giovedì 18 febbraio 2016

VITTORIA!!! PARLA IL PRINCIPE. L’ASSASSINIO DELL’ANIMA. IL DELITTO DELLACROCE: L’UMANICIDIO. Abbiamo ottenuto, finalmente, la vostra Confessione, e quanto segue ne è parte.





VITTORIA!!!
PARLA IL PRINCIPE. L’ASSASSINIO DELL’ANIMA.  IL DELITTO DELLACROCE: L’UMANICIDIO.
Abbiamo ottenuto, finalmente, la vostra Confessione, e quanto segue ne è parte.

TELEVISIONE, TELEGIORNALI, STAMPA, GIORNALISTI... TUTTO E' DISEDUCATIVO, TUTTO E' DISINFORMATIVO, TUTTO E' MANIPOLATIVO A LIVELLO DI COSCIENZA.
I Giornalisti dei Telegiornali sono presentatori e pubblicitari. Altre competenze, ben diverse dall'informazione obiettiva e "sul campo"… I servizi giornalistici sono creati ad arte per mostrare alcune cose e nasconderne altre.
In un paese in cui sempre meno gente ricerca le giuste notizie, l'informazione televisiva rappresenta per la maggior parte della popolazione l'unica fonte di informazione.
Molte di queste persone credono che i telegiornali li informino su tutto ciò che accade nel mondo; e si troverebbero increduli di fronte al solo pensiero che i Tg possano essere utilizzati per manipolare le loro opinioni.   Eppure ciò appare sempre più evidente, dall'omissione di elementi indispensabili per capire i fatti, dall'alterazione di alcune notizie e dall'assenza di altre.
Non molte ma tutte, tutte queste persone fisiche simulate umane sono quei deficienti analfabeti intellettuali Rifiuti umani e Aborti di vita che votano, guardano la televisione, ascoltano e credono a tutto, essi sono I TUTTI,  i così detti fessi, i fessacchiotti senz’anima.
L'opinione pubblica è fondamentale per la stabilità di un sistema, e il  sistema uniforme e informe attuale viene formato, non per la gran parte, ma nella sua totalità, attraverso il bombardamento mediatico...
Per mantenere la stabilità, nell'attuale assetto politico-economico, occorre che l'opinione pubblica sia piegata a ciò che è funzionale al sistema e non apprenda alcune verità. Ciò rende il potere mediatico deviante e notevolmente importante ai fini del Male perfetto.
Il controllo da parte del potere avviene oggi all'interno delle case, attraverso la TV. La manipolazione dell'informazione è sempre più sistematica, progettata per essere efficace e per rimanere nascosta agli occhi dei cittadini. Le agenzie internazionali (americane, europee o giapponesi) che forniscono le informazioni, sono supportate da agenzie di PROPAGANDA, soprattutto americane, che pianificano non soltanto cosa rendere noto, ma soprattutto come dare informazione. La quantità di notizie viene sfoltita e ridotta al 5/10% del totale. 
La verifica delle fonti e l'utilizzo del SENSO CRITICO sono ormai capacità atrofizzate dallo assumere passivamente il punto di vista delle poche agenzie (discutibili) che informano centinaia di paesi, (VEDI ES.. ANSA o simile).
Considerando come assolute alcune fonti e ignorandone altre, l'informazione viene già alterata in origine, derivando da un unico punto di vista, che nel contesto viene simulato oggettivo. Di tanto in tanto, nei TG, appare qualche debole critica, ad esempio contro il governo statunitense.
Si tratta delle cosiddette 'Fessure Controllate', cioè critiche fatte ad hoc (left gatekeeping) per generare fiducia nel TG, ma che risultano vaghe, discordanti, e molto INGANNEVOLI.
Alcune notizie assumono nei telegiornali un certo rilievo, innanzitutto quelle che evocano EMOZIONI... SUSCITARE ASSOCIAZIONI EMOTIVE E COMMOZIONE E' DIVENTATO UNO DEGLI SCOPI PRINCIPALI DEI TG.... I fatti di cronaca, specialmente se si tratta di delitti contro bambini, si prestano a questo scopo, e quindi molte volte (come avete potuto notare) occupano uno spazio ampio dei telegiornali.
Si tratta di un modo per DISTRARRE L'ATTENZIONE PUBBLICA da altri fatti assai più importanti per la vita dei cittadini. In altre parole, vengono amplificate notizie (di solito di cronaca o relative ad uno specifico problema) che non mettono in pericolo il sistema, per evitare di trattare altri argomenti 'scottanti' e pericolosi per l'assetto che i politici hanno il compito di proteggere... Esempio: tempo fa i media furono indotti a parlare a lungo dei PACS (una legge che sarebbe stata ovvio approvare senza tanti problemi), nello stesso momento si occultavano, tra le altre cose, le spese ingenti per la 'DIFESA.', cioè per quella Guerra che una volta identificata   -   COME È norma e normale costume nei sistema nazionali di Criminalità consuetudinaria socialmente organizzata presso ciascuna Nazione nella peggiore forma possibile di ordine sociale, e pertanto e/o di conseguenza governata, amministrata, legiferata, giudicata e rappresentata dai peggiori rifiuti umani e aborti di vita estratti per  campione dal Campionario perverso delle Copie conformi e del ricalco, e pertanto e/o di conseguenza perfettamente incapaci di intendere e di volere nell’esercizio delle proprie funzioni, delle quali infatti sia per atti che per omissione non rispondono - fu costretta a cambiare il proprio nome in “DIFESA” e a nascondersi sotto questa falsa identità.
