lunedì 21 dicembre 2015

LA FESTA, UNA SERA...



La festa, una sera,
indefettibile e sfuggente
viene  e va via.
Una sera di dicembre,
quando si festeggia la nascita
o la fine di qualcosa
e la gente si raccoglie in preghiera
in riva al lago,
un chilometro e mezzo dalla città di frontiera,
cibandosi di vento e di aria innevata.
Perché è una sistemazione provvisoria
restare a casa
a guardare vecchi film alla televisione
o rimirarsi allo specchio dei ricordi
mentre  la ragazza con l'ombelico scoperto
sale sul teleschermo e si dimena sotto l'albero addobbato
al suono delle cornamuse.
Avvolta nella penombra della sera
la lama ti affonda nell'arteria, in profondità,
e ti chiedi se è questo il dolore 
o se è forse questa la lietezza
che  la gente festeggia
alla sera
nell'ultima settimana di Dicembre.


(Sergio Valli: “DIE PRO DIE - Poesie dello spazio e del tempo  – ”A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte) 





Nessun commento:

Posta un commento