domenica 27 aprile 2014

SCEGLI L’AMORE E AMA, OPPURE




Oppure…


DIRETTA LIVE (S.V. “PENSIERINI DELLA BUONA NOTTE – Poesie per Sognare –“  A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)

SCEGLI LA VITA E VIVI, OPPURE…




Oppure niente…

il deserto.



DIRETTA LIVE (S.V. “PENSIERINI DELLA BUONA NOTTE – Poesie per Sognare –“  A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)

LACRIMA




Scivola sulla gota

armoniosa

nota solista

musica della gioia

musica del dolore.

Viene dal cuore

e dall’anima

il suo opposto epigone

è il sorriso…





DIRETTA LIVE (S.V. “PENSIERINI DEL BUON GIORNO - Poesie per edificare insieme, sulla Terra, il Regno dell’Amore –“  A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)



LA DONNA DEL PASSATO E DEL FUTURO


Se ne sta seduta
nel giardino dei ricordi
sulla panchina più antica
della mia memoria.
La resuscito e lei apre gli occhi
mi sorride
la bacio sulle labbra
e lei mi accarezza
con la sua lingua
affilata
come il fioretto
di un amore rinato.
Io l’amo
e la resuscito donna
del presente
donna del passato
e del presente
e nel presente donna del mio futuro
e se donna del mio futuro
donna del mio passato, del presente
 e del mio infinito,
donna mia per sempre.

DIRETTA LIVE (S.V. “PENSIERINI DEL BUON GIORNO - Poesie per edificare insieme, sulla Terra, il Regno dell’Amore –“  A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo”. Pinterest/Pin It.: “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)

ANNO 2009. ATTI STORICI. DALL’AMERICA LATINA E RITORNO





NEO COLONIALISMO ITALIANO IN AMERICA LATINA
   Con l'appoggio del governo italiano, speculatori di ogni specie si appropriano di opere e oggetti di antiquariato, che appartengono alle comunità contadine perchè cimeli della loro storia dolorosa di sofferenze, di sfruttamento e oppressione secolare.
Dopo la sistematica spoliazione delle chiese ad opera di sedicenti missionari protetti dalle rappresentanze consolari, è di recente emerso il caso di tale Ugo Canepa, residente a Biella, nella cui casa sono stati trovati settanta pezzi di arte precolombiana di ingente valore.   Queste opere artistiche di antiquariato risultano rubate in Perù e affidate in custodia alla Banca Sella di Biella.
   Il sindaco di Biella, avvocato Luigi Squillaro, avrebbe dovute restituirle senza indugio al popolo peruano, tanto più che il Canepa non sembra nuovo a questo genere di ricettazioni essendo stato denunciato in precedenza dal Governo dell'Ecuador al quale aveva dovuto restituire ben 195 pezzi di antiquariato di provenienza furtiva.
   Il sospetto che si tratti di organizzazioni specializzate nella spoliazione e predamento a danno di ingenue comunità proletarie che si lasciano ancora confondere dalla invadenza truffaldina di cialtroni stranieri, cadendo facilmente vittime di raggiri, circonvenzioni e truffe, sorge legittimo.   Ed anzi, da semplice sospetto, diviene ben presto certezza, perchè queste popolazioni umane dopo aver sopportato le angherie dei "conquistatori", devono oggi sottostare alle suggestioni e alle trappole di nuove penetrazioni qualificantesi "turisti", "specialisti", "consulenti", "missionari", etc.
   Cambia ovviamente l'etichetta, e cambiano le altre apparenze, la forma, lo stile, ma la musica-sostanza è sempre quella colonialista dei predatori.




TRUFFALDISMO E BORSE DI STUDIO
   Prosegue senza scosse la truffa delle borse di studio che le autorità italiane concedono sistematicamente ai "figli" dei "papà residenti all'estero", o meglio ai "figli di papà all'estero", e cioè ai figli dei loro amici benestanti, e degli amici degli amici  in carica, i quali col pretesto di corsi di studio beneficiano di vacanze di lusso gratuite, con viaggi e soggiorno in Italia.
   I figli dei proletari, che magari meriterebbero realmente di andare in Italia per ragioni di studio, non hanno alcuna possibilità di "entrare nel gioco padrinale" naturalmente, e paradossalmente per loro fortuna considerando la natura del "giro" (mafia, camorra oppure ''ndrangheta?).
   Per altrettanta "fortuna", dobbiamo però riconoscere che altrettanto avviene per i "figli di papà residenti in Italia", per cui le vacanze di lusso gratuite in Italia vengono equamente pareggiate dalle vacanze di lusso gratuite all'estero.