Nessun telegiornale diceva che parte del TFR dei lavoratori sarebbe andata per spese belliche...per foraggiare la guerra!!!       
Altro esempio, prendiamo un argomento a caso, che viene utilizzato dai telegiornali per dirottare l'attenzione su fatti non pericolosi per il sistema.. i malati gravi che chiedono l'eutanasia... Invece di approvare una legge che ponga fine al problema, il sistema utilizza questi casi disperati, per riempire spazi e suscitare angoscia e commozione.
Si stimola la parte EMOTIVA dei telespettatori, per coinvolgerli in una questione umana drammatica, senza far capire che il potere di risolvere il problema è nelle mani proprio di chi cinicamente come è sempre uso fare, sta strumentalizzando il fatto.
Spesso alcune notizie sono oggetto di 'sovrinformazione', cioè se ne parla in molti programmi e abbondantemente...
Ciò avviene sia per focalizzare l'attenzione soltanto su alcuni aspetti e fare in modo che i cittadini si sentano abbastanza informati e non vadano ad informarsi altrove (come nel caso delle finanziarie o di questioni come TFR, INPS, ecc..), e sia per dare l'impressione che ci sia un'abbondante e sana informazione.
Ma si tratta di informazioni ripetitive, che non spiegano davvero la questione e talvolta la manipolano. Paradossalmente, il cittadino viene  sommerso di "informazione" per fare in modo che rimanga disinformato.
La sovrinformazionze può quindi riguardare anche temi banali, come la separazione di una coppia nota, o l'uso di droga da parte di un personaggio famoso.
In questi casi si tratta di distogliere l'attenzione da decisioni o eventi politici che stanno accadendo nel paese, e di cui occorrerebbe doverosamente parlare, ma non risulta conveniente farlo al sistema  relativo  a quella peggiore forma possibile di ordine sociale della Criminalità consuetudinaria socialmente organizzata presso ciascuna Nazione.
Si sta affermando il metodo americano di creare trasmissioni giornalistiche o televisive organizzate da agenzie di Pubbliche Relazioni (discutibili), per manipolare l'opinione pubblica su un determinato argomento. L'argomento di solito emerge all'attenzione pubblica senza che il sistema a volte possa impedirlo (ad esempio, la TV Spazzatura o la Violenza Giovanile). A queste trasmissioni partecipano personaggi accuratamente selezionati, che in apparenza sembrano avere opinioni diverse, ma in realtà esprimono tutti un unico punto di vista, che si vuole far apparire come unica verità.
Talvolta è l'assunto di base della conversazione ad essere errato, ma viene acquisito come vero da tutti i partecipanti. Spesso si usa la figura dell'esperto (quasi sempre lo stesso) che è abbastanza persuasiva, rappresentando il mondo della 'scienza', che si intende come fonte di verità oggettiva.
L'informazione dei TG viene falsata in maniera sempre più sottile e manipolatoria. Quando vengono sollevate smentite, soltanto in pochi casi viene reso pubblico. Lo spazio e l'ordine dato ad un'informazione sono molto importanti per valorizzare la notizia o sminuirla.  Alcune notizie passano inosservate perché vengono dette per ultime e frettolosamente, mentre ad altre si dedica molto tempo all'inizio dei TG. Si stabilisce quindi una gerarchia in ordine all'importanza e al rilievo che si vuole dare alla notizia. Si privilegiano alcune notizie, altre vengono emarginate e altre ancora occultate”.
L'informazione obiettiva è contestualizzata, verificata e commentata da opinionisti di diverse tendenze, peraltro relativamente uniformi data l’incapacità degli opinionisti sistematicamente reclutati tra i peggiori e i più incapaci possibile.
La trasmissione del TG1 “A PORTA A PORTA” ne è l’esempio eclatante!
Sentire le opinioni dei ladri seriali, dei politici di entrambi gli schieramenti, serve a dare l'idea che si stanno sentendo più punti di vista sul mondo POLITICO dei ladri perfetti, ma ciò spesso NON E' NEPPURE  VERO, perché la maggior parte dei politici non attua una vera critica al sistema, per cultura e intelletto incapace di farlo, ma si limita a ottusamente spiegare le divergenze rispetto all'altro schieramento... (VEDI TRASMISSIONI TIPO BALLARO', O DOVE VENGONO COMBINATI SCHIERAMENTI POLITICI APPARENTEMENTE  OPPOSTI)...
Il sistema politico-economico attuale è sempre più intoccabile, e coloro che lo criticano appaiono sempre meno in televisione... (VEDI ESEMPIO DEGLI ULTIMI TRE GOVERNI IN ITALIA "NON ELETTI" - MONTI - LETTA - RENZI - L'ACCETTAZIONE PASSIVA E NON DEMOCRATICA DELLA MASSA, ALL'INSTAURAZIONE DI GOVERNI PRE-COMBINATI).
Nei Tg, le notizie vengono date come fatti isolati dal contesto, per impedire una comprensione approfondita. Si tende ad esagerarne un aspetto, che è sempre quello più emotivo. Lo stesso titolo talvolta è già gran parte della mistificazione, perché da esso si inferisce se si tratta di una cosa giusta o sbagliata, da approvare o da disapprovare. Ad esempio, quando si danno notizie sull'Iran si tende a far apparire questo paese colpevole di qualcosa, e i titoli sono 'L'Iran sfida la comunità internazionale', oppure 'L'Iran si ostina sul programma nucleare.'
I paesi indicati come nemici dalle autorità americane diventano automaticamente nemici anche per le nostre autorità, che li criminalizzano in modo impietoso, evitando di menzionare le continue minacce e la preparazione alla guerra contro l'Iran da parte degli Stati Uniti.
