martedì 17 novembre 2015

STANOTTE NON C’ERA LA NOTTE



Stanotte non c’era
non c’era la notte
e l’oscurità piena non tingeva più di nero
il mondo
quel verde di terra quell’azzurro di  cielo
quel mare glauco e schiumoso
quel mattino illividito d’inverno
e alla sera la sera
la sera indolente
quel verde quell’azzurro quel mare glauco e schiumoso
quel mattino illividito che annebbia il colore del cuore
e che pure stanotte non c'era.
Non c’era stanotte non c’era
stanotte non c’era la notte
abbandonata tra le mie braccia
i tuoi occhi nei miei occhi
non c’era la notte stanotte
non c’era non c’era il tempo sprecato
consunto indolente vacuo perduto.
Oh no! Non c’era la notte stanotte
stanotte abbandonata tra le mie braccia
i tuoi occhi nei miei occhi
c’eri tu…


DIRETTA LIVE (S.V. “PENSIERINI DEL TARDO MERIGGIO DEL TEMPO – Poesie della Sera – ” A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)


Nessun commento:

Posta un commento