domenica 28 febbraio 2016

PARLA IL PRINCIPE: L’ALBA DEL GIORNO DOPO...



 
 
 
Siamo al secondo giorno di scuola, voi adesso state pensando, ma non è così. L’alba è passata da un pezzo, cioè l’alba del giorno dopo.
Non mi seguite quando io sfreccio fulmineo da ogni parte, avanti e indietro, di traverso e ovunque; e vi dico tra poco, più tardi, adesso, domani, oggi, ieri, l’altro ieri, ora, subito?
Non potete seguirmi. Andreste in tilt. Vorrei disciplinarmi secondo i vostri canoni, ma non posso. Non abbiamo tempo e se non abbiamo tempo, significa che lo spazio è finito e il nostro percorso d’attesa spaziale e temporale è scaduto.
Ve l’ho detto e ridetto. Io sono il futuro, il Creatore di ogni futuro. E’ la mia specialità. Nessun altro può farlo, nemmeno la Madre. Lo ribadisco: è la mia specialità, io sono l’Unigenito, il Principe dell’Universo comandante delle Valchirie dell’Avanguardia del Regno, creatrici con me di ogni passo e di ogni istante, di ogni minuto terzo del Prosieguo nell’Oltre verso il tempo e lo spazio infinito.
Vi ho detto come funziona viaggiare nell’infinito. Ogni passo, un nuovo passo. Viaggiamo nell’ignoto e ogni passo, per essere nuovo, deve essere creato. 
Io sono il Creatore del Nuovo.
E fin qui non ci sono problemi,  lo, Io mi sto  rivolgendo a voi come se foste tutte donne,  future Valchirie; ma la Madre non me lo ha detto: io lo presumo conoscendo la Madre, Lei ama le donne. Non fraintendetemi. Non le ama in senso sessuale, la Madre è pura, asessuata. Lei è la Vergine e  vi ama come amiche, come sorelle, da sempre. Ma lei è giovanissima, è incapace di invecchiare. Si sente sola, ha bisogno di voi.Siete le sue immagini e somiglianza. A  voi, è garantito l’anonimato sul Blog della Madre e del Figlio,  e anonime dovete restare. 
Potrebbe esserci qualche infiltrazione tra voi, ma la Madre controlla ogni cosa e non c’è detto più esatto di quell’antico “NON SI MUOVE FOGLIA CHE DIO NON VOGLIA”.
Quindi siano tutti garantiti. Godiamo della presenza e della protezione della Suprema Entità Divina, la Regina Madre, la Madre Sublime.
Io mi sono seduto al posto del Maestro e del Comandante, da dove dirigo il nostro viaggio interstellare, controllo voi, il mio equipaggio, e ora, in qualità di  vostro addestratore, di vostro Maestro,  attendo le vostre domande; e siccome voi non siete in grado di farmene, lo so, perché per voi io sono il nuovo, e voi siete scimmiette che temete il nuovo perchè a voi IGNOTO,   il primo insegnamento verterà sul come pormi le vostre domande.
Potreste intanto farvi aiutare, se ne avete, dai vostri bambini, figli, nipotini, fratellini, le anime vive, intelligenti perché dotate del sesto senso, l’anima, IL CAPIRE, l’intelligenza, i bambini i quali sono pieni di domande che gli adulti, le scimmie idiote, zittiscono perché incapaci  di rispondere. 
Prendete nota dei loro perché, TUTTI,  di qualsiasi genere e natura e fateli vostri. Io vi risponderò.
Ora, la prima domanda, l’essenziale, avreste dovuto subito farmela. Ed è: che bisogno aveva la Madre di mandare qui personalmente il Suo Unigenito, il Principe dell’Universo?  E, siccome il Principe è il Comandante dell’Avanguardia del Regno, Egli non può abbandonare l’Avanguardia e dunque ha il dono dell’ubiquità?
La risposta è no. Come potrebbe essere, se egli è il Creatore del Nuovo?
Mentre sono qui, sulla Terra, mi sostituisce il mio alter ego, la mia Valchiria Vicecomandante.
Tenete conto che nell’infinito il tempo è incalcolabile; soltanto  la Madre ci riesce. Perciò , dieci cento duecento mille e più anni del tempo terrestre, potrebbero corrisponde a pochi pochissimi giorni e/o addirittura attimi nello spazio tempo infinito. Io non lo so e non posso saperlo. Io vengo dal Nostro futuro.
Forse molte o poche di voi, sono già li e ora qui, con me, simultaneamente. Ma non si tratta di ubiquità. Viaggiamo semplicemente nel tempo. E’ la Madre che calcola, governa e progetta e c'informa soltanto quando lo ritiene utile e indispensabile punto.
Noi siamo viaggiatori dello spazio e del tempo. Io sono il Futuro e il Creatore  del Futuro, e le mie Valchirie sono le Valchirie dei Cieli, anch’esse divine, dee immortali,  ma non creatrici come me che sono  Figlio della Mente universale,  il Pensiero universale,  ma sono uniche, umane,  creative, donne divine,  ciascuna di loro,   e  mie collaboratrici personali. 