Si manipola l'opinione pubblica italiana a pensarla come le autorità americane, e a ritenere che alcuni paesi debbano essere colpiti perché "pericolosi".
Non si danno notizie sui numerosi crimini e attentati terroristici attuati dalle autorità USA nel mondo, se non quando ciò risulta inevitabile. I nostri telegiornali si limitano a parlare di 'attentati terroristici' in Iraq, Afghanistan o in altri paesi, senza raccontare la situazione vera.
Ad esempio, non parlano mai della resistenza irachena e afghana, anche se ormai molti sanno che questi paesi sono occupati e che la popolazione cerca in tutti i modi di resistere (anche con metodi pacifici) all'invasore.
Difficilmente le notizie su paesi in guerra vengono spiegate in maniera approfondita, fornendo gli antecedenti politici, economici, internazionali, che possano far capire i fatti e le situazioni attuali. La decontestualizzazione è quindi uno dei modi per disinformare dando l'impressione opposta.  Il fatto viene slegato da altri fatti che lo renderebbero più comprensibile. Ad esempio la violenza negli stadi viene slegata dal fenomeno della violenza nei giovani e dalle pressioni mediatiche che incitano alla violenza.
Il tono e il tipo di linguaggio usato influiscono su come l'informazione viene percepita. Il tono può essere dispregiativo, di condanna, oppure enfatico ed entusiasta.
Il tono dà un significato positivo o negativo alla notizia. La scelta delle parole è molto importante nel LAVORO PROPAGANDISTICO, perché ogni parola è evocativa di significati o di emozioni e quindi deve essere scelta accuratamente per ottenere gli effetti voluti.
Ad esempio, per trasmettere un senso di negatività, i gruppi considerati pericolosi per il sistema, come Ambientalisti, No-Global o Anti-Capitalisti, vengono definiti come 'radicali', 'fanatici' o 'estremisti.' La polizia è chiamata 'forza dell'ordine' anche quando reprime. Coloro che sono repressi vengono chiamati 'ribelli' o 'giovani estremisti.' La violenza di Stato, anche quando uccide brutalmente, viene definita 'sicurezza' o 'difesa.' I violenti sono sempre coloro che protestano contro il sistema e mai le autorità dello Stato, anche quando comandano una dura repressione, com'è accaduto ad esempio per i fatti svoltisi al G8 di Genova.
Anche le immagini utilizzate hanno scopo manipolativo. Le immagini servono a dare un'impronta negativa o positiva a luoghi, situazioni o concetti. Ad esempio, quando si parla di cultura araba molto spesso si mostrano le donne con il burqa oppure immagini di fanatismo e violenza, per indurre un'associazione negativa....
Un altro mezzo per manipolare l'informazione è l'uso di CIFRE. Le analisi statistiche sono relative al campione scelto e al modello utilizzato. Le statistiche possono essere usate come un dato inoppugnabile e incontestabile. Ma basta selezionare un determinato campione che possa alterare i risultati, per dare l'informazione che si vuole.
Le notizie sono spiegate dallo stesso punto di vista simultaneamente in tutti i Telegiornali. I poteri al vertice del sistema, cioè le BANCHE e le CORPORAZIONI O MULTINAZIONALI, appaiono sempre più raramente, e soltanto nei casi in cui si annuncia una fusione, l'acquisto di un'azienda o la nomina di un direttore amministrativo. Quando una Corporation è denunciata per gravi reati come l'uccisione di sindacalisti, la schiavizzazione dei bambini o altri crimini contro i diritti umani, non viene quasi mai notificato dai telegiornali.
Fino all'inizio degli anni Ottanta esisteva l'inchiesta televisiva obiettiva, che mostrava la società nella sua verità e complessità. Oggi, invece, la mistificazione mediatica riguarda anche la società stessa. Non appaiono quasi più i lavoratori mentre stanno faticando. Lo spazio dedicato alle proteste sindacali è ridotto al minimo. Alcune manifestazioni di protesta non vengono documentate...
Si manipola persino l'immagine della società civile, che deve apparire CONDISCENDENTE anche quando non lo è. Non si va mai alla radice delle questioni lavorative o sindacali e non si fa capire abbastanza per poter giungere alla soluzione (che richiederebbe cambiamenti al sistema) del problema.
Le notizie sul dissenso alla politica di governo sono pregne di accenti nefasti. Spesso vengono utilizzate categorie stereotipate o etichette per puntare il dito contro chi mette in dubbio l'operato politico del governo in carica.
I telegiornali fanno in modo che gli oppositori appaiano come poche persone che non vogliono la 'modernizzazione', il 'progresso' o come persone emarginate, fanatiche e 'anti-americane.'..
Ciò è accaduto nel caso della Tav in Val di Susa e della Base americana a Vicenza.
Nei telegiornali venivano mostrate (appositamente) singole persone intervistate che esprimevano pareri contrapposti, per far capire che c'erano pareri discordanti e occultare che la stragrande maggioranza dei cittadini era contraria alle decisioni di governo. Si vuole nascondere che il potere dei cittadini è continuamente svilito dal sistema. E che quest'ultimo è sempre più distante da ciò che la gente vuole o vorrebbe.
Le questioni che stanno a cuore alla cittadinanza, come l'ambiente, la pace e la libertà di decidere sul proprio territorio, vengono denigrate dall'informazione tendenziosa e manipolatoria dei TG.