QUANDO L'IMBECILLITA' (O MALA FEDE)
E' CRONICA, IRREVERSIBILE E INCURABILE
   Sono 45 anni che i comuni italiani continuano a spedire regolarmente i loro inviti alla partecipazione alle farse elettorali della dittatura neofascista romana.
   In questi inviti, si precisa puntualmente che l'emigrato ha diritto alle agevolazioni di viaggio in territorio italiano, restando sottinteso che è a suo carico il restante percorso.
   Così, per un emigrato in Sud America (Roma e ritorno) non costa meno di 3.000 dollari il viaggio "elettorale" e, anche se poi gli viene rimborsato il biglietto dell'autobus in Italia, tremila dollari equivalgono a quattro milioni di lire; mentre in America Latina, dove la dollarocrazia ha raggiunto estremi di sfruttamento che superano ogni fantasia, 3.000 dollari sono pari a 180 milioni di soles che corrispondono a sei anni di salario ufficiale di un lavoratore.
   Un lavoratore italiano che dall'America volesse accogliere l'invito a partecipare alle "burle elettorali della oligarchia usurpatrice", dovrebbe perciò digiunare sei anni per raccogliere i fondi necessari al solo viaggio di andata e ritorno senza extra, affinchè Cicciolina e compagni accedano in parlamento con "stipendi" da lire diecimilioni e passa al mese...



IL MULTIMILIARDARIO PADRINO "ITALIANO" ERMENEGILDO GALLETTI,
RUBA IL PANE ALLA FAME DEGLI INDIOS
   Il padrino chiavarese, presidente e proprietario del trust binazionale dell'alimentazione basica in
Perù, denominato "Las Americas" con i miliardi naturalmente in Svizzera (e naturalmente per eccezione della norma di cui alla legge 159, che dovrebbe proibire la costituzione di fondi all'estero), è stato denunciato dalla Prefettura di Arequipa (Perù) perchè sorpreso a rubare il pane (alimento basico per eccellenza) alla fame e povertà degli indios.
   L'episodio configura un chiaro esempio del neocolonialismo italiano in Perù, già documentato un anno fà dalla clamorosa denuncia al mondo effettuata direttamente dal Presidente della Repubblica contro un'impresa multinazionale di Milano (fondata dal ministro fascista Conte Volpi di Misurata)), perchè detta impresa, denominata Electroconsult, aveva truffato lo Stato peruano per mille milioni di dollari, ma - riconosciuto il torto - aveva avuto anche la spudoratezza di offrire, a titolo risarcitorio, due milioni di dollari, come riferisce la stampa locale.
   Da questo sfruttamento indegno a danno di un paese del terzo mondo, che non riesce a svincolarsi dal colonialismo europeo (ci sono infatti anche imprese di altre nazioni europee che si sono arricchite a miliardi sulla fame e sull'ingenuità degli indios peruani), si stà occupando ora il Parlamento peruano con una apposita commissione di investigazione presieduta dal Deputato socialista Oscar Zubizarreta.
   Ma la vergogna più attuale, già definita e denunciata, resta comunque quella del trust alimentizio di Ermenegildo Galletti, del quale si stà occupando anche la commissione bicamerale italiana presieduta dal senatore Flamini, perchè il trust dei "galletti" figura sotto forma di Società Anonima, registrata in Italia dal fratello (Ettore) di Ermenegildo Galletti, il quale risiede in una piccola località dei dintorni di Chiavari e dovrebbe quindi rispettare i diritti dell'erario italiano e la legge 159 sul tema dei conti bancari in Svizzera.




INTANTO NELLA CAPITALE DEL PERU'
   Mentre perdura l'eco della "Cicciolina", i paparazzi e le riviste "mondane" dei c.d. "quartieri alti" hanno scoperto che la moglie dell'ambasciatore italiano Maria Luisa Curcio è stata fotomodella e indossatrice a Parigi, e si esibisce come "madrina" nella inaugurazione di boutique francesi e di sfilate di haute-couture, invece di occuparsi delle necessità vitali delle migliaia di lavoratori italiani emigrati in Perù.
   L'ex fotomodella e indossatrice, ora madrina e ambasciatrice (espressioni che, come nel caso del neocolonialismo, costituiscono nuove forme e apparenze per la perpetuazione di una stessa ignobile sostanza), ha confidato ai suoi intervistatori, in ricerca di notizie "sensazionali" per i gonzi (gli ingenui, ignobili, putridi lettori usurpatori delle sembianze umane), le sue oscure inquietudini e i suoi torbidi trascorsi esprimendo adeguato rammarico e rimpianto di quei tempi felici nella vita baldracca della turpe haute-couture parigina.
   E' un vero disastro che ora le tocchi il ruolo altrettanto trucido e mortificante di ambasciatrice di uno stato nazionalista fondato sul lavoro con 6 milioni di emigrati, 3 milioni di disoccupati e il restante inoccupati, drogati, falliti e disperati.
   Il che non deve tuttavia minimamente "inorgoglire" quei tristi rifiuti umani chiamati francesi, tedeschi, spagnoli, inglesi, americani, eccetera, eccetera, eccetera.





