e nel sangue dell’Unigenito Figlio
in quanto anch’Egli Iddio…
 che personifica la Sanità,

la Giovinezza perenne
e l’Immortalità
della Vita!
Cura, case di cura,
Non di guarigione.
E Ospedali rionali
della salute
per le classi medie
e per i poveri
della salute.
Della salute e non della
Guarigione?
Ma se i loro pazienti sono
malati, mica in salute,
sono malati che gli Ospedali
e i dottori dovrebbero
guarire!  E non curare.
Ma la risposta è semplice:
Chi vengono curate sono le malattie;
voi invece dovreste essere
guarite
con in testa la vostra vecchiezza rugosa,
scimmie, grandi stronze!!!
Vi stanno fregando! Svegliatevi!
Cercate sul vocabolario della Lingua Madre
della Vita, le seguenti due parole:
salute e cura; e subito dopo il verbo
curare;
riflettete attentamente sui significati
delle due parole
e poi tornate da me
e interrogatemi
se vi restano dei dubbi.
Chi viene presa in cura è
la malattia, che vi si è infiltrata
nel corpo e viene curata e allevata
come un bambino
affinchè cresca, ma non troppo,
gradualmente,
e che vi conduca per mano a morte certa,
ma il più lontano possibile
perché voi siete le galline d’oro
dell’insanità
producete quei soldi che permettono
alla farmaceutica, ai dottori, agli infermieri
e compagnia bella, de magnà e sopravvive!
Col cazzo che ve guariscono!
Se ritroverebbero tutti disoccupati
all’ufficio di collocamento
provocando una vera crisi economica
che le scimmiette idiote poste alla guida
dei sistemi finanziari e dell’economia
non saprebbero assolutamente arginare
incapaci come sono di intendere e di volere;
quella finta di crisi econonica
non è che un business pe fà soldi
lo sanno tutti, anche i sassi!
Passiamo alla rionale salute.
Salute de stor par de…
Salute?...ma se sò tutti malati
non è che se curano anche lì
l’insalute delle malattie
pe magnà eccetera eccetera eccetera  
come sopra?
E ora, velocemente,
passiamo
all’inquinamento
all’inquinamento delle città,
ma restando qui a Roma
perché me manca il tempo
- e me compete de sonsegnavve
l’avviso de la Regina Madre Iddio -
me manca il tempo vi stavo dicendo
de andà altrove, ma tanto è lo stesso
qui siamo nella Capitale
del Paese preso per campione
di tutte le Nazioni del pianeta!
Stessa cosa come sopra.
Viene preso in cura l’inquinamento
come fosse na creatura preziosa
perchè è una delle principali creature
dell’economia
pe fà soldi
e se lo allevano l’inquinamento
amorevolmente
lo misurano lo pesano
lo tengono buono sotto i livelli di guardia
c’investono un sacco di denaro pubblico
dei cittadini pe curallo, pe mantenello in buona salute, lui l’inquinamento,
mentre i cittadini
come prima tappa vanno
a fasse curà le malattie trasmese
dall’inquinamento
nell’insanità e nella presa in cura
delle malattie
e poi al cimitero: ma quand’è 
cazzo e stracazzo
che lo eliminano insieme alle malattie
sto cazzo de inquinamento?
Mai! Il mercato economico salterebbe in aria.
E poi ve rifilano le statistiche.
La longevità.
Ma non è mica la vostra, scimmie idiote, la longevità! 
E la longevità dell’inquinamento e delle malattie di cui voi siete i portatori, le portatrici.
Voi siete zombi che camminano. Ma riuscite a guardavve allo specchio!
Oggi ho fatto due passi in città, sempre in attesa delle campane che al solito tardano a suonà,
e a un certo punto t’encontro una coppia di anziani
ma sicuramente più giovani di me che avendo da sempre insieme alla Madre