I cittadini della Val di Susa che protestavano venivano mostrati come un gruppo sparuto di persone che avevano paura di avere il "treno che gli passa sotto casa". Verità che si cercavano di occultare era ad esempio, che sotto al Musinè c'è l'AMIANTO. Inoltre, non è mai stato messo in grande evidenza, che nella Val di Susa esiste già una linea ferroviaria Torino-Lione, attualmente sottoutilizzata, penamente in grado di poter reggere il traffico.
Un'altra tecnica, utilizzata dai TG, per deviare l'attenzione sulla questione del dissenso e per semplificare i fatti (non far emergere altri aspetti), è di connotare ideologicamente il problema con 'destra' e 'sinistra.' Quando i cittadini si oppongono ad una questione lo fanno per motivi razionali, ma il telegiornale tende a far credere che siano motivi ideologici, oppure irrazionali e non accettabili.
Per non parlare di quel “razzismo” riferito ad arte al colore della pelle delle persone coinvolte,  che quasi sempre pernon dire sempre non c’entra affatto.
Ed ecco che nelle questioni in cui gli Usa impongono un severo diktat, come nel caso delle truppe in Afghanistan e della base militare a Vicenza, i giornalisti assumono un tono allarmato verso il dissenso. In particolare, nel caso di Vicenza, mettevano in evidenza che anche all'interno della maggioranza c'erano coloro che avversavano la scelta del governo.
Il sistema dei due schieramenti è stato creato per impedire un vero esercizio di Sovranità. I giornalisti reggono questo gioco e si mostrano stupiti che lo schieramento al potere possa avere persone che ragionano con la propria testa e non eseguono passivamente 'l'ordine.'
I telegiornali colpevolizzano queste persone facendole sentire responsabili di “indebolire il governo” o di metterne in pericolo la stabilità. Ciò nasconde che i nostri politici non prendono scelte sulla base del benessere dei cittadini, ma per tutelare e rafforzare il sistema stesso . La Criminalità consuetudinaria socialmente organizzata presso ciascuna Nazione nella peggiore forma possibile di ordine sociale eccetera eccetera eccetera.
I Giornalisti hanno dimenticato che l'essenza della democrazia è proprio il pluralismo. Ma a dire il vero non lo hanno affatto dimenticato, semplicemente non lo conoscono, come tutti gli aborti di vita e i rifiuti umani, i negativi invertiti, e come tutti gli analfabeti intellettuali si sono allineati a questo vero e proprio sistema-regime, la Criminalità consuetudinaria socialmente organizzata, nella quale  gli schieramenti politici sono bande criminali addestrate e obbligate ad obbedire ai veri padroni del paese: l'ELITE ECONOMICO-FINANZIARIA.
Nelle occasioni di manifestazioni di protesta contro decisioni governative anomale e discutibili, i TG gridano quasi sempre 'Allarme' per la manifestazione di turno organizzata.
Ma in quale democrazia i giornalisti mettono in allarme i cittadini per una manifestazione che esprime la volontà di quasi tutta le cittadinanze???
Ma quale democrazia può organizzarle, manipolandole a proprio piacere, se non è un falsa democrazia , ossia una dittatura pluralista sintomatica?
La Dittatura pluralista sintomatica italiana governata dai ducetti  – come in ogni altro Paese falsamente democratico del globo – si nasconde sotto la falsa identità di DEMOCRAZIA,  il cui vero significato (democrazia) è LUMINOSAMENTE INVIOLABILMENTE non governo di uno o di pochi (ducetti) ma …GOVERNO DEL POPOLO!  
Annunciando la manifestazione di protesta del giorno successivo, notiamo i telegiornali dire ripetutamente: SI TEMONO VIOLENZE, come se chi protesta contro è già scontato che sia un violento. Siamo al paradosso? Ma via, a dire il vero siamo all’ennesima scoperta dell’America.
Un modo manipolatorio di dare notizie relative a proteste o a sgomberi violenti è quello di mettere vicina una notizia di criminalità, in modo da indurre l'associazione fra 'delinquente' e chi protesta contro il sistema.
E nella maggior parte dei casi, ecco il puntuale annuncio sulle Imponenti Misure di Sicurezza.
Qualche Telegiornale osa ogni tanto un 'SI TEMONO INFILTRAZIONI', ma NON spiega che soltanto il sistema difeso dai politici ha interesse ad infiltrare falsi manifestanti che creino disordine e violenza (com'è palesemente accaduto nel G8 di Genova), per poterli far apparire violenti ed estremisti, come cercano di descriverli i TG attraverso messaggi allarmanti....
In quel caso il Tg3 precisava in anticipo che le forze dell'ordine erano 'a difesa del centro storico della città', come se i manifestanti fossero pericolosi e distruttivi. Poi aggiungeva: 'c'è anche chi è preoccupato' e si intervistavano le consuete persone anziane che apparivano confuse per le tante persone arrivate in città.
Il porre l'accento sul 'pericolo di violenze' serve anche a distogliere l'attenzione dal valore che la protesta potrebbe avere sulle scelte del governo, e a nascondere che la volontà dei cittadini non conta nulla di fronte alle imposizioni di stati esterni (oggi imposizione Europa)...
Oggi quando i telegiornali notificano attentati terroristici nei paesi mediorientali e in altri, danno soltanto la stima dei morti e il luogo dov'è avvenuto lo scoppio, e non spiegano la reale situazione di quel paese... Spesso menzionano Al Qaeda o l'Isis associandole all'attentato, senza quasi mai indicare prove a sostegno di ciò....