LA BURLA ANTIMAFIA
   Continua, mentre tutto il mondo sà (e i tutti sanno), perchè ripetutamente confessato, diffuso e documentato dalla padrinale stampa internazionale, che la responsabilità del narcotraffico dell'America latina ricade principalmente sulla mafia italiana.
   Tutto il mondo sà che questa mafia di multimiliardari d'alto bordo "insospettabili", non solo organizza e dirige il traffico di cocaina dalla produzione ai mercati internazionali, ma alimenta e protegge le forze reazionarie che finanziano i gruppi nostalgici della morte, killer e mercenari di ogni specie, corrompono le burocrazie e le magistrature, fomentando i traffici di armi, tramano colpi di stato per il ricambio dei padrini-musici, attentano in ogni modo alla "pace sociale".
   Queste cose le sà tutto il mondo, e le sà anche la Commissione parlamentare italiana antimafia, la quale però non ha alcun "potere" per impedire che i padrini italiani in America continuino a fare i padrini, restando regolarmente - perchè conosciuti da tutti - insospettabili.   Questi personaggi ben noti, ripetutamente segnalati, hanno proprietà e attività in Italia, violando tranquillamente la legge 159, ed hanno avuto rapporti diretti o indiretti con lo scandalo del Banco Ambrosiano ovviamente promosso, organizzato e infine archiviato, dai padrini concorrenti dei vari Bonomi, P2, Pazienza, Sindona, Carboni, Mazzetta...
   E allora a che serve la Commissione antimafia, a chi serve?  La risposta ovvia la conoscono tutti, per cui il caso del rappresentante degli assassini italiani, Giovanni Ventura, clandestinamente espatriato dall'Italia per trasferirsi in Perù ove dirige la guerriglia come hanno clamorosamente denunciato i giornali di Lima, conferma quali capacità organizzative, istitutive e di governo, possiede il potere economico di mafia italiana, e come questi sia strettamente collegato alle sue "insospettabili" posizioni americane ripetutamente e inutilmente segnalate a suo tempo all'On. ex ministro delle finanze Formica da testimonianze provenienti dalla stessa America.   Il rappresentante di criminalità Giovanni Ventura non è arrivato in Perù da solo e per caso.   Chi lo ha mandato?   Chi lo ha richiesto?   Certamente non è stato richiesto dal popolo peruano che deve sopportare i suoi attentati e la sua guerriglia, e che ha già lasciato 1424 orfani soltanto tra i figli dei contadini indios inghiottiti senza nome nelle fosse comuni (come ai tempi di Hitler) nei cimiteri clandestini.



L'ENNESIMA INIZIATIVA ANIMALE PER LA " SALVEZZA DELL'UMANITA' '
   Giunge puntualmente, a firma del King Kong di turno, questa volta dall'Unione Sovietica impegnatissima, con l'alleata bestia dell'ovest, a cancellare dalla faccia della Terra qualsiasi impronta umana...



LA BESTIA SECONDA, DAI DUE NOMI E DAI DUE CORNI
   E' perciò impegnatissima su tutti i fronti a nascondersi sotto sembianze umane, proclamando ai quattro venti i diritti del cane e del gatto, ingenuamente scambiandoli per quelli dell'uomo, e quindi rivelando la propria inconfondibile natura.   Ma la PERSONA UMANA  si fa sempre più vicina...



PER CUI
   Le turbe zoologiche parlanti dei falsi mondialisti, dei falsi universalisti, dei falsi umanisti, dei falsi uomini, si dannano l'anima terrorizzate dalla BOMBA; e si danno un gran daffare, proclamandosi idiotamente "salvatrici" proprio di quella natura che è ad esse, SCIMMIE, perfettamente contraria, comunque scelgano poi di definirsi...uomini degenerati scimmie, oppure...scimmie evolute.    E difatti la loro Bestia agita disperatamente la coda, perchè la spada dell'IPEREGO incombe...


DALLA GERMANIA LE PRIME INDISCREZIONI SUL MERCATO NUCLEARE
    Che infatti è in progressivo sviluppo ed ha perciò un grande futuro, perfino nei commerci clandestini dei petardi e bombolette varie delle feste e dei giochi incoscienti di un fine d'anno che prima o poi sarà davvero la FINE dell'anno e degli anni.   Auguri per tutti...