Io sono qui per creare il futuro, lo spazio e il tempo  che ci consenta di uscire a bordo – diciamo così per il momento – della Nuova Terra, dal buco nero dell’Ordine cosmico negativo invertito ex universo omonimo, caduto in prescrizione, rimosso dall’Universo e assegnato alla Cancellazione, e rientrare nell’Universo dopo aver recuperato le anime umane, i vivi, le anime bambine.
Soltanto io sono in grado di farlo, neanche la Madre. Ecco perché sono qui, sulla Terra.
E c’è un’altra cosa che è bene voi sappiate. Noi, non abbiamo alcun bisogno di nasconderci. Questo, è il pianeta delle Scimmie idiote ,che non capiscono, non capiscono un cazzo nel senso letterale della parola! Hanno perduto l’anima e non ci vedono, sono pure cecate e sorde.
Ci vedono soltanto se le tocchiamo l’osso, il pasto, il magnà.   Sono mere bestie.
Adesso, dovreste essere piene di domande; ma temo che non siate ancora in grado di farmene.
Fatevi aiutare dai vostri bambini, le anime vive.  Voi, ora, siete tabula rasa, non sapete niente di niente. Che domande mi fareste? Mi temete. Siete attratte da me ma mi temete. Io sono  per voi l’ignoto. Anche voi siete scimmie idiote, purtroppo.
Se  vi innamorerete di me, sarete avvantaggiate, è normale ed evidente. 
Io vi amo e vi vedo. Una per una. Voi siete le fanciulle bellissime, alte snelle sode formose al posto giusto, con un gran sedere e per occhi… per occhi due stelle…le meravigliose fanciulle che erano con me nell’Universo della luce, altrimenti non sareste qui, ora, accanto a  me.
E se, per il momento, non lo siete fuori così belle, ma siete belle dentro esattamente come io vi ho descritto, siete Farfalle di primavera comunque attratte dal Giglio azzurro immacolato che è in me, Gesù Bambino, e dal mio Giardino incantato, siete Farfalle leggiadre  che la Madre trasformerà  in stelle del giorno, del giorno dopo e di ogni  aurora del giorno dopo.
Come siete dentro, voi sarete fuori! Bellissime, alte snelle sode…nella piena e inviolabile  sanità e nella piena e perenne giovinezza della vostra perenne Bellezza, della Bellezza  che vi viene dall’Anima, dal sesto senso, e vi garantirà il nostro  “sempre e per sempre”…l’Immortalità!
Ma,  forse, forse non è neppure indispensabile che siate come le mie Valchirie dei cieli,  che m’amano così come io le amo.  Non lo so. Io sono il Principe dell’Amore, eternamente innamorato delle donne belle. E’ così che la Madre mi ha fatto. Io sono la sua parte virile. Anche per me, ve l’ho già spiegato, è la prima volta del nostro esperimento:  trasformare una scimmia idiota in un essere umano dotato del sesto senso, l’intelligenza; quindi perennemente giovane, perennemente bambino, perennemente innamorato.
Voi dovrete essere le prime a recuperare la vostra anima bambina. Questo, il nostro viaggio, ve l’ho detto e ridetto, è una fiaba, la favola della Vita!
Le prime di voi saranno i numeri primi, da uno a nove. Uno con lo zero a fianco è un numero dieci. Una decina. Ma voi non potete essere degli zero. Dopo il numero nove, anche le altre Valchirie diverranno numeri primi, unici, se necessario c’inventeremo una nuova matematica. Niente ci ferma. Chi può fermare un bambino? Gesù Bambino?
Io camminavo sulle acque. Resuscitavo i morti. Sputandogli  in faccia ridavo la vista ai ciechi, comandavo i venti, placavo le tempeste, scacciavo le nuvole e facevo sereno il cielo e con un semplice alzati e cammina, facevo camminare gli infermi,  i paralitici e i morti.
Noi creiamo. Noi,  Noi siamo la Rivoluzione assoluta della Vita!
Oggi, è l’alba del giorno dopo, giorno che è stato da Noi creato sulla Terra; ed è dunque il giorno nuovo. 
E lo sarà domani e domani e domani e domani e ancora domani , infinitamente ad ogni nuova aurora. 
Alla prossima, amiche, amori, miei amori unici, e fate buon uso di questa nostra lezione.
DIRETTA LIVE (S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI . Rubrica d’Informazione avanzata  – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo. Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)

Nessun commento:

Posta un commento