Le notizie dall'Africa, dall'Asia o dal Sud America arrivano soltanto se c'è un problema che riguarda i nostri connazionali (rapimenti, uccisioni ecc.), oppure quando ci sono le elezioni politiche, che ormai nel nostro sistema sono diventate il simbolo stesso della democrazia. Come a dire che se non documentassimo le elezioni (che si svolgono ovunque, persino in Iraq e in Afghanistan), non troveremmo altro modo per provare che la "democrazia" esista.
Quelle poche volte che i telegiornali parlano delle guerre in Africa, lo fanno in modo confuso e impreciso, parlando di 'conflitti etnici', e senza precisare chi organizza i gruppi in lotta e chi li arma. Non viene detto che nella maggior parte dei casi si tratta dei governi e dei servizi segreti europei e americani, che organizzano le guerre per controllare il territorio e saccheggiarne le risorse....
Le grandi metropoli e periferie del sud Italia appaiono nei TG nel loro degrado ambientale, appare anche la microcriminalità e la disperazione dei giovani disoccupati. Tutto questo è descritto in modo fatalistico, come se i governi si trovassero impotenti di fronte a questi problemi.
Quando a Napoli c'era il problema dei rifiuti, i TG mostravano la città sommersa dalla sporcizia e dall'immondizia, ma non dicevano che questo stava accadendo perché il servizio era stato privatizzato e si impediva ai vecchi impiegati di operare, negando loro i mezzi idonei alla raccolta dei rifiuti. Per avvantaggiare i privati si stava organizzando il servizio diversamente.. (Il piano Privatizzazioni).
I cittadini apparivano "colpevoli" di qualcosa, ma in realtà ricevevano le bollette da pagare senza ottenere alcun servizio. Nessun telegiornale trasmise la manifestazione degli operatori ecologici napoletani che protestavano perché non erano messi in grado di lavorare. I cartelli che essi mostravano avrebbero potuto far capire la vera situazione, mentre i telegiornali rendevano impossibile capirla alla radice.
C'è una serie di argomenti 'riservati', di cui i telegiornali non parlano. Ad esempio, delle stragi che l'Agip attua in Nigeria, oppure della produzione di armi (ad esempio le cluster bomb), in diverse fabbriche italiane. Armi che vengono esportate in molti paesi, compresi quelli in cui c'è guerra. Guerra caduta dal cielo, naturalmente, secondo i media portavoce dei guerrafondai.
I TG non parlano mai di Signoraggio, che è il metodo usato dalle banche per RAZZIARE i paesi sovrani.
Non si parla nemmeno degli statuti delle banche e del sistema bancario della Banca Europea, che sottrae continuamente finanze all'Italia, impedendo al paese una crescita economica significativa. Sono state tagliate le spese per la scuola e la sanità ed è stata aumentata la pressione fiscale, per pagare le banche e sostenere gli Usa nelle guerre contro i cittadini inermi.
Quando si è parla di Finanziarie, nonostante lo spazio dedicato a quest'argomento, i telegiornali evitano accuratamente di notificare le ingenti risorse che le banche sottraggono al paese. Certo ci sono trasmissioni televisive che si occupano di rilevare i casi, ma quasi sempre vengono organizzate per uscire appositamente dal binario delle discussioni relative, senza così evidenziarli del tutto.
Altro argomento TABU' per i Media è quello delle regole e dell'operato delle istituzioni come il WTO, la Banca Mondiale e Il Fondo Monetario Internazionale (FMI). Nessun telegiornale ha mai spiegato che a causa di queste organizzazioni, negli ultimi venti anni, la miseria e la fame sono aumentate, e che il collasso economico di molti paesi, compresa l'Argentina, è stato causato dalle misure imposte proprio dalla BM e dal FMI (nonché dall'OCSE di cui l'attuale Ministro Padoan ne faceva parte).
Un altro argomento tabù è il DENARO che lo Stato da alle grandi aziende, somme spesso molto elevate.
Il telegiornale parla di droga soltanto quando comunica la notizia che le forze dell'ordine sono riuscite a sequestrare quantitativi di stupefacenti. Ma non parla mai delle implicazioni e connivenze delle Corporation e dei Governi nei commerci internazionali di droga.
Si parla di mafia quando si arresta qualche presunto mafioso o quando avvengono delitti, ma non si spiega cos'è davvero la mafia, e come essa sia in espansione grazie alle liberalizzazioni finanziarie, che hanno spianato la strada al Riciclaggio Facile. 
I minuti di politica interna, nei TG, si risolvono nelle brevi interviste ad esponenti di destra e sinistra, per mostrare come ci sia una questione, una disputa, e come i duellanti siano decisi e forti. Le differenti opinioni sembrano battute teatrali, in uno scenario sempre più avvilente e assurdo. Le questioni sono trattate sempre in modo marginale e superficiale, anche quando si tratta di questioni serie, come l'invio di soldati in Afghanistan. L'informazione si riduce all'opinione dei politici, la maggior parte dei quali perfettamente regimentata non oserebbe sfidare il sistema (per ovvie ragioni) nemmeno nelle questioni minime.
Alcune questioni interne non sono MAI divulgate. Ad esempio, nel 2002, il Parlamento, quasi all'unanimità, approvò una legge che permetteva di abolire il tetto massimo di spesa per il 'Rimborso ai Partiti.'  I cittadini italiani avevano espresso la loro volontà di non dare denaro pubblico ai partiti, attraverso il Referendum del 1993, in cui oltre il 90% degli elettori votò contro.
