domenica 6 dicembre 2015

BALLATA NEW - E SULLA TERRA

 
 
 
BALLATA NEW

Per la resa dei conti
e in una nuova ballata
come il Cecco, forse,
se io fossi fuoco arderei lo mondo,
se io fossi vento lo flagellerei
e se io fossi acqua lo sommergerei.

Ma se io fossi, invece, come sono e fui, la Vita
e Iddio…sai che farei?
Sterilizzerei col fuoco il mondo,
col vento le sue ceneri disperderei
e con acqua il mondo nuovo benedirei.

Ma s’io fossi il Veltro, come infatti sono,
splendente levriero della luce,
non potrei essere il poeta oscuro
né quella morte maledetta
di vecchie e laide donne popolata
dal Cecco ai genitori e agli amici
inviata,
che questi gli restituirono poi, per eredità,
con  l’interesse…

Ne vorrei essere l’imperatore mozzateste,
il quale della testa venne poi privato
quando si ritrovò con la corona sul teschio…
senza il capo.

Ma soprattutto non vorrei essere
il Papa gabbagente
che viene ora dalla gente gabbato
perché – vendute tutte le indulgenze –
non ne ha più alcuna, neppure per se stesso…
Così che se io fossi, come sono e fui, Cristo, Lucifero,
l’Uomo e Iddio,
padrone dunque anche dell’Averno…
lo scaraventerei – come difatti faccio –
nel più profondo abisso
dell’INFERNO!!!
 
E SULLA TERRA
Cala il sipario
(si prega di non applaudire)…
 
(S.V. “IO L’UOMO – Atto Terzo - ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte) 


Nessun commento:

Posta un commento