lunedì 21 dicembre 2015

ETERNITY



C’è qualcosa nell’anima,
qualcosa che tu non conosci
mortale creatura,
donna cresciuta e perduta
nel decadere del tempo;
e c’è qualcosa nei tuoi occhi
che mi ricorda lo scorrere lento e implacabile
del decadimento…
quel sottile sguardo sfuggente, quella piccola ombra furtiva
e la lacrima amara, proprio li, ferma immobile statica
sulle ciglia, che non ti scivola giù sulla gota arrossata
dal sole, dimentico del pomeriggio sommerso dal tramonto
e dalla discesa fredda della tenebrosa notte,
tra poco qui, tra di noi,
come una barriera insormontabile d’intensamente estinguibile
e che simultaneamente scompare perché inesistente,
come se la tua tremula vita mortale, posta al cospetto della mia immortalità
all’opposto fatta di inestinguibile ardore e amore e bellezza,
non possa più crocefiggersi ne esaurirsi ne corrompersi,
perché  mia, per sempre.
DIRETTA LIVE (S.V. “PENSIERINI DEL TARDO MERIGGIO DEL TEMPO  – Poesie della Sera  – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte) 


Nessun commento:

Posta un commento