La gente crede che oggi tale volontà sia rispettata e NON è stata informata quando nel 1999 è stata approvata una legge che di fatto reintroduceva il finanziamento pubblico ai partiti chiamandolo "Rimborso Elettorale". Nel 2002 tutti gli schieramenti, ad eccezione dei radicali, votarono a favore di una nuova legge, la n. 156 del 26 luglio 2002, che titolava 'Disposizioni in materia di Rimborsi Elettorali.'.. Dato l'ingente costo pubblico che ci sarebbe stato, l'approvazione della legge era una questione molto importante per l'opinione pubblica, ma non è stata sottoposta all'attenzione di tutti noi. I TG non ne hanno nemmeno fatto cenno.
MAI VIENE APPROFONDITO IL VERO TEMA RIGUARDANTE LE PRIVATIZZAZIONI.
La povertà o la precarietà lavorativa sono diventate nei telegiornali o nelle rubriche di approfondimento una specie di calamità naturale. I poveri ragazzi trentenni vengono intervistati per sapere quanto guadagnano e che tipo di contratto hanno. Si mette in evidenza che queste persone sono spesso laureate e molto preparate, e alcune di esse svolgono funzioni essenziali nel settore pubblico. Ma non si parla nella loro completezza delle leggi che permettono il lavoro precario. Di quando sono state approvate e da chi, e di come sono state peggiorate nel tempo.
Poi ci sono i servizi giornalistici che hanno il compito di preparare la popolazione ad accettare il PEGGIO. Ad esempio, quelli che allarmano sulla "Crisi Energetica" (per preparare all'aumento della bolletta), quelli che mostrano i giovani disadattati, o quelli che documentano gli strani fenomeni atmosferici. Anche in questi casi non si va alla radice e non si spiega come è stato creato il problema e da chi... Nel primo caso di solito se ne vengono fuori dicendo sempre che 'Il problema sono le condizioni sociali... le famiglie non sono in grado, a causa della povertà, di fronteggiare il problema, allora c'è l'alcol, la droga o le armi da fuoco.' Nessun cenno alla situazione politico-economica, e al bombardamento mediatico che esalta sempre più la violenza.
Anche l'allarme per le EPIDEMIE rientra nelle notizie che hanno l'obiettivo di preoccupare.  Ogni volta che si è presentata una "NUOVA SINDROME", per alcuni mesi siamo stati bombardati da notizie allarmanti su presunti casi di questa malattia.. Nessun accenno però ad eventuali cause di diffusione provenienti da esperimenti ad opera di associazioni governative statunitensi e dalla OMS, sostenuti finanziariamente da famiglie Elitarie e da importanti Produttori di Farmaci.... Ma chissà perché, Propaganda Mediatica a GoGo per l'acquisto e l'uso di nuovi Farmaci.. per non parlare delle VACCINAZIONI, su cui sia la Stampa sia i Telegiornali non spendono MAI una parola CRITICA inerente l'uso di questi.
Nei TG,  dopo pochi minuti di notizie di politica interna ed estera, arriva la parte più lunga della cronaca e dell'attualità. La scelta spesso cade su notizie riguardanti nuovi prodotti per la calvizie, la bellezza o tecnologici. Giuseppe Altamore, nel suo libro I PADRONI DELLE NOTIZIE, spiegava che sempre più spesso i giornalisti televisivi presentano PUBBLI-REDAZIONALI come fossero semplici notizie.
Si tratta di presentare in modo enfatico prodotti che vanno dal nuovo tipo di telefonino a nuovi cosmetici, capi di abbigliamento e addirittura farmaci.... La cronaca rosa ha il suo spazio nei TG, sempre più ampio: matrimoni o divorzi fra illustri personaggi, se un VIP adotta un nuovo bimbo, oppure se un'attrice si è gonfiata di silicone o si droga. I servizi sulla moda, sull'elezioni di varie MISS non mancano. Talvolta i TG riempiono spazio raccontando la storia di un animale o spiegando l'esecuzione di una ricetta. Viene documentato persino il Raduno internazionale delle Mongolfiere, e ci informano anche sugli ultimi modelli dei vestitini per cani e gatti... Si tratta di modi per confondere su ciò che dovrebbe essere veramente la comunicazione giornalistica, che a maggior ragione negli ultimi venti anni è stata fortemente declassata e fuorviata nel modo stesso di intenderla.
L'informazione Mediatica regimentata e globalizzata segue ormai il 'PENSIERO UNICO' e anche la REGIA è UNICA. Si tratta delle grandi agenzie di propaganda USA al servizio della Dittatura pluralista sintomatica planetaria, che provvedono affinché l'opinione pubblica subisca pesanti manipolazioni, che rendano difficile una vera consapevolezza di quello che sta accadendo nel mondo di oggi.
Per riuscire a comprendere tutto ciò, oggi occorre utilizzare Internet e leggere le effettive notizie dal mondo, secondo il proprio punto di vista critico ammesso che lo abbiano conservato se mai posseduto.
E' una cosa che soltanto pochi si possono permettere di fare; e di solito non si tratta di anziani, casalinghe o persone che lavorano per molte ore al giorno, e che non hanno tempo materiale di informarsi se non attraverso la TV. Per queste persone c'è soltanto quell'informazione "EMOTIVA" e DISTORTA che serve a renderli docili e incapaci di difendere i propri diritti.
I Media sono oramai rotocalchi di una realtà che non è quella in cui viviamo. Sono sempre più orientati allo spettacolo, all'appiattimento e alla banalità.
Nessuno vuole la verità. Nessuno. Nessuno  vuole dirla ne ascoltarla. E’ tutto ipocrisia,  e l’ ipocrisia è diventata ormai la norma, il luogo comune, la ragione di vita dei tutti. In un qualsiasi contesto. E la verità è rifiutata, non va ascoltata e chi la dice, chi dice la verità deve essere immediatamente punito! Possibilmente crocefisso, naturalmente, come il Delitto della Croce insegna.     