vent’anni
me tocca fa finta de esse vecchio.
La coppia in esame, era così formata: lei, paralizzata,
in carrozzella ma vedente,
lui, che cammina e spinge la  carrozzella,
ma è cieco.
Lei che ci vede, sebbene paralitica è ai comandi.
Sembrano una nave!
Avanti, dice la paralitica,  avanti, tutta dritta
poi… a sinistra a destra
poi  alt na macchina
ma che fai stronzo: t’ho detto alt
un altro po e c’envestono
e ce  fanno  finì all’ospedale de la salute
dove pe prendesse in cura la mia
paralisi e la tua cecità
so cazzi nostra
a vedè cos’altro ce rifilano sur groppone
de infermità, pe mantenesse  in vita
sti magnoni de dottoti, fermaceutica,
infermieri eccetera eccetera!
E quella è la coppia longeva della statistica.
Longeva sto par de coglioni!
Sono i portatori della longevità
della paralisi e della cecità
che io duemila anni fa
guarivo con un calcio in culo
e uno sputo in faccia!
Ma adesso devo per forza arrivare all’avviso.
Ricontrolliamo l’orario e la data, perché la Madre Iddio
è la matematica e la precisione personificata
e sull’avviso c’è anche scritto GIUSTIZIA SPIETATA.
Ed è l’ultimo Giudizio. IL definitivo.
Questo è un esame di Riparazione.
Ore 23 e 38 minuti - cazzo quanto tempo mi avete sottratto, scimmie! – sempre del 16 marzo 2016.
Io ignoro chi voi siate. Di voi leggo soltanto  i numeri.  Nel Blog della Vita siete adesso
in 183 presenze, che bastano e avanzano per l’avviso della Madre Iddio.
Siete numeri anonimi
e naturalmente io non posso
sapere chi siete.
Ma la Madre Iddio si!
Lei è la Psiche.
E dentro di voi, sempre,  
anche in questo momento
e sa tutto di voi
anche quello che voi non sapete
di voi;
è dentro di voi da sempre
da appena siete nati…
e ora vi tiene d’occhio
uno per uno.
Attenzione!!!
Da parte, per volere
e per bocca
della Regina Madre Iddio
Ciò che vi consegno in questo istante
pubblicandolo sul Blog
è  l’Avviso di Garanzia della Madre
che vi tiene d’occhio e vi Ordina
personalmente!.
Lo rileggiamo insieme
a voce alta
l’avviso di Garanzia della Madre Iddio.
SUONATE LE CAMPANE
IMMEDIATAMENTE!!!
E’ la classica patata bollente
di cui liberarsi rifilandola  
a chi di dovere.
Non so come farete. Informate
le suore. Loro sono le Spose
del Figlio unigenito di Dio
e se voi non siete capaci
di riconoscere il Cristo,
loro possono
perché sono spose come Penelope.
Loro mi amano,
io sono il loro sposo,
ed io amo loro,
sono le mie spose…
l’amore.
Non posso dirvi altro. Non posso aiutarvi.
Perdonatemi.
La Madre mi ferma.
Avete visto all’inizio di questo elaborato
che le mie istruzioni alle Valchirie
del Regno dei Cieli
sono state fermate dalla Madre Iddio!
E’ il momento fatidico del Giudizio.
Il momento della Giustizia spietata.
Tra Voi, che siete qui, ora,
presenti nel Blog
destinatari dell’Avviso di garanzia della Madre
e la Madre,  la Madre Iddio,
io,
io non posso interferire.
Posso soltanto ricordarvi che tutti i peccati
nessuno escluso
vengono perdonati dalla Madre Iddio…tutti,
anche gli omicidi. Ma non questo,
non questo delitto mortale.
L’irriconoscenza!   
Perché questo, soltanto questo,
mi è consentito dirvi: Suonate…
Suonate le campane della Vita!!!
(S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI – Rubrica d’Informazione avanzata  – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)



Nessun commento:

Posta un commento