E INFINE IL COMMENTO "PROFETICO" UNIVERSALISTA
   Le corrispondenze dall'America latina sono di Egidio Foti, il quale così conclude:
   ""Questa è la realtà dell'America latina, nella quale ci battiamo inutilmente per il sogno della pace, impedita dagli interessi dei colonizzatori, dell'oscurantesimo, del feticismo e delle superstizioni, dal fanatismo militarista più ottuso, dai rigurgiti nostalgici dei rifugiati del '43, dalla demagogia dei nazionalismi più inani, più retorici e involutivi, dalla penetrazione di tutte le peggiori insidie delle società più opulente, più insensibili e più corrotte in fase di irreversibile agonica disgregazione"".
   E non vi è dunque conclusione migliore per descrivere, nella realtà dell'America latina, la realtà della Terra, perchè naturalmente gli argomenti e gli episodi estratti dall'ammasso della patogenesi sociobiologica planetaria, costituiscono "il campione" di un campionario "in ascesa invertita per
l'inferno", che la spettacolarità dell'età presente pone all'attenzione di tutti.
   Nei necrologi, il luogo comune dell'ascensione in cielo del defunto, si riferisce infatti, a cagione della negativizzazione e dell'invertimento dell'universo, in realtà alla discesa del deceduto nel precipizio senza ritorno.
   Non possiamo perciò qui che anticipare, contro di noi, e questa volta attraverso i nostri familiari, il prossimo cambio delle uniformi, dei metodi e dei sistemi della criminalità istituzionalizzata delle nazioni.  
In sostituzione delle spade, della croce e del rogo, in disuso per espansione progressiva patogenetica dell'usurpazione del corpo sociale, importata dall'Organizzazione di disuguaglianza economica relativa, e a completamento delle censure editoriali e della informazione omessa dai media, già in atto, verranno utilizzate nel tentativo di fermare in qualche modo L'OPERA UNIVERSALISTA, le toghe nere neofasciste di una magistratura corrotta e irresponsabile, orchestrata dai padrini politici, e i camici nerissimi di un'avvocatura neofascista avida e professionalmente incapace, per cupidigia (di denaro) complice e collaboratrice della prima.   Non vorremmo comunque essere al posto di coloro che vorranno in un qualsiasi  modo impedire l'avvento dello Stato della Sanità sulla Terra, perchè (anche se essi si riveleranno soprattutto irresponsabili e incoscienti) il loro destino sarà ancora peggiore di quello della "macina al collo", già assegnato dall'Abbattitore del tempio ai più turpi "pedofili".
   La risposta agli interrogativi: "a che serve la Commissione antimafia?"; "a chi serve?"; che tutti conoscono, è appunto: "alla mafia".  In particolare utilizzabile nei suoi avvicendamenti conflittuali ai vertici della cupola, come il prossimo decennio dimostrerà.
   Il commento universalista sugli episodi denunciati nelle corrispondenze dall'America latina, richiama allora l'attenzione di tutti sulla sintomatologia sociobiologica in atto sul pianeta Terra - causa morbosa l'Organizzazione sociale di disuguaglianza economica relativa delle nazioni planetarie - significando che la "musica-sostanza" sarà sempre la stessa, per vostra fortuna non "da qui all'eternità" ma da qui agli anni a venire, con ulteriore cambio di etichette, di partiti e di movimenti politici, di altre apparenze, forme e uniformi (con avvicendamento cioè dei soliti musicanti dipendenti dal Padrinato statista e privatista).
   Perchè il tutto non potrà che essere reiterato, sulla Terra, fino a quando non sarà stato realizzato il "Progetto universalista per l'attivazione dell'Organizzazione universale di eguaglianza economica assoluta – Società per Azioni Umane - sulla Terra".

Dalla Sede del Centro Operativo dell'Universalesimo, il 42.1.12 dell'E.U., 2° Anno R.U., 1° C.a., ore 00,01 (13,01 o.s.m.).

(S.V. “NOTIZIE DALL’UNIVERSO E DINTORNI – Rubrica d’Informazione avanzata – “ A full rights reserved Copyright © by Collezione Opere di Cultura dell’Universo, di Letteratura, Scienze e Scrittura creativa. Vetrina: Blog di Sergio Valli    http://vallisergio.blogspot.it/  Official Page Facebook: “Sergio Valli Roma”. Twitter: “Sergio Valli @Universalesimo. Pinterest/Pin It. “Bacheca: Blog di Sergio Valli”. Archivio: www.Radioland.it  N.B. E’ ammessa la riproduzione anche parziale dei testi purchè ne venga citata la fonte)