Nel mondo del calcio, ci sono ad esempio i commentatori delle radio tv romane e i tifosi della Roma, i quali - ora che hanno il nuovo allenatore Spalletti da esaltare, così come avevano fatto con l’ex Garcia prima alle stelle e poi giù, alle stalle: siamo infatti ancora nella prima fase, quella dell’esaltazione e delle stelle, prima di far precipitare prima o poi anche il nuovo allenatore, Spalletti, giù nelle stalle e insultarlo e denigrarlo - vanno ancora rimproverando alla società giallorossa di non aver provveduto a licenziare l’anno scorso Garcia, colpevole di aver detto la verità, cioè che come sanno tutti la Roma non può comprare giocatori se prima non ne vende, e che più che seconda in un campionato come quello italiano non potrà mai arrivare, perché davanti c’è, irraggiungibile,  la prima squadra italiana, la Juve, la quale è infatti la squadra più ricca essendo la squadra della prima azienda italiana, la Fiat,  la più ricca. Ed adesso, infatti, mentre la  Juve è in testa al campionato,  il sogno degli ipocriti e rincoglioniti commentatori delle radio tv romane e dei tifosi,  è quello di arrivare addirittura terzi!  Il che non è più neanche un tornare indietro, un regresso dopo i due anni nei quali, con Garcia, ha consecutivamente conquistato il secondo posto in classifica dietro la squadra dellaFiat, ma un progresso ...     
E’ una goduria,  un divertimento continuo osservare che,  come in un circo, ognuno fa il suo numero, con l'obiettivo di emozionare, catturare l'attenzione, intrattenere e persino fare per l’appunto divertire, mentre gli eventi occultati diventano sempre più inaccettabili. 
Finché il potere mediatico sarà non quasi ma completamente nelle mani di chi vuole un sistema politico-economico basato sulla legge del più forte, la legge della natura bruta  -  è cos’è la democrazia simulata, la Democrazia negativa invertita delle Nazioni, se non la legge primitiva,  cavernicola, del più forte, del numero maggiore, se si fonda  sulla brutalità  e sul controllo dei popoli -  è ingenuo credere che le risorse umane, spirituali e culturali degli INDIVIDUI stiano ricevendo impulso alla loro libera realizzazione.
Avete mai sentito parlare di Cultura dell’Universo? Del Governo diretto creativo ed educativo stabilito dalla Suprema Entità Divina sulla Terra?  Del Conto Nazionale imposto alle Nazioni dalla Suprema Entità Divina? Dei due Conti Nazionali che le Nazioni dovrebbero attivare per risolvere in un colpo solo tutte le problematiche in essere sul pianeta Terra, dalla criminalità alla guerra, dalle crisi economiche alla povertà, dalla droga al vizio,
dalla malattia alla morte, dalla violenza sulle donne alle violenze sui bambini, dalla Mala sanità alla Mala giustizia, dall’ignoranza all’analfabetizzazione intellettuale e via dicendo…tutte, ogni problematica!
Due Conti nazionali da attivare senza eccezione alcuna in ogni Nazione:  il primo, per l’attivazione dell’Organizzazione universale di Eguaglianza economica assoluta, la Società per azioni umane sulla Terra istituita sul Pianeta dalla Massima Autorità dell’Universo;  e il secondo per la Rinascita Economica fondata sull’Istituzione del Pubblico Registro dei Patrimoni, stabilito sulla Terra dalla predetta Massima Autorità universale, da cui corrisponde l’immediata revoca dei vigenti sistemi fiscali!
Le sottili tecniche di coercizione, di diseducazione e di appiattimento culturale, sono dirette contro ognuno di VOI, di NOI, come un ulteriore affronto alle VOSTRE e alle NOSTRE menti e alla VOSTRA e NOSTRA dignità di cittadini...
SVEGLIATEVI, E AGITE DI CONSEGUENZA PER IL BENE VOSTRO E DEI VOSTRI FIGLI!
Già, svegliatevi dormenti, resuscitate morti! Ma gli incoscienti profondi, nient’altro possono fare che essere e fare quel che sono…incoscienti profondi senz’anima. I tutti!
I tutti senz’anima.   
Per fare qualcosa non basta dirlo, occorre farlo; e figuriamoci! In un Mondo come questo delle Copie conformi e del ricalco, il contesto dei Baubaubaublablablablateranti che Baubaubaublablablablaterando, reiterando e reiterandosi incessantemente, parlano parlano parlano e straparlano straparlano straparlano, ossessivamente, incessantemente, a vanvera!  
E l’usurpazione, la Mafia madre, Mammona, lo Spirito immondo, il Male perfetto con la complicità degli omertosi media occupa il territorio, impera; e i tutti omertosi del contesto occupato dal Male perfetto, stanno li, ignavi, a guardare.  
E infatti, cosa potrebbero fare i comatosi profondi così profondamente incoscienti come sono? I Rifiuti umani e gli Aborti di vita, gli umanicidi assassini dei propri figli, mostri e  zombi oscillanti, barcollanti, balzanti, che si nutrono dei bambini e ne divorano l’anima; e la cui cultura è l’Ignoranza e il proprio comprendere è l’Analfabetismo intellettuale?
