domenica 31 gennaio 2016

ORA TI SPIEGO ALCUNE COSE DELLA TUA VITA



L’acqua non la puoi più prendere
dal limpido ruscello
che scorreva qui vicino.
E non sgorga più nemmeno
dalla sorgente che era molto più sana,
pura e pulita
dell’acqua minerale che tutti i giorni...
tutti i giorni compri oggi al supermarket
sottocasa e che,
se vai a controllare,
scopri che come ogni prodotto,
è estratta, ricavata e proveniente
dalla merda.
Infatti, la tua sorgente si è seccata,
e al suo posto,
al suo posto sgorga merda,
sgorga merda come in ogni luogo e anfratto e buco
e nascondiglio del pianeta.
La vedi questa tazza di camomilla?
Anche qui c’è merda
e la merda per i suoi tossicodipendenti,
gli stronzi,
è la vita, il nutrimento essenziale anche
per la ricreazione che alla sera ti fa sciogliere
la tensione accumulata durante le lunghe
merdose ore di lavoro nella cacca.  
Perciò, amico mio, stronzo di merda,
cos’altro potrei dirti?
Che un tempo avevi la legna
accatastata sul retro
presa dal bosco
che se avevi freddo
usavi per accenderti il caminetto
o la stufa
anche in agosto e adesso,
adesso sei diventato parsimonioso
e se hai il riscaldamento centralizzato
lo accendono quando vogliono loro, gli altri,
e se lo hai individuale
per risparmiare non lo accendi
nemmeno in pieno gennaio
e sei costretto a restartene al gelo
a battere i denti nel freddo di merda?
In compenso, però, hai il progresso, l’emancipazione.
Femminile naturalmente.
Il maschilismo non ne ha bisogno.
Lui è l’espansione, il continuo progresso della merda.
Ti faccio un esempio. Ti ricordi quando, adolescenti,
ci sedevamo ai giardini pubblici
su una panchina di fronte alle  giovani mamme
che generosamente ogni tanto
ci mostravano un lembo di coscia e di mutandine
color rosa pallido, più tardi sostituite
da giovani donne in minigonna e poi
con il ventre scoperto e sempre più ignude
in slip bichini tanga color rosso sgargiante
al mare in estate?
Ebbene, secondo le previsioni,
prima o poi, prima o poi a quanto si dice in giro,
prima o poi la moda,
la moda connessa alla richiesta,
alla richiesta del mercato maschilista
ovviamente, la moda di merda,
le obbligherà ad andare non solo d’estate,
ma tutto l’anno,
tutto l’anno a culo scoperto!

 DIRETTA LIVE (S.V. “PENSIERINI DEL TARDO MERIGGIO DEL TEMPO  – Poesie della Sera  – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook
It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)


Nessun commento:

Posta un commento