E tutto questo non è neppure, come suol dirsi, “esclusiva farina del nostro sacco”, ma viene ripreso da  “là dove si radunano gli uccelli”, ed è pertanto pubblico, in quanto pubblica confessione e, in quanto PUBBLICA  CONFESSIONE,  a conoscenza di tutti che facendola propria, personale, ne condividono personalmente colpe, scelte e conseguenze, e il cui  rilievo è  straordinario in quanto riferito alla componente occidentale inconfessa dell’Anticristianesimo planetario in perversa vigenza sulla Terra da nord a sud e da est a ovest del pianeta.
Ma Noi, Principe dell’Universo, l’Unigenito figlio della Madre Suprema, l’Uomo e Figlio dell’Uomo, l’Altissimo, il Divino, siamo l’Oltre,  il Prosieguo; e la nostra Cultura, la Cultura dell’Universo, è la Cultura alta, la Cultura della Vita del fare e del conoscere, Cultura della Conoscenza, Cultura dell’intelletto, Cultura del capire, Cultura dell’Anima che Vive! Noi, lo ribadiamo, siamo la via, la verità e la vita.
Se non riuscite a capire , interrogate i vostri bambini dell’asilo che conoscono le favole,  i quali vi spiegheranno la Fiaba della Vita la cui trama è quella semplicissima di ogni favola e vi diranno come andrà a finire. Lo abbiamo narrato in parabole ai tempi del Primo Cristianesimo, ai tempi della Grande Apparenza e ora, ora nei tempi della Grande Conoscenza - siamo tornati sulla Terra per il raccolto - continuiamo a farlo utilizzando contro la Bassa  la scrittura totale dell’Alta Cultura.  
l’Iddio padrone del reame manda sulla Terra il proprio Unigenito,  il Principe, il Cristo, per porlo sul trono della Terra e i cattivi della favola lo uccidono e impadronendosi del reame  ne usurpano il trono sul quale siede il loro rappresentante, l’illegittimo, il falso principe, l’usurpatore, l’Anticristo, fino a quando il Principe tornerà sulla Terra per rivendicarne la legittima proprietà.
E il finale,  che comprende la sconfitta dell’usurpatore e dei cattivi e  il vissero felici e contenti dei buoni vincitori,  lo conoscete.   
Come fate ad essere così ciechi?  Voi vi siete prostrati ai piedi dell’Usurpatore assassino e lo adorate, lo servite: voi adorate e servite Satana, l’Anticristo, la Bestia, il Male perfetto, lo Spirito immondo, sul quale incombe la spada fiammeggiante della Giustizia suprema, e di conseguenza  ne condividerete la sorte! 
Se non ci credete, interrogate - prima di divorarli - i vostri bambini e fatevi da loro raccontare la Favola!
Rendiamo pertanto formalmente noto che la Regina Madre, la Madre sublime,  la Suprema Entità Divina  – nell’esercizio del proprio Governo diretto, creativo ed educativo sulla Terra  - sta predisponendo l’emanazione diretta, creativa ed educativa, della Legge universale  planetaria n.12, la quale, riepilogando e riassumendo ogni precedente normativa,  si occuperà in particolare del Delitto della Croce, l’Umanicidio, la strage degli innocenti, l’Assassinio dei bambini!
La fiaba della Vita è quindi giunta al termine. Vi è stato rivelato e ora conoscete, da dove venite, dove vi trovate e dove state andando. La Tribase elementare della Conoscenza.
E  vi è stato rivelato ciò che voi  siete: negativi invertiti, rifiuti umani, aborti di vita, mere immagini, ripetitori androidi, falsi biologici +relativi, robot, animali, scimmie parlanti.
Il sogno che per molti di voi è stato un incubo, finisce qui. E’ stato un sogno, soltanto un sogno, ora sopraggiunge la Realtà.
Attenzione, dunque!  Il viaggio verso il Mondo Nuovo della Nuova Terra – LA REALTA’ , IL MONDO REALE - ha inizio.
Finora, avete soltanto recitato una parte. Come in un film. E c’è chi ha interpretato la parte del  bravo, del buono, e chi del cattivo, chi da persona sana e chi da persona inferma, chi da ricco e chi da povero. Ai tempi della Grande Apparenza tutto questo vi è stato mostrato e dimostrato senza che voi ve ne accorgeste.    
Ma ora è il vostro momento. Il momento  della Verità. Tocca a voi ora decidere, mostrare, dimostrare e scegliere.   
Purtroppo molti, molti  di voi, non riusciranno a ritrovare la propria anima bambina e si riveleranno inservibili per la Grande Causa, la Causa dell’Universo, e in quanto vecchi adulti e avariati, si perderanno durante il viaggio, il Grande Viaggio, IL GRANDE VIAGGIO  nell’Oltre, nel Prosieguo dello Spazio e del Tempo verso l’Infinito.
Ma chi resterà con Noi fino al traguardo, vedrà la Luce!
Quindi ora, ora, in questo momento, Noi, l’Apocalisse, Noi la suprema Giustizia, Noi l’Universale Giudizio, innanzi a tutte le Nazioni della Terra radunate ai nostri piedi,  separiamo sulla Terra  i vivi dai morti e accogliamo tra le nostre braccia immortali, rivestiti di vivida luce, tutti gli innocenti, le anime vive, i bambini, le creature  luminose, pure, semplici, felici, allegre, gioiose, intelligenti della Terra!     
E’ la vita, la Vita che vince. E  il Nostro nome, il Nostro nome ultimo, definitivo, il Nome della Madre e del Figlio, il Nostro nome uno unico e indivisibile è…
                                     
                                           VITTORIA!!!


   


(S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI – Rubrica d’Informazione avanzata – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo. Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)

Nessun commento:

Posta un commento